Come risparmiare a Berlino

Advertisement

Come risparmiare a Berlino

 

Risparmiare a Berlino è possibile. La città ha tanto da offrire e di seguito troviamo qualche informazione utile... mentre si cammina per le strade più alla moda della città, mangiando il cibo tipico e visitando le attrazioni più famose, magari anche rilassandosi nei parchi più belli (circondati da laghetti da fiaba) o immergendosi nella storia più rappresentativa della città e del mondo intero.

Advertisement

Da dove iniziare?  Forse da Kreuzberg, uno dei quartieri più emergenti... da raggiungere facendo affidamento sulla metro (che qui chiamano U-bahn), anche la sera, anziché su un taxi. Se invece siete amanti dell'arte (e anche se non lo siete, perché l'arte a Berlino va ben oltre le passioni) e passate per il quartiere di Nikolaiviertel (quartiere di San Nicola), allora magari risulterà utile sapere che l'entrata all'Ephraim-Palais è gratuita il primo mercoledì di ogni mese, e che il giorno dopo (il giovedì pomeriggio) il Deutsche Kinemathek offre la possibilità di visitare gratuitamente il Museo del film e della televisioni del Sony Centre in Potsdamer Platz.

Questo è solo un assaggio. Berlino è senza dubbio una città meno costosa da visitare rispetto ad altre come Londra o Parigi e ha tanto da offrire, al turista come a chi ha fatto una scelta di vita, più o meno impegnativa.

Qualche consiglio su come risparmiare a Berlino lo trovate di seguito, buona lettura:

Come risparmiare sui trasporti a Berlino

Vedere anche Come muoversi a Berlino).

Come risparmiare sui trasporti a BerlinoCome risparmiare sul costo dei biglietti della metro e del treno a Berlino?  La città viene spesso riferita come una di quelle in Europa con il minor numero di auto per capita, lasciamo a voi immaginare quanto possano essere efficienti i trasporti pubblici. La rete di trasporto urbano a Berlino è formata da metropolitana sotterranea (U-Bahn) e metropolitana di superfice (S-Bahn), più tram, bus e traghetti per il fiume. Tutti gestiti da due aziende: la BVG (Berliner Verkehrsbetriebe) e DB (Deutsche Bahn). Le zone tariffarie sono tre: A (anello S-Bahn, incluso il centro città), B (al limite esterno della città), C (include l'area circostante, con Aeroporto di Berlino-Schönefeld, Potsdam e Oranienburg):

Utile da sapere:

*i bambini sotto i 6 anni non pagano il trasporto pubblico

*i minori dai 6 ai 14 anni hanno una tariffa agevolata

*un piccolo gruppo fino a 5 persone paga un biglietto giornaliero ridotto, chiamato 'Tageskarte' (un esempio: €2,80 euro a persona invece di €7 euro (zone AB) nel 2018);

*il pass giornaliero 'non ridotto' consente ad un massimo di tre bambini dai 6 ai 14 anni di viaggiare gratis quando accompagnati da un adulto viaggiante. Questa regola non si applica a nessun altro biglietto.

*i vari Berlin Pass (vedi di seguito) hanno tariffe gratuite e/o agevolate per il trasporto e possono anche includere la visita all'Isola dei Musei.

*il biglietto standard costa € 2,80 (zone AB) e vale due ore dalla convalida, in un'unica direzione, all'interno delle zone tariffarie appropriate. Non c'è limite ai trasferimenti. Il biglietto Kurzstrecke, è invece più economico per il singolo viaggio (nel 2018 ha un costo di € 1,70), è valido solo per 3 fermate sulla U-Bahn o S-Bahn (sei fermate in autobus o tram) ma non permette alcun trasferimento.

*la visita turistica con il bus n.100 può essere fatta al solo costo del biglietto urbano (va da Alexander Platz e fino allo Zoo di Berlino e viceversa, con fermate nei punti turistici di maggiore interesse.

* dopo le 20.00 i possessori di un abbonamento settimanale o mensile o annuale, possono nel fine settimana, nei  festivi e nei feriali aggiungere una persona (che viaggerà quindi gratuitamente).

Risparmiare usando la bicicletta a Berlino

Perché no? Berlino è una città ad altezza di 'pedale'. Proprio così. La bicicletta combina risparmio con velocità, e neanche a dirlo è salutare ed ecologica. Berlino dopo tutto è una città piana e le piste ciclabili sono eccellenti, soprattutto nelle strade principali del centro della città. I negozi di noleggio bici a Berlino sono numerosi, come si può immaginare, e sono più o meno economici, ma certo sono in pochi ad aspettarsi che siano completamente gratuiti. Eppure è così! A Berlino tutto (o quasi) è possibile. Cambio Nexus a 3 marce o solo con portapacchi, luci, paracatena e ovviamente freni, e l'esperienza è pronta ad essere 'indossata'. Parola d'ordine: quando siete pedoni attenti a non camminare sulle piste ciclabili. Il prezzo giornaliero per un noleggio bici a Berlino solitamente si aggira a €14 euro e si abbassa a €10 euro man mano che si si va avanti all'uso. É però possibile muoversi a Berlino in bici gratis con BikeSurf, che è un progetto di bikesharing (condivisione di biciclette) con il quale si possono prendere in prestito le bici sulla fiducia. La procedura? Registrarsi, scegliere la bici tra quelle disponibili, prenotarla per il periodo di permanenza a Berlino, ricevere la conferma e ritirarla all'indirizzo designato, e quindi restituirla alla fine del periodo. Per maggiori informazioni vedere il link apposito (*nota bene: BikeSurf è un'organizzazione no-profit e accetta comunque donazioni che vanno a mantenere, migliorare e far crescere il progetto e.. le sue biciclette). Il progetto è presente in diverse altre città del mondo (anche in Italia).

Risparmia tempo... e denaro, con una visita guidata a Berlino

Risparmiare usando la bicicletta a BerlinoSe non siete i tipi da bicicletta in terra straniera, allora potreste semplicemente camminare. Sicuramente, camminare è il modo più economico per andare in giro in una città straniera e toccare con mano gli angoli più 'veri' di un dato luogo. Se però volete fare una visita il più possibile utile e non dispersiva, allora affidatevi a chi la città la conosce davvero, una guida locale. La prospetiva di una città come Berlino non avrà davvero eguali. I monumenti più emblematici, i quartieri più alla moda o quelli multiculturali come Kreuzberg e Neukölln, e poi magari le fattorie urbane e i musei storici, e poi i consigli su come risparmiare nei ristoranti, o anche dove trovare i supermercati (non sempre è scontato trovare da se un supermercato in centro), e se avete la macchina, dove trovare il parcheggio più economico, o come usare i trasporti pubblici. Le guide hanno un costo diverso, a seconda del numero di ore, di persone, della stagione e dell'itinerario richiesto, ma sicuramente l'esperienza ripaga, anche perché scegliendola per esempio il primo giorno di visita, sareste poi in grado di procedere alla visita della città da soli. Affidatevi alle guide partner di Informagiovani-italia, qui trovate il link per richiedere informazioni Visite guidate a Berlino.

Berlin Pass, il meglio di Berlino al risparmio

Risparmiare usando la bicicletta a BerlinoRisparmiare a Berlino significa anche acquistare una Berlin Pass, la tessera turistica con la quale si possono visitare gratuitamente decine e decine di attrazioni e musei a Berlino (vedi qui in link) e viaggiare gratis sui trasporti urbani. Il Berlin Pass include una piccola guida sulle stesse attrazioni e informazioni varie, la possibilità di prendere il tour bus gratuitamente, e la prenotazione della stesso pass anche prima di arrivare a Berlino. I pacchetti disponibili sono svariati e le opzioni adatte a tutti, famiglie o gruppi di amici, e anche turisti fai da te. Poter usufruire di una crociera lungo il fiume e anche la visita al famoso museo Pergamon, o al museo del Checkpoint Charlie, al museo Bode e magari fare un giro guidato a Berlino in bicicletta? Il Pass è disponibile per 2 o 3 giorni con o senza includere il trasporto pubblico, così da poter essere usato anche da chi a Berlino ci arriva in auto; quando inclusa, la travelcard per il trasporto offre il viaggio illimitato gratis in tutte le zone ABC di Berlino, e può essere utilizzata su tutti i mezzi metro (U-Bahn), treni (S-Bahn), bus e tram. La convenienza non ha paragoni. Qui in link trovate come fare per prenotare il Berlin Pass (*il pass può essere spedito all'indirizzo fornito al momento dell'acquisto, anche in Italia).

Il mare verde di Berlino, i suoi parchi

Il mare verde di Berlino, i suoi parchiNelle belle giornate di sole, passare il tempo a fare un picnic nel verde è obbligatorio per i berlinesi. I parchi di Berlino sono perfetti per il relax e la convivialità e sono così pieni di gente, e soprattutto di giovani, che riempiono d'entusiasmo chiunque li visiti. Il tutto gratuito naturalmente! Al parco si va anche solo per una passeggiata rigenerante, o come fanno i locali a mangiare il pranzo seduti nell'erba, in estate (e può fare tanto caldo, anche in una città come questa) e in primavera, così come in autunno, quando la natura regala i colori caldi della stagione. Sono tutti  momenti da non perdere. I parchi e i giardini a Berlino sono tantissimi: il Tiergarten (il Central Park berlinese, è forse quello più bello e famoso, da scegliere per una passeggiata in bici o per andare in canoa); lo Schlosspark Charlottenburg (uno dei parchi più belli e panoramici, situato proprio dietro il castello di Charlottenburg); il Treptower (ottimo per chi ama correre e andare in bicicletta e situato proprio nel centro di Berlino, lungo il fiume Sprea); il Viktoria Park di Kreuzberg (amato soprattutto per la sua piccola cascata, per la vista panoramica in cima alla sua collina, e anche per l'ottimo biergarten); in zona troviamo anche il Görlitzerpark (uno dei più multiculturali); il Volkspark Friedrichshain (si trova tra i quartieri più trendy di Friedrichshain e Prenzlauer Berg) con la bella fontana Märchenbrunnen, il piccolo laghetto con cigni e poi tanti berlinesi che fanno jogging o vanno in bici o semplicemente si rilassano al sole; il Parco Tempelhof (tra i quartieri di Kreuzberg e Neukölln) copre lo spazio del vecchio aeroporto di Berlino, ora trasformato in parco, con vaste aree verdi e spazi aperti, amato soprattutto per gli sport del vento come il kite flying (aquiloni e simili), correre e andare in bicicletta o in pattini, o per fare picnic e grigliatee in aree designate; il Grunewald nel Wannsee è invece una vera e propria foresta, ma è così ben frequentato che i berlinesi lo considerano un parco di città, amato per escursioni, nuotare nel lago (il Wannsee per l'appunto) o semplicemente per andare i bicicletta o rilassarsi negli spazi aperti al sole; qui i sentieri sono ben segnalati e il da fare non manca, come per esempio reccarsi alla Grunewald Turm, la torre dalla cui cima si ammirano fiume e lago (nella parte nord della foresta inoltre è situata la famosa 'collina del diavolo', una stazione usata come centro di spionaggio durante la Guerra Fredda).

Top attrazioni gratuite a Berlino

Panorama di BerlinoUna breve lista delle maggiori attrazioni da vedere 'free', cioè in modo gratuito, a Berlino:

. l’ingresso ai musei di Berlino statali è gratuito il giovedì dalle 18.00 fino alle 24.00

. Reighstag (Parlamento tedesco), entrata gratuita previa registrazione qui (registrarsi Bundestag).

. Muro di Berlino (e quel che rimane, alla East Side Gallery e Bernauer Strasse).

. Porta di Brandeburgo (simbolo della divisione tra Est ed Ovest)

. Checkpoint Charlie, altro famoso luogo storico della Guerra Fredda in Germania

. Memoriale Olocausto ebrei (anche noto come Denkmal für die ermordeten Juden Europas)

. Chiesa della Memoria (Kaiser-Wilhelm-Gedächtnis-Kirche), danneggiata durante la guerra

. Visitare questi quartieri di Berlino: Mitte, Prenzlauer Berg, e Friedrichshain, Kreuzberg

. Isola dei Musei (l'entrata ai musei è a pagamento, ma non la visita al quartiere).

. Street Art a Berlino, arte libera in tutta la città (itinerari informativi)

. Topografia del Terrore (museo che documenta gli atti del regime nazista in Germania).

. Potsdamer Platz (costruita nel 1995 in un'architettura moderna, terra dello shopping)

. Alexanderplatz (famosa anche solo dal nome)

Mangiare risparmiando a Berlino

Mangiare risparmiando a BerlinoMangiare fuori casa a Berlino è incredibilmente economico rispetto a qualsiasi altra capitale dell'Europa occidentale o ad altre città tedesche. Prendete un barbecue usa e getta al supermercato e andate al parco dell'ex aeroporto di Tempelhof a fare una grigliata dei bratwurst che avete appena comprato nello stesso supermercato. Ci sono delle apposite aeree 'grigliata' nei parchi di Berlino (le chiamano GrillPlatz o BBQ area, all'inglese). Ci sono poi gli angoli della città con mercati contadini urbani coloratissimi, pronti per i buongustai: da provare quelli di Kollwitzplatz (quartiere Prenzlauer Berg), il giovedì e il sabato, e  il mercato turco del martedì e del venerdì pomeriggio lungo il canale di Kreuzberg. Da non perdere è anche il Markthalle Neun, nelle vicinanze, un mercato storico (venerdì, sabato, e soprattutto il giovedì sera). Per fare la spesa low cost ai supermercati di Berlino, scegliete per l'appunto i vari discount Aldi, Penny, Netto o Lidl. Per i ristoranti provate le zone di Hackescher Markt, Oranienburger Straße e Kastanienallee. Se siete invece amanti del cibo da strada (il più classico street food) diventa impossibile non provare l'eccellenza di un tipico currywurst, che pare sia stato creato nel 1949 da una certa Herta Heuwer mettendo insieme salsa di pomodoro, salsa worcester e polvere di curry (il tutto servito con contorno di patatine fritte e dentro un panino Brötchen) (*i veri berlinesi amano mangiare il wurstel senza pelle e cioè "Ohne Darm"). Abbastanza richiesto è anche il Döner Kebap, questa volta creato negli anni '70 da  un immigrato turco di nome Kadir Nurman. Mentre se siete golosi di dolci, e volete provare qualcosa di tradizionale, è la volta del Pfannkuchen, simile a una ciambella ripiena di marmellata e cosparsa di zucchero a velo o glassa. Se invece cercate qualcosa di italiano, prendete la metropolitana (Linea U1) fino alla stazione di Görlitzer Bahnhof e camminate per 5 minuti, poi lasciatevi trasportare dal profumo...

Risparmiare sui souvenir e imparare il tedesco gratis a Berlino

Risparmiare sui souvenir e imparare il tedesco gratis a BerlinoSe sei un viaggiatore low cost o semplicemente sei interessato ad un affare da portare a casa, potresti sbirciare accanto ai portoni dei palazzi alla ricerca di scatole di cartone con l'etichetta "zu verschenken": i residenti berlinesi usano lasciaro davanti alle porte di casa quello che non usano più, e cioè libri, piccoli elettrodomestici, vestiti, stoviglie, piccoli mobili e anche cibo. Solitamente la domenica mattina. Se invece preferite, considerate una scappatina al Mauer Park, nel bel quartiere di Prenzlauerberg, molto più di un parco e infatti anche e soprattutto mercato delle pulci, festival di musica e karaokeville e … un posto da non perdere (nelle giornate di pioggia abbonda il fango, in estate fa tanto caldo). E poi... nel caso in cui il soggiorno a Berlino venga prolungato, potreste considerare di "provare" ad impare il tedesco dai residenti locali al Südblock bar, che promuove una bella chiacchierata di gruppo per praticare la lingua (presso la Kottbusser Tor, chiamata anche Kotti per la gente del posto, nel quartiere del Kreuzberg). La domenica mattina viene organizzato il brunch con formula 'paga quel che puoi'. Solo per visitatori 'open mind'.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

Torna su

 

Ostelli Berlino   Ostelli Germania

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Berlin   Karte von Berlin      Mapa  Berlín     Map of Berlin

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal