Cosa vedere a Colonia - Cosa visitare a Colonia

Adv.

Cosa vedere a Colonia - Cosa visitare a Colonia

 

Una città moderna, dinamica e vivace, con una storia di oltre 2000 anni. Colonia, una delle più antiche città tedesche, situata nella regione della Renania-Vestfalia colpisce il visitatore fin dal primo istante. Le due torri del Duomo, alte ognuna 157 metri, visibili da ogni punto della città, i parchi lungo le rive del Reno, i resti romani, ma anche i caffè e i locali dove gustare la "Kölsch", la birra tipica di Colonia: tutto contribuisce a rendere Colonia un luogo unico.

Colonia venne fondata nel 50 avanti Cristo dai Romani, che la resero uno dei principali centri commerciali dell'Impero Romano a nord delle Alpi. Durante il Medioevo faceva parte della Lega Anseatica, l'associazione di città che esercitò il controllo sui commerci dell'Europa settentrionale e del Mar Baltico tra il XII e il XVII secolo e nel 1388 venne fondata l'Università, una delle più antiche d'Europa. Durante la seconda guerra mondiale oltre il 90% di Colonia venne distrutta e alla fine della guerra solamente 40.000 persone vivevano ancora all'interno della città. La ricostruzione del centro storico iniziò nel 1947 e l'architettura post-bellica caratterizza ancora oggi il volto della città.

Oggi Colonia è una centro collegato in modo eccellente con il resto dell'Europa, grazie ai treni ad alta velocità e al vicino aeroporto di Bonn-Colonia. Con la mente al futuro e il cuore alla storia e alle tradizioni, Colonia attrae ogni anno oltre due milioni di visitatori, che raggiungono la città per business, visto che la città è anche un importante polo fieristico in cui si tengono ogni anno circa 75 fiere, e per le sue numerose attrattive che spaziano dai reperti romani visibili nel Museo Germanico-Romano, alle dodici Chiese Romaniche, al Municipio, agli interessanti musei che offrono una vasta scelta che saprà certamente accontentare i gusti e gli interessi dell'ospite.

Colonia è l'unica città al mondo insieme alla vicina Düsseldorf  che ha una "quinta stagione", cosi viene infatti chiamato il periodo del Carnevale, che inizia il giorno 11 novembre e termina il Mercoledì delle Ceneri, anche se il cessenine è il Lunedì delle Rose, quando si svolge il lungo corteo dei carri che attraversa tutta la città, su un percorso totale di 6.5 chilometri. Dai carri vengono lanciate gli "Strüßjer", ovvero i mazzi di fiori oppure le “Kamelle", le caramelle richieste a gran voce dalla folla, ma anche cioccolata e bottigliette di acqua di Colonia. Si calcola che durante la parata vengono distribuite 140 tonnellate di dolci, 720'000 barrette di cioccolato, 300'000 mazzi di fiori e migliaia di altri giocattoli e articoli da regalo.

Il Carnevale non è l'unico evento che trasforma la città. Ogni anno, a partire dall'ultimo lunedì prima dell'Avvento i mercatini di Natale accolgono migliaia di visitatori da tutto il mondo: decorazioni natalizie, i dolci tipici del Natale, artigianato e giocattoli vengono esposti nelle casette di legno chiamate "Buden", in un'atmosfera magica allietata da canti natalizi. Colonia ospita ben sei diversi mercatini: il mercatino di Natale della Cattedrale, situato proprio di fronte al Duomo, il mercatino di Natale degli Angeli, il più antico della città che si tiene nel Neumarkt, il centro dello shopping, il mercatino di Natale del porto, con suggestiva vista sul Reno, il vecchio mercatino di Natale sulla Alter Markt, di fronte al Municipio di Colonia, oppure il mercatino delle fiabe, che ha luogo sulla Rudolfplatz.

Museo Ludwig

Cosa vedere a ColoniaColonia offre ai suoi visitatori la possibilità di vivere, nel volgere di pochi attimi o di pochi metri, esperienze visive molto differenti tra di loro ma tutte ugualmente affascinanti. Il Museo Ludwig è l'esempio più lampante di questo contrasto. A pochi passi dall'imponente figura del Duomo, il capolavoro dell'arte gotica che delinea il panorama di Colonia, il Museo Ludwig, progettato dagli Architetti Peter Busmann e Godfrid Haberer e inaugurato nel 1986, offre un contrasto visivo considerevole.

Il Museo Ludwig è un importante museo di arte moderna e contemporanea che vanta una delle più importanti collezioni al mondo per quanto riguarda l'arte europea ed americana del dopoguerra. Il museo venne istituito nel 1976 grazie alla donazione di circa 350 opere di arte moderna da parte dei coniugi Ludwig. La collezione comprende opere dell'Espressionismo, dell'Avanguardia Russa di Picasso e del Cubismo, del Surrealismo, del Dadaismo e del Surrealismo, dell'Espressionismo astratto fino all'arte Minimale e Concettuale. Il Museo contiene una delle più grandi collezioni di opere di Picasso in Europa e tra gli altri opere di Andy Warhol, Roy Lichtensteins, George Segals, Max Beckmann, Jasper Johns.

Museo Wallraf Richartz

Il Museo Wallraf Richartz ospita, all'interno di una costruzione moderna, una delle collezioni di arte medioevale più importanti del mondo, assieme ad una collezione di opere del Barocco, fino a capolavori dell'Impressionismo e del Neo-Impressionismo, coprendo un arco temporale che va dal tredicesimo all'inizio del ventesimo secolo e include opere di Rubens, Rembrandt, Tiepolo, Monet.

Museo Schnütgen

La Chiesa Romanica di Santa Cecilia accoglie, a partire dal 1956, il Museo Schnütgen. In un ambiente suggestivo, in cui le cui navate della chiesa romanica sono illustrate con scene della vita di Cristo e della Vergine Maria, le opere conservate nel museo consentono al visitatore di vedere l'evoluzione del linguaggio dell'arte e ad apprezzare i contrasti tra periodi artistici differenti. Il Museo Schnütgen è stato il primo museo a riaprire dopo la seconda guerra mondiale e accoglie opere dell'arte medioevale, periodo durante il quale Colonia era una delle più influenti città europee e la fede cristiana aveva un ruolo centrale nella vita dei cittadini. I manufatti artistici di questo periodo riflettono il profondo spirito religioso del periodo e il Museo Schnütgen consente al visitatore di compiere un viaggio nel tempo ed immergersi nella realtà dell'epoca, popolata da Santi, pellegrini, le corporazioni.

Tra le opere d'arte visibili si possono ammirare preziosi manufatti fatti di bronzo, oro od avorio, sculture lignee, tessili o vetri colorati. La raccolta di tessili comprende all'incirca 3500 esempi di tessuti e ricami oltre a circa 300 abiti liturgici che consentono di ricostruire la storia del tessile dal quarto fino al diciottesimo secolo. La collezione comprende anche alcuni scritti risalenti al periodo compreso tra l'epoca carolingia e la fine del Medioevo.

A partire dal 2003 il programma delle manifestazioni organizzate dal museo include anche l'organizzazione di concerti, durante i quali, musicisti di fama internazionale accompagnano l'ascoltatore nel suggestivo mondo musicale del Medioevo.

Giardino Botanico di Colonia

Non solo chiese, musei e reperti archeologici: Colonia è una città ricca di verde, che invita a lunghe passeggiate, al gusto del vagare senza una meta precisa, immersi in un'atmosfera calma e rilassata.

Il Flora e il giardino botanico inizialmente erano due aree verdi separate, riunite a partire dal 1920 e che oggi si estendono su una superficie di 11.5 ettari. Il giardino risale all'anno 1863 quando venne costruito per rimpiazzare il vecchio giardino botanico che si trovava vicino alla Cattedrale di Colonia ma che venne distrutto durante la costruzione della ferrovia. Il design del giardino venne curato dal più famoso botanico di tutti i tempo Carl von Linné, meglio conosciuto in Italia semplicemente come Linneo, il quale creò un ambiente in cui stili diversi coesistevano: il Barocco francese, il Rinascimento italiano e i giardini all'inglese. Tra il 1912 e il 1914 il giardino, che versava in cattive condizioni economiche, venne rilevato dalla città, che decise anche di costruire un annesso giardino botanico dalle dimensioni di 4.5 ettari. Il parco è stato completamente rinnovato nel 1987 e all'interno del suo giardino allietano il paesaggio pergole, cascate e il Tempio di Flora.

Il giardino botanico oggi conta oltre 10'000 tipi di piante differenti provenienti da diverse aree vegetative, tra cui circa 2000 specie di piante alpine, che crescono sia libere all'area aperta che all'interno di serre. Il giardino conserva anche un'eccellente collezione di magnolie, rododendri, conifere, oltre ad un giardino di piante medicali. All'incirca 5000 specie vengono conservate in quattro serre da esposizione. La prima serra contiene le piante delle foreste pluviali tropicali, la seconda contiene piante tropicali come bambù, cacao, caffè, palme da cocco e vaniglia. Nella terza serra trovano spazio le piante subtropicali provenienti dalle Americhe, dall'Africa, dall'Asia e dall'Australia, mentre nella quarta fanno mostra di se i cactus.

Parco del Reno

Il Parco del Reno si estende su una superficie di ben 40 ettari sulla riva destra del fiume Reno e si può definire un parco a dimensione di famiglia, grazie ai suoi ampi spazi che consentono la pratica di numerose attività sportive come jogging, lo skating o giochi con la palla sui grandi prati. Il parco venne disegnato per la prima volta nel 1912, in occasione di un'esposizione ma nel 1914 e nel 1928 fu sottoposto a interventi di ingrandimento. Nel 2007, in occasione delle celebrazioni per il cinquantesimo anniversario, il parco venne dichiarato "il più bel parco della Germania". Numerose statue dai nomi evocativi ornano il parco: troviamo ad esempio il "Balletto dell'acqua", “rosa dei venti rotante", "il ballo" o "il gruppo dei bambini".

Il Rheinpark è uno dei due punti di partenza della funivia di Colonia che, inaugurata più di cinquanta anni fa, fu la prima funivia in Europa ad attraversare un fiume. Dalla sua messa in funzione nel 1957 oltre 15 milioni di visitatori hanno goduto l'esperienza magica di ammirare Colonia dall'alto.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

Altri articoli simili di città tedesche:

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Colonia   Ostelli Germania  Hotel Germania   Hotel Colonia

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Cologne karte von Köln Mapa Colonia   Map of Cologne

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal