Museo Berggruen a Berlino

Sei qui Berlino, cosa vedere >

Museo Berggruen a Berlino  

Dal 1966 il Museo Berggruen di Berlino situato nel Palazzo di Stüler, opposto al Palazzo di Charlottenburg, venne inizialmente usato per ospitare la collezione di antiquariato della Antikensammlung, che poi fu trasferita all'Altes Museum. Ospita una delle più attraenti e rinomate collezioni d'arte moderna del mondo, nata grazie alla donazione di Heinz Berggruen, importante collezionista e commerciante d'arte tedesco.

Berggruen Museum Si tratta di un vero e proprio museo, oggi parte della National Gallery di Berlino, e include opere di artisti tra i più famosi, da Picasso a Klee, Cézanne, Giacometti, Matisse, Braque, solo per citarne alcuni. La Collezione Berggruen, conosciuta dal 2004 in poi come Museo Berggruen, divenne ben presto una grande attrazione per gli appassionati d'arte. Nel 2000, la Stiftung Preussischer Kulturbesitz (patrimonio culturale prussiano) acquistò la collezione per la Nationalgalerie con finanziamenti dal governo tedesco. Le opere vennero presentata per la prima volta al pubblico di  Berlino nel 1996, presso l'edificio Stülerbau (l'ex caserma delle guardie reali nel quartiere Charlottenburg) prendendo il nome di museo Berggruen dal suo ideatore, Heinz Berggruen, scomparso nel 2007 all'età di 93 anni. Il Museo è ospitato in uno dei due edifici neoclassici posti di fronte il palazzo di Charlottenburg a Berlino (l'altro ospita il museo Sammlung Scharf-Gerstenberg). Gli edifici furono completati nel 1859, su progetto dell'architetto Friedrich August Stüler, come caserma delle Gardes du Corps (la guardia del corpo personale del re di Prussia).

Berggruen MuseumDi famiglia ebraica, Berggruen emigrò negli Stati Uniti nel 1936 all'avvento del nazismo ed iniziò ad interessarsi d'arte da giovanissimo durante la collaborazione con il giornale San Francisco Chronicle. Venne in seguito impiegato al San Francisco Museum of Art, interessandosi sempre più alle correnti artistiche della sua epoca. Ritornato in Europa, nel dopoguerra, si trasferì a Parigi, dove aprì una piccola libreria specializzata in libri illustrati sull'Île Saint-Louis, diventata galleria d'arte grazie alle produzioni di artisti che personalmente ebbe modo di conoscere (in America incontrò anche Frida Kahlo, con cui si dice ebbe una relazione sentimentale). Nella capitale francese Berggruen rimase per oltre 40 anni diventando uno dei maggiori galleristi della città. Già da allora, particolare attenzione veniva fornita ai disegni e alle stampe di Pablo Picasso, opere che rimangono ancora oggi il cuore della collezione di Berlino: l'intera raccolta si concentra nello sviluppo artistico di Picasso, un arco di tempo che va dai suoi 16 anni ai periodi più affermati, come quello del cubismo, e sono incluse dipinti come L'arlecchino seduto (1905). Lasciò l'incarico di direttore della galleria per dedicarsi esclusivamente alla collezione e commercio di opere d'arte, diventando uno dei più rinomati collezionisti d'arte moderna.

Berggruen MuseumNon solo Picasso, non solo il mondo emozionale di Klee (tra cui 'Galgenhumor' e 'Den Fischen läuten', entrambi del 1919, che evocano la prima affinità di Klee con il simbolismo), ma anche le sculture allungate di Giacometti (quest'ultimo si apprezza sin dall'entrata con una delle sue classiche sculture allungate), e anche Matisse con la sua  tecnica del collage su carta, e tanti altri artisti.

Il museo venne ampliato di recente, nel 2013, su un progetto dello studio di architettura Kuhn Malvezzi di Berlino, attraverso l'incorporazione di un edificio adiacente (noto come Kommandantenhaus). Venne creato un corridoio vetrato che collega i due edifici e un giardino delle sculture progettato dagli architetti paesaggisti Planorama.

Il complesso del museo ospita anche mostre temporanee e laboratori creativi per bambini e scuole, comprende una caffetteria, un negozio e un giardino di sculture. Sicuramente questo è un museo da non perdere e non solo se siete amanti dell'arte moderna. Buona visita e buona Berlino.

Museum Berggruen

Schloßstr. 1

14059 Berlino

Tel. 030 32 69 58 0

 

Come arrivare:

U-bahnRichard-Wagner-Platz, Sophie-Charlotte-Platz

S-bahnWestend

Bus109, 309, M45

 

Entrata: a pagamento

 

Orari: Martedì - Venerdì 10.00 - 18.00, Sabato e Domenica 11.00 - 18.00

Dove si trova?

 

Torna su

 

OSTELLI Berlino   Ostelli Germania

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Berlin   Karte von Berlin Mapa  Berlín     Map of Berlin

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal