HAMPSTEAD

Advertisement
Sei qui: Cosa vedere a Londra >

Il quartiere di Hampstead e Hampstead Heath  

Se volete fare quattro passi in mezzo al verde, durante il vostro soggiorno a Londra, di certo non avrete problemi a trovare luoghi adatti, anche in pieno centro. Hide Park, Reagent's Park e St. James's Park sono solo i più famosi fra i molti angoli di natura ritagliati fra le strade della capitale. Hyde Park è il più aristocratico, con l'ampio lago centrale e le passeggiate di terra battuta bianca che conducono al Buckingham Palace; Reagent's Park il più vario, con roseti, campi di Crickett e perfino lo Zoo all'interno dei suoi confini.

Advertisement

 

Hampstead, LondraLa scelta per un turista con poco tempo a disposizione è quasi forzata: questi parchi sono molto vicini alle attrazioni principali, tanto che è da prendere in considerazione, invece di scendere sottoterra nella congestionata "tube", l'opportunità di attraversarli per passare da un punto all'altro della città. Per godere di un esempio di natura meno formale e più selvaggia, invece, è consigliabile spostarsi di qualche chilometro a nord-est del centro, e visitare almeno parte della sterminata distesa collinosa di Hampstead Heath (vedi Mappa), la riserva di tranquillità dell'alta società di Londra. Chiamare Hampstead Heath in questo modo non rende giustizia alla varietà di situazioni e frequentatori che popolano la riserva, ma è senz'altro lo stereotipo che accompagna i 3,2 chilometri quadrati di natura nella mente dei londinesi e di chi consoce bene la città.

 

Hampstead - LondraThe Vale of Health, un piccolo isolato racchiuso fra gli alberi del parco, è considerata una delle aree abitative più costose del mondo, con prezzi che si aggirano e superano a volte i 15 milioni di sterline (24 milioni di euro ca.) per una villa. Come già accennato, la Heath si presenta in larga parte più con le caratteristiche di una riserva naturale che come tipico parco formale inglese; dei suoi 3,2 kmq, quasi tutti sono il lascito degli antichi possedimenti del Maniero di Hampstead, mentre l'area più settentrionale (0,5 kmq) costituiva riserva privata della Kenwood House, l'edificio di maggior rilievo entro i confini del parco. Praticamente impossibile è attraversare le balze di Hampstead senza imbattersi in almeno qualcuno dei suoi 25 laghi e laghetti (alimentati dal Fleet River, che nasce nella Heath e sfocia nel Tamigi), tre dei quali sono ad uso dei bagnanti (uno solo per uomini, uno per donne e uno promiscuo) e gli altri attrezzati per le corse di barche da modellismo, per la pesca o riservati alla ricca fauna locale. All'estremo sud del parco è inoltre presente una piscina a cielo aperto molto frequentata dai residenti nei mesi più caldi, The Lido, mentre lungo i confini opposti della Heath, al centro di quello che una volta era un parco privato, sorge bianca e altera la bellissima Kenwood House, edificio originario del XVII secolo e rimodellato ad opera di Robert Adam e Gorge Saunders nel XVIII, oggi aperto al pubblico e sede di varie attività fra cui concerti, rappresentazioni artistiche e mostre di pittura.

 

Hampstead & Highgate

Hampstead, LondraSono pochi i turisti che arrivano fin qui, eppure questa zona è a pochi km dal centro. Si tratta di 2 antichi villaggi che all'inizio del '900 sono stati inglobati nella "Grande Londra", riuscendo però a mantenere intatto lo spirito originale. Seguendo le ripide stradine di Hampstead si raggiunge Hampstead Heath, una landa verdeggiante che in passato ha incantato molti poeti. Da vedere anche la Kenwood House (una bella dimora aristocratica del XVIII secolo), l'Highgate Cemetery e il Freud Museum (casa dove visse Sigmund Freud al 20  di Maresfield Gardens) o anche il Camden Arts Centre. Hampstead è un area molto benestante e ospita alcune delle abitazioni più costose della capitale. Una gita con picnic è sempre occasione di visitare Hampstead Heat, o anche i pub tradizionali e il mix eclettico di ristorantini. Dopo oltre un decennio di polemiche e azioni legali da parte dei residenti locali, nel 1992 sul posto è stato aperto anche un ristorante McDonald, con il quale si è tuttavia concordando un re-design della facciata d'entrata secondo i canoni urbani del quartiere. Hampstead è stato anche a lungo conosciuto come una residenza di intellettuali e artisti famosi.

Leggi gli approfondimento dedicato  Highgate Cemetery

 

Il luogo più visitato e di maggior fascino dell'intera Heath è però senza dubbio Parliament Hill, altura posta al margine meridionale della riserva dalla quale è possibile godere di una splendida visuale d'insieme della City e dei grattacieli di Canary Warf, molto frequentata dagli amanti di aquiloni. Da non perdere anche gli splendidi Hill Gardens, ritagliati all'interno di una proprietà dei primi del novecento, Hinverforth House, e molto frequentati durante i week-end; in settimana è invece possibile godersi in tranquillità la passeggiata sopraelevata, attorniati da una spettacolare ambientazione immersa nella natura lussureggiante. Per chi vuole visitare un giardino formale con laghetto, prato e aiuole curate di fiori, all'estremità occidentale della Heath è situato il Golders Hill Park, all'interno del quale è presente anche un piccolo zoo, un ristorante italiano, campi da tennis e un'area riservata ai golfisti.

 

Tornati su strade asfaltate, oltre i margini occidentali del parco, ci si imbatte invece nell'esclusivo e pittoresco Hampstead Village, residenza di numerose personalità della "Londra Bene" e terreno di coltura delle avanguardie artistiche britanniche dal diciottesimo secoli ai giorni nostri. Hampstead Village, che nonostante la vicinanza dal centro (circa 6 kilometri a nord ovest di Trafalgar Square) mantiene intatta tutta la sua atmosfera di villaggio borghese, nasce attorno al XV secolo e conosce un primo sviluppo nel XVIII, quando diventa centro termale di una certa importanza. Dopo il declino dell'attività termale, i nuovi impulsi all'urbanizzazione dell'area seguono l'arrivo della linea ferroviaria (North Line Railway) nel XIX secolo e della metropolitana (Northern Line) agli inizi del XX.

 

Passeggiare lungo la High Street di Hampstead Village è un piacere a cui non bisogna sottrarsi, se si vuole provare un assaggio della vita quotidiana nella Londra "upper class". Comunque lontano dal consumismo delle principali vie del centro (Oxford Street su tutte), è qui possibile trovare gli ultimi esempi di negozi di artigianato culinario indipendenti, che importano al village cibi tradizionali delle migliori cucine del mondo. Numerosi e raffinati sono i ristoranti, alcuni dei quali dai prezzi proibitivi; ve ne sono in particolare di francesi, italiani e asiatici, senza dimenticare i pub inglesi che qui, più che in altre aree della città, hanno mantenuto intatto il loro stile tradizionale (il più famoso, l'Holly Bush, ha solo recentemente sostituito l'illuminazione a gas con quella elettrica).

 

Fra i vari edifici di interesse storico artistico è sicuramente da ricordare l'Isokon Building in Lawn Road, un palazzo di 34 appartamenti costruito negli anni trenta come esperimento di "vita comunitaria", con cucina, lavanderia e servizio di lucidatura scarpe in comune fra i residenti, classificato Grade I nella lista degli edifici di interesse storico artistico d'Inghilterra.

Agata Christie vi abitò dal 1940 al 1946 e come lei altri artisti di spicco del XX secolo, fra cui Laszlo Moholy-Nagy e Walter Gropius.

 

Il Village è inoltre sede di numerosi musei, fra cui il Freud's Museum, Fenton House e il Camden Arts Centre.

 

Ecco una breve lista dei suoi residenti celebri del passato:
- Lord Byron - Agatha Christie - Samuel Taylor Coleridge - John Constable - Charles Dickens - T. S. Eliot - Ian Fleming - Sigmund Freud - Stephen Fry - Walter Gropius - Audrey Hepburn - D. H. Lawrence - Piet Mondrian - Florence Nightingale - George Orwell - Percy Bysshe Shelley - Robert Louis Stevenson - Elizabeth Taylor - H. G. Wells - William Wordsworth.


Queste, invece, alcune delle star che, più o meno stabilmente, abitano il Village ai giorni nostri:
- Russell Crowe - Peter O'Toole - Boy George - Hugh Grant - George Michael - Jeremy Irons - Jamie Oliver - Jude Law - Brad Pitt - Tim Roth - Sting - Ralph Fiennes - Emma Thompson - Kate Winslet - Geri Halliwell.


Raggiungere Hampstead Village è facile: basta prendere la northern line in direzione nord, fermata Hampstead o il treno e scendere all'omonima stazione.

 

Per arrivare alla Heath, invece, ci sono varie possibilità a seconda del punto da cui si vuole entrare; da ovest: Gospel Oak e Hamstead Heath col treno o Hampstead e Belsize Park in metro. Da nord, stazione metro Golders green e da est, Highgate o Archway. Hampstead Heath, tranne i parchi privati e la Kenwood House, non ha cancelli e non vi sono quindi orari di chiusura.
Kenwood House. Apretura: 11:00-17:00 da aprile a fine ottobre, 11:00-16:00 da novembre a marzo. Entrata libera.
Golders Hill Park. Apertura: 8:00-tramonto.

Articolo di Paolo Borile per Informagiovani Italia

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli Londra      Auberges de Jeunesse a Londres    Ostelli Inghilterra

Carte de la Grande Bretagne   Karte von Großbritannien   Mapa Gran Bretaña   Map of Britain

Carte de Londres     Karte von London       Mapa Londres   Map of London

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal