Cosa vedere a Berlino

Luoghi di interesse e 80 cose da fare e vedere a Berlino in 1, 2 o 3 giorni.

Adv.

Cosa vedere e fare a Berlino - Le 80 cose interessanti da non perdere

 

Cosa vedere e fare a Berlino? Quali sono i luoghi di interesse da visitare assolutamente? Qui di seguito un elenco di 80 luoghi e cose da vedere nella capitale tedesca per visite da pochi giorni a un mese.

 

Chiedi a un berlinese cosa ami di più della propria città e avrai modo di capire la vera anima di Berlino. L'elenco dei luoghi e delle cose da vedere sarebbe quasi infinito. La capitale della Germania non finisce mai di stupire: grandiosa e immensa nella sua storia, nel bene e nel male, sempre capace di rinascere e reinventarsi. Tutto qui fa tendenza, sia le vecchie che le giovani attrazioni, anche quelle che fanno pensare e riflettere, primo fra tutti il Muro di Berlino, o semplicemente "il Muro". Seguiteci...

  1. Reichstag

  2. Il Muro di Berlino

  3. Monumento al Muro di Berlino

  4. Quartiere Mitte

  5. Isola dei Musei

  6. Denkmal für die ermordeten Juden Europas

  7. Deutscher Dom

  8. Zoo di Berlino

  9. Duomo di Berlino

  10. Nikolaikirche

  11. Municipio Rosso

  12. Tiergarten

  13. Porta di Brandeburgo

  14. Gemäldegalerie

  15. Alte Nationalgalerie

  16. Museo di Pergamo

  17. Unter den Linden

  18. Schloss Charlottenburg

  19. Altes Museum

  20. Neues Museum

  21. Ponte Rosso di Berlino

  22. Checkpoint Charlie

  23. Nuova Sinagoga di Berlino

  24. East side Gallery

  25. Opera di Berlino

  26. Museo Storico Tedesco

  27. Quartieri di Berlino

  28. Prenzlauer Berg

  29. Friedrichshain

  30. Kreuzberg

  31. Neukölln

  32. Scheunenviertel

  33. Nikolaiviertel

  34. Berlino sotterranea

  35. Bernauer Strasse

  36. Museo di Käthe-Kollwitz

  37. Museo di Storia Naturale di Berlino

  38. Berlinische Galerie

  39. I luoghi della Street Art a Berlino

  40. Gendarmenmarkt

  1. Reggia di Sanssouci

  2. Kunsthaus Tacheles

  3. Pariser Platz

  4. Alexanderplatz a Berlino

  5. Friedrichshain

  6. Potsdamer Platz

  7. Berlin Hauptbahnhof (Stazione Centrale)

  8. Ampelmännchen

  9. Hackesche Höfe

  10. Fernsehturm

  11. Gedenkstätte Berliner Mauer

  12. Dahlem Museen

  13. Friedrichswerdersche-Kirche

  14. Gedenkstätte Plötzensee

  15. Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche

  16. Marienkirche

  17. Museo Stasi

  18. Zitadelle

  19. Kurfürstendamm

  20. Trabant - Le auto di massa della DDR

  21. Wilhelmstrasse - Il viale del potere nazista

  22. Antico cimitero ebraico di Berlino

  23. Museo della DDR

  24. Museo Bröhan

  25. Museo Bode

  26. Museo Brücke

  27. Museo Berggruen di Berlino

  28. Topografia del Terrore

  29. Stadio Olimpico di Berlino

  30. Mauerpark

  31. Hamburger Bahnhof

  32. Siegessäule - Colonna della Vittoria

  33. Tempelhof - L'ex aeroporto diventato parco

  34. Potsdam

  35. Mercatini delle Pulci a Berlino

  36. Aquadom

  37. Berghain - La Discoteca più famosa di Berlino

  38. Babelsberg

  39. Filmpark Babelsberg

  40. Visitata guidata in italiano a Berlino

Risparmiare a BerlinoLa città oggi è  ottimista, con un costante " work in progress", con cantieri e grandi progetti aperti, proiettata verso il futuro restando attenta al passato.  Ognuno ha le sue mete preferite, parchi, musei, laghi, piazze e tutti amano e vivono il loro quartiere. Tutti i viaggiatori desiderano vedere e capire come era il Muro di Berlino, comprendere come fosse possibile che una città di questa grandezza fosse fisicamente e psicologicamente divisa in due; desiderano visitare, vedere il Check Point Charlie, l'isola dei Musei, ma soprattutto immergersi nell'atmosfera vivace e creativa della città di oggi.

 

Reichstag

 

ReighstagDem deutschen Volke ("Per il popolo tedesco"), si può leggere sul frontone di questo simbolo della storia tedesca del XX secolo.  Il Reichstag di Berlino è l'edificio sede del Bundestag, il Parlamento federale tedesco. Costruito tra il 1884 e il 1894 nel più puro stile del grande Rinascimento italiano, il Reichstag fu sede dell'Assemblea (Reich) durante il Secondo Impero tedesco (1871-1918) e poi durante la Repubblica di Weimar (1918-1933)...Continua a leggere sul Reichstag.

Torna su

Il Muro di Berlino

 

1961 una giovane donna, accompagnata dal suo fidanzato, si trova vicino alla parte superiore del muro di Berlino per parlare a sua madre, dalla quale è stata divisa, che si trova sul lato opposto della barriera. La storia del Muro di Berlino (Berliner Mauer in tedesco) comincia nel 1961, come diretta conseguenza della Seconda Guerra Mondiale e della successiva Guerra Fredda tra i due blocchi del potere che governavano il mondo in quel periodo: quello sovietico e quello occidentale a comando americano. La vittoria degli Alleati e dell'Armata Rossa sul nazismo è ormai lontana e la Germania, divisa fra est filosovietico e ovest filoccidentale, paga il prezzo più alto: mentre nella repubblica federale (Rft), grazie anche ai massicci aiuti americani, migliorano le condizioni di vita, nella repubblica democratica (Ddr o Rdt) cresce l'insoddisfazione della gente...Continia a leggere sul Muro di Berlino.

Torna su

 

Monumento al Muro di Berlino


Monumento al Muro di BerlinoE' qui, nel Momumento al Muro di Berlino (Gedenkstätte Berliner Mauer in tedesco), nella Bernauer Strasse molto meglio che alla East Side Gallery, che ci rendiamo conto di come era veramente il "Muro" prima della sua caduta nel 1989. Il Muro conosciuto, che separa l'est dall'ovest, non è molto alto, ma è stato raddoppiato ad est da un "muro di protezione"...Continua a leggere sul Monumento al Muro di Berlino.

Torna su

Quartiere Mitte

 

MitteIl Mitte è un distretto (ma porta lo stesso nome anche un suo quartiere) a cui è associato il codice numerico 01. In tedesco mitte significa "mezzo", "centro" ed infatti identifica il centro della capitale della Germania. Il Mitte di gran lunga è l'area a più alta concentrazione di monumenti e si estende in circa 40 km quadrati, allungandosi lungo il corso del fiume Sprea. Faceva parte di Berlino est ed è oggi la parte di Berlino più visitata dai turisti. Si noti che quando i berlinesi parlano del Mitte di solito si riferiscono al quartiere e non al  più grande distretto...Continua a leggere sul quartiere Mitte.

Torna su

Isola dei Musei (Musemsinsel)

 

Isola dei MuseiLo scenografico Schlossbrücke (letteralmente Ponte del Castello) progettato da Karl Friedrich Schinkel  (dal 1951 al 1991 Marx-Engelsbrücke) si trova all'estremità orientale del viale Unter den Linden nel centro storico di Berlino, adornato di sculture, conduce alla piccola isola sul fiume Sprea, oggi nota come Isola dei Musei (Museumsinsel). Su questo piccolo lembo di terra nel XII secolo sorse il primo nucleo di quella che sarebbe diventata Berlino. Il nome "Isola dei Musei" deriva dal fatto che qui sono concentrati alcuni dei più grandi musei del mondo, non solo della Germania: Altes Museum, Neues Museum (inclusa la collezione del Museo Egizio di Berlino), Alte Nationalgalerie, Museo Bode, Pergamon Museum...Continua a leggere l'articolo dettagliato sull'Isola dei Musei.

Torna su

 

Denkmal für die ermordeten Juden Europas (Memoriale della Shoa)

Memoriale per gli ebrei assassinati d'Europa a BerlinoLa Germania e l'intera umanità non si possono permettere di far finire nell'oblio gli orrori nazisti accaduti durante la seconda guerra mondiale. Per questo, proprio nella capitale tedesca si trova il Memoriale per gli ebrei assassinati d'Europa (Denkmal für die ermordeten Juden Europas in tedesco), meglio conosciuto come museo dell'Olocausto o della Shoah, un campo di 2711 stele (chiamate così dall'architetto), monoliti  in cemento grigio scuro disposti in file ondulate su 212.000 m². Progettato e inaugurato nel 2005 da Peter Eisenmann, il memoriale si trova in corrispondenza del luogo dove c'era il bunker di Goebbels, il capo della propaganda nazista. Nel sotterraneo si trova il Centro di documentazione degli ebrei morti nella shoah (sempre a ingresso gratuito). Il memoriale, che evoca sia un cimitero gigantesco che un labirinto, si trova a metà strada tra Potsdamer Platz e la Porta di Brandeburgo, vale a dire, nel cuore di Berlino. Nelle vicinanze si trovano anche un centro informazioni e un memoriale sulla deportazione degli omosessuali. Quest'ultimo si presenta sotto forma di un blocco di cemento trafitto da una finestra obliqua, attraverso la quale, si può guardare un video con un bacio tra due uomini. Entrambi i memoriali sono un esempio di grande lavoro sulla memoria collettiva, su episodi che devono essere ricordati per sempre, allontanando la tentazione dell'oblio...Continua a leggere sul Memoriale per gli ebrei assassinati d'Europa.

Torna su

 

Deutscher Dom

Deutscher DomCostruito intorno al 1708 dall'architetto ticinese Giovanni Simonetti su disegno di Martin Grünberg, la torre, identica a quella del "Französischer Dom", il Duomo Francese, fu aggiunta solo nel 1785. Il Deutscher Dom era destinato a servire da chiesa per la comunità Calvinista di Berlino...Continua a leggere sul Deutscher Dom.

Torna su

 

Zoo di Berlino

 

Zoo di BerlinoUno dei più grandi giardini zoologici del mondo, il Zoologischer Garten di Berlino è stato emozionante per milioni di visitatori da quando ha aperto più di 150 anni fa. Quando parliamo dello Zoo di Berlino alcuni di noi ricorderanno il libro e il film di Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino, che tuttavia era ambientato nella stazione ferroviaria adiacente allo zoo, la Zoologischer Garten per l'appunto...Continua a leggere sullo Zoo di Berlino.

Torna su

 

Duomo di Berlino

 

Duomo di BerlinoIl Duomo di Berlino è una delle icone della città. Costruita in stile rinascimentale italiano, la cattedrale protestante di Berlino venne distrutta durante la seconda guerra mondiale dalle forze inglesi e rimase un rudere fino al 1973, anno nel quale iniziarono i lavori di restauro. Dall'esterno il grande complesso ha sempre avuto una buona estetica, ma dalla fine dei lavori di ristrutturazione l'intero edificio è stato riportato al suo antico splendore...Continua a leggere sul Duomo di Berlino.

Torna su

Nikolaikirche

 

NikolaikircheLa Nikolaikirche è legata all'intera storia di Berlino, sin dalle sue origini; situata nella parte orientale del centro, in quella che un tempo veniva chiamata Berlino Est, e nell'attuale quartiere di Mitte. L'edificio venne infatti costruito durante i primi anni di vita della stessa Berlino, nella prima metà del XIII secolo, e per questo viene identificata come lachiesa più antica di Berlino...Continua a leggere sulla Nikolaikirche.

Torna su

 

Municipio Rosso di Berlino

 

Rotes RathausIl neo rinascimentale Municipio di Berlino è stato costruito in mattoni di terracotta rossa (da qui il nome) dal 1861 al 1869 e la storia della città è qui tutta illustrata fino a quella data con una serie di 36 bassorilievi sulla sua facciata. Il precedente municipio medievale della città venne sostituito con l'atuale durante la sviluppo industriale e la modernizzazione della città. Durante l'epoca comunista l'edificio servì l'amministrazione municipale della Berlino Est, conservando il nome di Rotes Rathaus ('Municipio Rosso'), dal colore della facciata...Continua a leggere sul Berliner Rotes Rathaus.

Torna su

Tiergarten

 

TiergartenIl parco di Tiergarten è il parco più grande (e più bello) di Berlino e uno dei più grandi parchi urbani del mondo. I turisti a Berlino passeggiando al Tiergarten possono godere di numerosi e incantevoli percorsi con zone boschive, laghi e prati molto frequentati. Con i suoi 210 ettari è il "polmone verde" di Berlino (il secondo più grande dopo la foresta di Grünewald). Il viale Strasse des 17 Juni taglia in due il Tiergarten...Continua a leggere sul Tiergarten.

Torna su

Porta di Brandeburgo

Porta di BrandeburgoLa Porta di Brandeburgo (in tedesco Brandenburger Tor) è una porta monumentale alta 26 metri e larga 65,5, costruita nel XVIII secolo come simbolo della potenza prussiana, testimone silenziosa degli ultimi 300 anni di storia della città, è divenuta oggi una delle icone più riconoscibili di Berlino. Nel corso del tempo la porta cambiò spesso di aspetto e di colore, ma fu durante la Guerra Fredda, quando la Porta era situata proprio vicino al confine tra Berlino Est e Ovest, che divenne l'emblema, insieme al Muro, di una città, di uno stato, di un mondo divisi...Continua a leggere sulla Porta di Brandeburgo.

Torna su

Gemäldegalerie
Mattäiskirchplatz 4, Stauffenbergstraße
Trasporti: U-Bahn: Potsdamer Platz. Bus: 200 o 347

Gemäldegalerie EsternoUno dei musei d'Arte più grandi della Germania, ospita una delle più belle  collezioni europee con opere dal XIII al XVIII secolo. Celebri tra i dipinti, la Vergine in trono con Bambino (1350), circondata da angeli che ricordano i demoni nelle opere di Hieronymus Bosch; la collezione italiana include le cinque Madonne di Raffaello, insieme ad opere di Tiziano, Filippo Lippi, Botticelli e Correggio. Vi sono i primi dipinti fiamminghi: Van Eyck, Van der Weyden, Bosch e Brueghel, varie gallerie dedicate a maestri fiamminghi e olandesi del XVII secolo, e non meno di 15 opere di Rembrandt. Da non perdere. Continua a leggere sulla Gemäldegalerie.

Torna su

Alte Nationalgalerie

Alte NationalgalerieL'Alte Nationalgalerie o Antica Galleria Nazionale di Berlino è la casa originale della Nationalgalerie,  un grande museo dedicato all'arte tedesca dell'800 le cui collezioni oggi sono divise tra la Neue Nationalgalerie (vedere Neues Museum), l'Hamburger Bahnhof - Museum für Gegenwart, la Friedrichswerdersche Kirche, il Museo Berggruen e la Sammlung Scharf-Gerstenberg...Continua a leggere sulla Alte Nationalgalerie.

Torna su

Museo di Pergamo

Altare di Pergamo - Pergamonmuseum Il Pergamon Museum, Museo di Pergamo, è uno dei cinque meravigliosi musei della cosiddetta Isola dei Musei a Berlino (Museumsinsel),  ed è tra i primi tre musei tedeschi per numero di visitatori.  E' famoso in tutto il mondo per le imponenti e prestigiose opere presenti, alte decine di metri. Il museo prende il nome dall'altare di Pergamo, uno dei capolavori dell'arte greca, ed è nato per raccogliere e custodire le grandi acquisizioni degli archeologi tedeschi del secolo XVIII e XIX...Continua a leggere sul Pergamonmuseum.

Torna su

Unter den Linden

Unter den Linden - Viale dei TigliL'Unter den Linden, (letteralmente "sotto dei Tigli"), è il maestoso viale nella zona nella del Mitte di Berlino, la principale arteria est-ovest che attraversa la città che prese il nome dai filari di tigli che furono piantati lì secoli fa. Questo prestigioso viale conduce allo scenografico Schlossbrücke (letteralmente Ponte del Castello) vicino l'Isola dei Musei attraverso la Porta di Brandeburgo in Parizer Platz. La strada si estende lungo 1,5 chilometri ed ha una larghezza di sessanta metri. I tigli sono ancora ì, su quattro file per un totale di circa un migliaio in totale...Continua a leggere sull'Unter den Linden.

Torna su

Schloss Charlottenburg

 

Schloss CharlottenburgLo Schloss Charlottenburg è un grandioso palazzo in stile barocco situato nel quartiere occidentale omino di Charlottenburg a Berlino. Il palazzo settecentesco fu raso al suolo durante la seconda guerra mondiale, ma è stato completamente ricostruito. Si tratta di uno dei pochi edifici a nella capitale tedesca che mostrano la grandezza della dinastia degli Hohenzollern che per secoli ha governato Prussia e dominato gli altri stati regionali tedeschi. Il castello venne costruito per conto di Sophie Charlotte, una donna bella e intelligente, patrona della filosofia e delle arti e moglie di Federico III, principe elettore di Brandeburgo, incoronato Federico I re di Prussia. Da non perdere la Neue Flügel (Ala Nuova), con gli Appartamenti di Stato di Federico il Grande, il Neue Pavillon (Nuovo padiglione), costruito da Schinkel nel 1824 per Federico Guglielmo III, che lo preferì al palazzo principale, gli enormi giardini del XVIII secolo con il Belvedere, che contiene una collezione di porcellane di Berlino e il Mausoleo reale...Continua a leggere sullo Schloss Charlotteburg

Torna su

Altes Museum

Altes MuseumL'Altes Museum (Museo Vecchio), è uno dei più importanti tra i Musei a Berlino, ed ospita collezioni dell'Antichità Classica, in particolare greca e romana. L'Altes è stato il primo museo di Berlino, originatosi da un'idea nata nel XVII secolo nei giardini che furono della principessa Luisa, figlia di Federico Guglielmo III di Prussia, in un'isola del fiume Sprea. Aperto nel 1830, fu il primo museo di quella che oggi tutto il mondo conosce come Museumsinsel (Isola dei Musei), Patrimonio dell'Umanità Unesco...Continua a leggere sull'Altes Museum.

Torna su

Neues Museum

Neues Museum e Altes MuseumInsieme all'Altes Museum (Museo Vecchio) il Neues Museum fa parte dell'Isola dei Musei (Museumsinsel), complesso museale iscritto nella lista dei Patrimoni dell'Umanimanità dall'UNESCO e costituisco uno dei luoghi più visitati e conosciuti di Berlino.. Il Neues Museum (Museo Nuovo) venne costruito nel 1859 ed è la dimora del famoso busto della regina Nefertiti, scoperto nel 1912 e risalente al 1360 a.C...Continua a leggere sul Neues Museum.

Torna su

Ponte Rosso di Berlino

OberbaumbrückeIl ponte rosso a due piani di Oberbaumbrücke è impossibile non notarlo, con la sua delicata e decisa presenza sul fiume Sprea fino al 1989 era un'altro simbolo della divisione politica della città. Quando il Muro di Berlino fu costruito nel 1961 il ponte divenne parte di Berlino Est al confine con Berlino Ovest, e, come tutto il corso del fiume sul lato del quartiere di Kreuzberg furono fortificate dai tedesco-orientali...Continua a leggere sul Oberbaumbrücke.

Torna su

Checkpoint Charlie

Checkpoint Charlie a BerlinoIl Checkpoint Charlie è uno dei simboli finali della Guerra Fredda, ed incarna fisicamente la separazione tra est e ovest. Per quasi 30 anni, questo punto di confine rappresentava non solo una Germania divisa, ma un mondo in tumulto politico. Insieme al Glienicker Brücke (Ponte di Glienicker), questo era il più famoso punto di confine tra le due Berlino negli anni della Guerra fredda...Continua a leggere sul Checkpoint Charlie.

Torna su

Nuova Sinagoga di Berlino

Panorama Nuova Sinagoga di Berlino - Neue SynagogeLa Comunità Ebraica di Berlino si evidenzia per essere una cosiddetta "comunità unificata" (Einheit Gemeinde), che comprende otto sinagoghe di Ashkenazy-ortodossi, sefarditi-ortodossi, liberali, egualitari e conservatori. Quella di Oranienburger, egualitaria, rifondata nel 1998 ma costruita nel 1866, e conosciuta come Nuova Sinagoga (Neue Synagoge), costituisce un elemento architettonico distinguibile nell'orizzonte urbano della città, con la sua grande cupola dorata, ad un'altezza di 50 metri dal suolo...Continua a leggere sulla Nuova Sinagoga di Berlino.

Torna su

East side Gallery

East Side GalleryUna lingua di cemento, colorata, che 'smuove' gli animi di chiunque ci passi accanto: è la East Side Gallery, il ricordo più suggestivo di quello che fu il Muro di Berlino. Lunga circa 1,3 km, questa sezione del muro rivive sotto forma di 'street art', arte da strada, dal 1990, e viene celebrata come l'unico, e più autentico, simbolo di 'unione e riunificazione' del mondo. Subito dopo la caduta del muro, nasceva una forma nuova di museo all'aperto, ricco di colori e prospettive artistiche...Continua a leggere sulla East Side Gallery.

Torna su

Opera di Berlino

Staatsoper Unter den LindenL'Opera di Berlino fu commissionata da Federico II nel 1741, era una delle opere del progetto del Fredericianum Forum di cui abbiamo appena parlato. Il teatro venne ufficialmente inaugurato con la performance di Heinrich Graun in "Cesare e Cleopatra" nel 1742. Quasi un secolo dopo la sua apertura, nel 1842, l'Opera di Stato sotto Gottfried Wilhelm Taubert, cominciò la tradizione di tenere concerti sinfonici. Quell'anno il compositore Felix Mendelssohn partecipò a diverse tra le più importanti produzioni. Verso la fine dell'Ottocento l'Opera era già affermata come un'istituzione musicale nel panorama mondiale e aveva ospitato prime assolute di compositori quali Felix von Weingartner, Richard Strauss e Leo Blech. Dopo una crisi seguita alla fine della Prima Guerra Mondiale, nei primi anni del 1920, l'Opera fu rinnovata in modo significativo e la presenza di direttori d'orchestra e compositori di fama mondiale quali Erich Kleiber, Otto Klemperer, Alexander Zemlinsky e Bruno Walter, contribuirono a riportarla sulla scena musicale internazionale. Nel 1945, in una Berlino devastata dalle bombe, Herbert von Karajan diresse il suo ultimo concerto con la Staatskapelle, l'orchestra sinfonica dell'Opera. Dopo un periodo di decadenza seguito alle distruzioni della guerra, dopo la riunificazione, l'Opera è tornata al suo normale repertorio con una particolare attenzione all'opera barocca. Nei primi anni '90 fu ribattezzata Staatsoper Unter den Linden e Daniel Barenboim venne nominato direttore musicale.

Torna su

Museo Storico Tedesco

Staatsoper Unter den LindenIl Museo Storico Tedesco (Deutsches Historisches Museum) è ospitato nel più antico edificio della Unter den Linden arrivato sino a noi è la Zeughaus (Antico arsenale). Venne costruito dal Federico III di Brandeburgo dal 1695 al 1730 in stile Barocco per essere usato come arsenale di artiglieria. Successivamente venne trasformato in un museo militare nel 1875. Qui Hitler ogni marzo celebrava il discorso per la "Giornata della memoria", Volkstrauertag (per i caduti tedeschi nella Prima Guerra Mondiale)...Continua a leggere sul Museo Storico Tedesco.

Torna su

Fernsehturm

FernsehturmLa Fernsehturm, la famosa torre della televisione che ancora oggi è possibile ammirare, fu costruita alla fine del 1960 in uno dei peggiori momenti di contrasto tra la Berlino Est socialista e la Berlino Ovest occidentale. Questa torre della televisione è alta 368 metri, ed è visibile in tutta la città. Nacque per mostrare al mondo intero il dinamismo e la modernità del regime comunista della DDR. La Berliner Fernsehturm è la struttura più alta di Berlino e può essere vista da qualsiasi punto della città.  L'idea per la torre venne proposta nel 1958, quando il governo della Germania Est volle erigere una grattacelo di uffici  in Alexanderplatz che doveva diventare un simbolo di Berlino Est ben visibile anche nella parte ovest della città. Come risposta, gli architetti Jörg Streitparth e Hermann Henselmann - quest'ultimo noto per le sue torri nella Karl Marx-Allee - proposero la costruzione di una torre della televisione che doveva essere conosciuta come la 'Torre dei Segnali'. ...Continua a leggere sulla Fernsehturm.

Torna su

Gedenkstätte Berliner Mauer

(Monumento e Centro di documentazione de Muro di Berlino)

Bernauer StrassePer chi è in cerca di informazioni sulla storia del Muro di Berlino, questo centro racconta il contesto storico, politico e sociale del muro, simbolo della Guerra fredda. Il lato orientale, senza i graffiti a cui oramai siamo abituati, sembra strano, ma dalla parte est era vietato avvicinarsi e ovviamente fare graffiti. Vicino trovate la Kapelle der Versöhnung (Cappella della Riconciliazione), nell'area che era conosciuta come a 'no man lands', la terra di nessuno, uno spazio vuoto dove erano poste barriere con filo spinato e le torrette di controllo...Vedere anche l'articolo dedicato a Bernauer Strasse.

Torna su

Dahlem Museen

Dahlem Museen - Museo etnologico di BerlinoIl museo Etnologico di Berlino (Ethnologisches museen, ex Museum für Völkerkunde) è uno dei più grandi musei etnologici del mondo. Ospita mezzo milione di oggetti, acquistati dalla Germania principalmente nei viaggi di esplorazione e colonizzazione di fine Ottocento e primi Novecento. Famoso per le ricostruzioni di case provenienti da tutto il mondo, per le barche e i bronzi del Benin. Le sculture in pietra degli Incas, Maya, Aztechi sono pari solo alle collezioni dei più bei musei del Messico. Interessante la collezione di autentiche barche del Sud Pacifico, le reliquie pre-colombiane, tra cui oggetti in oro e oggetti antichi provenienti dal Perù. All'interno è ospitata anche una collezione di etnomusicologia (Berliner Phonogramm-Archiv).

Torna su

East Side Gallery (Muro di Berlino)

East Side GalleryLa East Side Gallery è una vera e propria galleria d'arte, dove la star è uno dei pochi pezzi superstiti del muro di Berlino; tecnicamente si tratta solo di una sezione all'interno del muro, non un vero e proprio Grenzmauer, cioè muro di confine, funzione assolta in questo caso dallo stesso fiume Sprea. È situata infatti lungo le rive della Sprea, a Friedrichshain nei pressi della Ostbahnhof (stazione est). La galleria d'arte venne creata nel 1990 dopo il crollo del Muro ed espone opere di un gruppo internazionale di artisti che hanno espresso le loro reazioni e sensazioni alla caduta del muro...Continua a leggere sulla East Side Gallery.  Vedere la pagina dedicata al Muro di Berlino

Torna su

Friedrichswerdersche-Kirche

Friedrichswerdersche-KircheLa sconsacrata chiesa di Friedrichsweder è stata la prima chiesa in stile neo-gotico costruita a Berlino e progettata da un architetto conosciuto come maestro dell'architettura neoclassica, Karl Friedrich Schinkel, nel 1824-1831. All'interno, è ospitato il Museo Schinkel, architetto fondamentale per il piano urbanistico di Berlino, che progettò molti dei grandi palazzi di Berlino, chiese e monumenti. Ci sono anche esposizioni di sculture neoclassiche, ritratti, tombe, tra le quali quelle di Johann Gottfried Schadow, Christian Daniel Rauch, Friedrich Tieck e Berthel Thorvaldsen. Splendido il gioco di luci proveniente dalla vetrate.

Werderscher Markt, area Mitte
Trasporti: U2 Hausvogteiplatz

Accesso: gratuito

Torna su

Gedenkstätte Plötzensee

Gedenkstätte Plötzensee Monumento sorto sul luogo dell'infame prigione dove i nazisti giustiziarono oltre 2.500 prigionieri (in gran parte oppositori politici). In una sola notte nel 1943, vennero impiccate 186 persone. Nel 1952 è stato dichiarato monumento alla memoria delle vittime del nazismo e del fascismo. Tra i giustiziati c'erano membri della Orchestra Rossa (Rote Kapelle), membri del Circolo Kreisau (coloro che furono accusati del complotto contro la vita di Hitler il 20 luglio 1944 presso il Wolfsschanze), combattenti della resistenza cecoslovacca e altri che secondo la Volksgerichtshof (Corte del Popolo) venivano accusati d'essere nemici dello Stato.

Hüttigpfad, Charlottenburg
Area: Ovest, Trasporti: U9

Torna su

Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche

Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche a Berlino - Il dente rotto

Eretta tra il 1891 e il 1895, la Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche, è una chiesa neoromantica costruita in memoria dell'imperatore Guglielmo I. imperatore della nazione tedesca da trent'anni unita. Durante un bombardamento alleato durante la seconda guerra mondiale del 1943, fu quasi completamente distrutta, ad eccezione del portico d'ingresso e della base del campanile...Continua a leggere sulla Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche,

Torna su

Marienkirche

Marienkirche - BerlinoIniziata nel 1270, la chiesa è uno dei pochi edifici medievali di Berlino. Venne completata nei primi anni del XIV secolo ed è stata inizialmente progettata come uno dei primi esempi di chiesa gotica, ricevendo la torre frontale nel XV secolo e una cupola barocca in cima alla torre nel 1790. La cupola è stata progettata da Carl Gotthard Langhans, l'architetto della Porta di Brandeburgo. All'interno è custodito l'affresco la Danza Macabra (Totentanz), alta due metri e lunga 22, risalente al 1485. Ci sono altre notevole opere d'arte in mostra in tutta la chiesa, incluso un organo del XVIII secolo, capolavoro di Walther... Continua a leggere sulla Marienkirche.

Torna su

Museo Stasi

Museo Stasi Uno dei luoghi certamente da non perdere durante il vostro soggiorno a Berlino e questo museo del tutto particolare, il Museo della Stasi., la famigerata polizia segreta della Germania Est. Va detto subito che non è vicinissimo al centro consueto della città. Ma ne vale sicuramente la pena.

Potete immergervi nel mondo del famoso film di Florian Henckel von Donnersmarck Le vite degli altri. Con questa visita alla prigione segreta della Stasi, entriamo nell'ex sede della polizia politica, "lo scudo e la spada del Partito"...Continua a leggere sul Museo della Stasi.

Torna su

Zitadelle

Zitadelle - BerlinoUno dei  castelli rinascimentali e una delle fortezze meglio conservate in Europa. Venne progettato per proteggere la città di Spandau, ora è parte di Berlino e per questo costruito sulla cima di una fortezza medievale su un'isola creata dalla unione dei fiumi Havel e Sprea. Col tempo, divenne il principale centro militare della Prussia. Il Juliusturm e il Palas (XIII-XV secolo) sono gli edifici più antichi di Berlino rimasti ancora in piedi.

Am Juliusturm
Spandau
Area: Ovest
Trasporti: U7 Zitadelle

Torna su

 

Kurfürstendamm


Vie dello Shopping BerlinoIl suo nome di solito abbreviato in Ku'damm e la risposta di Berlino agli Champs-Elysées di Parigi, con le grandi firme dell'Alta Moda. Marchi di fascia alta, tra cui Chanel, Prada, Gucci, Jil Sander, Burberry, Escada e Louis Vuitton hanno tutti i loro cavalli di battaglia di Berlino qui. Troverete anche opzioni più convenienti come Mango, H & M, Bally etc. Per arrivare in questa strada la stazione della metropolitana ( U-Bahn) è l'omonima Kurfürstendamm (linee U1 e U9) oppure quella nella Uhlandstrasse (linea U1)...Continua a leggere sulla Kurfürstendamm.

Torna su

Topografia del Terrore

Topografia del TerroreNon lontano da Potsdamer Platz, dietro un pezzo di muro che rimane praticamente intatto, c'è un appezzamento di terreno dove si trova la Topografia del Terrore(Topographie des Terrors), un luogo con una storia agghiacciante. Dal 1933 divenne la sede della famigerata Geheime Staatspolizei (Gestapo), la polizia segreta di Stato Nazista...Continua a leggere sulla Topografia del Terrore.

Torna su

Stadio Olimpico di Berlino

Stadio Olimpico di BerlinoLo Stadio Olimpico di Berlino (Olympiastadion) fu costruito in occasione delle Olimpiadi estive del 1936 su progetto dell' architetto berlinese Werner March. Tra il 2000 e il 2004, lo stadio è stato completamente rinnovato. Le principali modifiche riguardano la copertura di tutti i posti a sedere...Continua a leggere sullo Stadio Olimpico di Berlino.

Torna su

Mauerpark

Mauerpark a BerlinoPer prendersi una pausa dopo le visite ai luoghi storici di Berlino e ai suoi musei, non c'è niente come il mercatino delle pulci che si tiene ogni domenica nel Mauerpark Park. Uno dei migliori simboli della vita di Berlino di oggi, un crogiuolo di culture, senza mal di testa e con il desiderio di godersi la vita. Per trovare dei souvenir economici o autentici, questo è il posto giusto...Continia a leggere sul Mauerpark.

Torna su

Hamburger Bahnhof - Museo di Arte Contemporanea

Hamburger Bahnhof - Museo di Arte ContemporaneaTra le cose da vedere a Berlino, non si dovrebbe mancare una visita all'interessante Hamburger Bahnhof una ex stazione ferroviaria, costruita nel 1846, è oggi un importante museo nazionale di arte contemporanea nel paesaggio europeo. Progettato dall'architetto Friedrich Neuhaus, è oggi l'unica stazione neoclassica esistente a Berlino,  le altre sono state distrutte. Dopo la sua chiusura nel 1884, iniziò ad ospitare varie mostre...Continua a leggere sulla Hamburger Bahnhof - Museo di Arte Contemporanea.

Torna su


Siegessäule - Colonna della Vittoria

Siegessäule - Colonna della VittoriaCon i suoi 69 m di altezza e l'angelo d'oro che solleva una corona d'alloro verso il cielo, la Colonna della Vittoria è visibile da lontano, anche se si trova nel cuore del Tiergarten, il grande parco di Berlino. Costruita tra il 1865 e il 1873 dall'architetto Heinrich Strack per commemorare le vittorie delle campagne prussiane contro Danimarca, Austria e Francia, fu originariamente eretto di fronte al Reichstag...Continua a leggere sulla Siegessäule - Colonna della Vittoria.

Torna su

Tempelhof - L'ex aeroporto diventato parco

Che cosa è Tempelhof?Chiuso al traffico aereo nel 2008, l'enorme sito dell'ex aeroporto di Tempelhof  è diventato un parco per passeggiate a piedi o in bicicletta e molte altre attività: voli di aquiloni, rollerblade, go-cart, picnic, barbecue o semplici e salutari passeggiate. Con una superficie di 300 ettari, il "Tempelhofer Freiheit" (Libertà di Tempelhof) è diventato il più grande parco di Berlino, anche più grande del Tiergarten...Continua a leggere sul Tempelhof.

Torna su

Mercatini delle Pulci a Berlino

Quali sono i migliori mercati dell'usato di Berlino?Se siete alla ricerca di un affare, trovare qualche rarità o semplicemente si vuole fare un giro in uno dei posti caratteristi per eccellenza di questa città si può decidere di visitare uno dei numerosi mercati dell'usato che Berlino propone. Quasi tutti si svolgono principalmente nel fine settimana, ma non è detto...Continua a leggere sui Mercatini delle Pulci di Berlino.

Torna su

Potsdam

Altes Rathaus, il Vecchio MunicipioPotsdam, sul fiume Havel, a soli 25 km a sud-ovest del centro di Berlino, è la capitale e la città gioiello dello stato federale del Brandeburgo. Facilmente raggiungibile con la ferrovia S-Bahn, l'ex sede reale prussiana è la gita giornaliera più popolare da Berlino, attirando i visitatori con i suoi splendidi giardini e palazzi, che nel 1990 sono stati dichiarati patrimonio mondiale dell'Unesco...Continua a leggere su Potsdam.

Torna su

Aquadom

AquadomAquadom è un acquario all'interno dell'hotel Radisson Blu di Berlino , famoso per essere il più grande acquario cilindrico del mondo, ma oltre a questo ha anche un ascensore che opera al suo interno, dando ai suoi passeggeri un'esperienza unica di paradiso sottomarino all'interno di un serbatoio d'acqua da 1 milione di litri d'acqua. Se siete da queste parti, una cosa che potreste provare, anche se il prezzo è un po' alto...Continua a leggere sull'Aquadom di Berlino.

Torna su

Berghain

Berghain - La Discoteca più famosa di BerlinoVi sembrerà strano, ma tra le cose da vedere a Berlino, abbiamo incluso anche una discoteca, il Berghain, talmente famosa in tutta Europa che non potevamo non aggiungerla in questa lista. Spesso indicata come la migliore discoteca di Berlino, prende il nome dai due quartieri (Kreuzberg Friedrichshain) tra i quali si trova...Continua a leggere sul Berghain.

Torna su

Babelsberg

Berghain - La Discoteca più famosa di BerlinoBabelsberg , famosa per il suo parco, per gli studi cinematografici e per il suo castello, è il quartiere più grande di Potsdam, che abbiamo già visto per la  Reggia di Sanssouci e che è la capitale dello stato tedesco del Brandeburgo a circa 40 minuti di auto da Berlino. Il quartiere di Bebelberg, che prende il nome da una piccola collina sul fiume Havel fa parte dei Palazzi e Parchi di Potsdam e Berlino, patrimonio mondiale dell'UNESCO. I famosi Babelsberg Studio, inoltre, sono il cuore storico dell'industria cinematografica tedesca e primo grande studio cinematografico del mondo...Continua a leggere su Babelsberg.

Torna su

Filmpark Babelsberg

Filmpark BabelsbergQuale appassionato di cinema non conosce Filmpark Babelsberg, la Hollywood europea del periodo prebellico? Nel 1911, la società cinematografica Bioskop si trasferisce a Babelberg. Nel 1921, la collaborazione con l'UFA stabilisce qui il primo posto luogo produzione cinematografica europea. Da oltre 100 anni, Potsdam-Babelsberg ha segnato la storia internazionale del cinema. Marlene Dietrich, Fritz Lang o Heinz Rühmann rappresentano il passato degli studi, Natalie Portman, Quentin Tarantino o Brad Pitt il presente...Continua a leggere sul Filmpark Babelsberg.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

Altri articoli simili di città tedesche:

 

 

Torna su

 

Ostelli Berlino   Ostelli Germania

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Berlin   Karte von Berlin      Mapa  Berlín     Map of Berlin

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal