Hackesche Höfe

Advertisement

Sei qui: Cosa vedere a Berlino >

 

Hackesche Höfe - Berlino

 

Gli Hackesche Höfe sono una delle attrazioni turistiche più popolari di Berlino e uno dei luoghi preferiti anche dai berlinesi. Sono una serie di 8 cortili comunicanti, uniti insieme a formare un unico grande complesso con molteplici usi ("Hof" in tedesco significa cortile). Si trovano a pochi passi dalla stazione della metropolitana di Hackescher Markt e sono ricchi di negozi, ristoranti, caffetterie e luoghi di intrattenimento. L'ingresso principale è al civico 40 di Rosenthalerstrasse. L'area, conosciuta anche come Scheunenviertel, è molto popolare tra i berlinesi e i visitatori e dagli anni ’90 attira il popolo dei frequentatori di locali.

 

Advertisement


Hackesche HöfeGli Hackesche Höfe furono costruiti agli inizi del 1900, quando la realizzazione di questo tipo di cortili era la norma per Berlino. All'epoca la città era in rapida crescita diventando una metropoli di più di due milioni di abitanti, risultando a quel tempo la città più densamente popolata del mondo. Per accogliere il crescente numero di abitanti, furono costruiti grandi blocchi residenziali sono interconnessi tra loro da questi cortili appunto.

La costruzione del Hackesche Höfe

 

L'Hackesche Höfe fu il più grande sistema di questi cortili interconnessi. Fu costruito su un terreno di grandi dimensioni in un angolo del Rosenthaler Strasse e Oranienburger Strasse nel quartiere Scheunenviertel. Tutta la zona era di proprietà del costruttore di bicchieri Hans Quilitz. Costruito tra il 1906-1907 dal committente e architetto Kurt Berndt, il nuovo complesso di edilizia residenziale combinava fabbriche e uffici con circa otto cortili interni. Gli uffici si affacciava sulla strada. Una sala per banchetti delimitava il primo cortile. Il secondo e terzo dei cortili contenevano fabbriche a più piani, mentre nei restanti cortili vennero costruite case popolari.

Architettura


Hackesche HöfeLa qualità della vita nella Hackesche Höfe era piuttosto alta per quel periodo e l'architettura dei cortili rifletteva le ambizioni dello sviluppatore. Questo è evidente nella decorazione delle facciate, in particolare quelle intorno al cortile principale (Hof I) che erano il lavoro del designer e architetto berlinese August Endell. Quest'ultimo era un esponente dello Jugendstil, una variante locale dello stile Art Nouveau. All'imperatore tedesco però non piaceva lo stile Jugendstil ed questo il motivo per cui si vede raramente a Berlino. Tuttavia, poiché la corte non era visibile dalla strada, Endell non fu ostacolato da vincoli politici e plasmò l'intera corte di piastrelle smaltate con un modello Jugendstil. Gli altri cortili non sono così fantasiosi, solo il secondo cortile, era coperto con piastrelle smaltate bianche per creare più luce per le fabbriche che avevano sede qui. Alcuni dei cortili residenziali dispongono di alberi e fontane.

Nel 1940 il complesso fu molto danneggiato dai bombardamenti della la seconda guerra mondiale. Dopo la guerra divenne di proprietà dello Stato e nel 1961 la facciata sulla strada venne rinnovata. Nel 1977 la Hackesche Höfe divenne un monumento protetto, ma non fu che a partire dal1995, dopo la riunificazione della Germania, che venne avviato un restauro del complesso. Già nel 1997 il complesso è diventato ben presto un popolare luogo d'incontro. Oggi è uno dei luoghi più trendy del centro di Berlino, che vanta cafè, ristoranti e negozi che attirano moltissimi residenti e visitatori ogni giorno.

 

Dove si trova?

 

 

Torna su

 

OSTELLI Berlino   Ostelli Germania

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Berlin   Karte von Berlin Mapa  Berlín     Map of Berlin

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal