Cosa vedere a Bilbao

Adv.

Cosa vedere a Bilbao - 20 luoghi interessanti da visitare a Bilbao

 

Se ci fosse anche una sola parola per descrivere Bilbao questa sarebbe grinta. Bilbao è una città rinata a nuova vita grazie ad un'incredibile voglia di fare cultura. Come poche, questa è una località in 'movimento', che ha cambiato le sue sorti grazie ad un unico edificio, e viene voglia di scriverla con la M maiuscola questa parola, come se avessi davanti a te il più grande dei miti: Museo Guggenheim.

Ti viene anche voglia di invidiarla Bilbao, perché vorresti che la sua stessa sorte venisse seguita dalla tua di città, dal tuo quartiere e dalla tua comunità, nonostante le difficoltà nel riprendere gli entusiasmi di una storia più o meno recente.

 

Così è accaduto per Bilbao, che si risolleva dallo sfruttamento delle industrie dell'acciaio e della cantieristica, dalle sporadiche attività terroristiche dei separatisti Baschi e da quella fraintesa apatia dello scorso secolo ... perché basta guardar lontano, oltre il mare, oltre le montagne, oltre le indifferenze, e qualcosa arriverà, da lontano o da dietro l'angolo. Arriveranno gli entusiasmi, la determinazione, quella reale convinzione che tutto si può fare. A Bilbao, tra architettura gotica e contemporanea, arrivarono Norman Foster, che ha rinnovato radicalmente gli edifici chiave della città, e poi Zaha Hadid che ha gettato la sua magica matita lungo il vecchio porto per un futuro sempre più imminente, e poi quell'incredibile passione di Santiago Calatrava, che con i suoi ponti e aeroporti ha voluto collegare la città al suo futuro più roseo, tra tutti a quello di Frank Gehry, l'architetto del Guggenheim. Ma per scoprire l'anima vera di Bilbao è necessario tirare fuori la testa dalla finestra e incominciare a vivere la città. Saremo felice di accompagnarvi consigliandovi di non mancare in particolare e tra le tante le seguenti proposte:

 

Museo Guggenheim

 

Museo Guggenheim BilbaoLa più grande attrazione di Bilbao la troviamo lungo il fiume Nervión, a due passi dal Puente de la Salvé. Un colosso moderno di oltre 50 metri d'altezza, un capolavoro progettuale d'architettura contemporanea, opera del canadese Frank Gehry, che sboccia come un fiore di titanio lungo la passeggiata del lungofiume di Bilbao, " uno degli edifici più incredibili del nostro tempo" disse lo statunitense Philip Cortelyou Johnson, uno degli architetti più influenti del XX secolo. Al suo interno sono ospitati i grandi artisti del Novecento, i vari Picasso, Klein, Willem de Koonig, Motherwell, Robert Rauschenberg, Clyfford Still, Antoni Tàpies, Andy Warhol e tantissimi altri...Continua a leggere sul Museo Guggenheim a Bilbao.

Torna su

Centro storico - Casco Viejo

 

Centro storico di Casco ViejoPasseggiate attraverso l'affascinate città vecchia di Bilbao, con i suoi palazzi decadenti, le facciate ruvide, i bar, ristoranti e negozi pittoreschi. Nel cuore del quartiere si trovano le originali 'sette vie', Las Siete Calles, la piazza di Plaza Nueva, il mercato della domenica, la Cattedrale di Santiago con il suo bel porticato rinascimentale, la Plaza Miguel Unamuno (ottimo il panorama da quassù), la vita che si anima della gente del posto e dei tanti turisti. Non perdetevi la possibilità di conoscere la Bilbao nazionalista visitando i bar della Dorre Kalea (in spagnolo Calle de la Torre), vicino alla chiesa, avrete modo di assaggiare le ottime Pintxos (le tapas basche). Ricordatevi di usare discrezione e non dire qualche parola 'troppo' pro-spagnola, anzi magari sarebbe il caso di imparare qualche parola in basco! Lungo le antiche strade lasciatevi andare a qualche occasionale 'calimochos', uno vino rosso freddo mischiato con la cola, super rinfrescante.

 

Area: riva est dell'estuario di Bilbao (Bilboko Itsasadarra)

Bilbao

Torna su


Teatro Arriaga

 

Teatro ArriagaSi può iniziare la vostra visita a Bilbao nel Casco Viejo, partendo dalla bellissima Plaza del Arenal ai piedi del Puente del Arenal dove si trova il Teatro Arriaga, che è il più antico teatro di Bilbao. Il suo nome deriva dal compositore Juan Crisóstomo Arriaga, noto come "Mozart spagnolo", morto all'età di 19 anni. Davanti, dall'altra parte del fiume, sta 'appollaiata' la grande stazione de La Concordia de Bilbao (FEVE). Il Teatro Arriaga ricorda il Teatro dell'Opera (Opera Garnie) di Parigi. L'elegante architettura neo-barocca esterna ed esterna dell'edificio progettata nel 1890 dall'architetto Joaquín Rucoba.

La sua facciata neobarocca ricorda un po' l' Opera Garnier di Parigi, superando le distanze, e se potete visitare il suo interno vedrete che conserva ancora alcuni mobili originali e tappeti del 1890. Fu uno dei teatri più importanti della Spagna e un più all'avanguardia del suo tempo (XIX secolo).

 

Plaza Arriaga, 1

Area: centro storico/Arriaga

+34 944 16 35 33

Bilbao

 

Torna su

 

 

Cattedrale di Santiago

 

Cattedrale di Santiago a BilbaoDal Teatro Arriaga e attraverso via Bidebarrieta sarete immersi nell' interno del Casco Viejo. Il Casco Viejo è una delle zone imperdibili di Bilbao. Arriverete alla Plaza de Santiago, che è il centro del Casco Viejo, e lì troverete la Cattedrale di Santiago, che è la più antica chiesa della di Bilbao, un tempio di fine XIV e inizio XV secolo. La chiesa madre di Bilbao è ospitata in un edificio gotico del XIV secolo ed è dedicata a San Giacomo, santo patrono della città. L'edificio fu elevato a cattedrale alla fine degli anni '40 ed è formato da tre navate. Si ammiri in particolare il portico in stile neo-gotico, la Puerta del Angel. Colpisce per le sue piccole dimensioni, specialmente per in Spagna si è abituati alle grandi cattedrali come la Cattedrale di Burgos.

Le sue tre porte sono costruite in stili diversi, a partire dal gotico e termina con il neogotico del XIX secolo, che è quando hanno terminato la costruzione del tempio, quasi cinque secoli dopo. Vale la pena di entrare attraverso la porta principale neogotica e vedere le sue tre navate, la girola, il coro, le sue numerose cappelle, la sobria bellezza del piccolo chiostro gotico e le sue splendide vetrate.

 

Plaza de Santiago

Area: centro storico

Bilbao

Torna su

 

Mercato de la Ribera

 

Mercato de la RiberaDalle sette strade si raggiunge il Mercado de la Ribera con le sue coloratissime vetrate colorate, che si trova accanto alla Ría del Nervión, vicino alla Chiesa di Sant'Antonio (San Antón) una delle più amate dagli abitanti di Bilbao e insieme con il Ponte di San Antón, che gli è stato accanto per più di 700 anni, sono due dei simboli di Bilbao (entrambi infatti appaiono sullo stemma della città). Le origini del mercato risalgono al XIV secolo, ma è stato completamente rimodellato nel 1929 in stile Art Nouveau, in tutta la modernità per l'epoca. Dovete venire qui almeno una volta durante la vostra visita e vedere il più grande mercato coperto d'Europa. Qui si possono trovare le migliori scelte di carne, pesce, frutta, frutti di mare, legumi, legumi, salsicce e altre merci di ogni genere. Le viste al tramonto sono le più fotogeniche. Ricordate che la domenica è chiuso.

 

C/ Ribera / Erribera Kalea

Area: centro storico

Bilbao

Torna su

 

Plaza Nueva o Barria

Plaza NuevaLa Plaza Nueva o Barria è  una piazza molto frequentata e vivace situata nel Casco Viejo, il centro storico di Bilbao, che è un chiaro esempio della vita sociale di Bilbao. Di forma quadrata e di stile neoclassico e racchiusa da 64 arcate porticate sotto le quali si trovano numerosi bar, taverne e ristoranti dove è possibile degustare alcuni dei migliori pintxos (gli stuzzichini alla basca) di Bilbao accompagnati dal vino della della zona, il Txacolí. Qui troverete anche l'Accademia Reale della Lingua Basca. Di domenica in questa piazza  c'è una grande animazione perchè alle usuali attività ricreative si aggiunge un mercatino di oggetti dove è possibile acquistare vecchi libri, monete, francobolli, fumetti....

 

Torna su


Plaza Unamuno
 

Plaza UnamunoPiazza Unamuno è una delle più vivaci del centro storico di Bilbao, qui si trova il Museo Archeologico e proprio di fronte il Museo Basco, un museo etnografico sulla vita quotidiana dei baschi, da non perdere il suo bellissimo chiostro. In Plaza Unamuno troverete anche i famosi 213 gradini delle Calzadas de Mallona. Se avete il coraggio di farli tutti, raggiungerete la Basilica di Begoña. Se non volete salire così tante scale, c'è un ascensore a pagamento su Calle Esperanza che vi porta alla Basilica di Nuestra Señora de Begoña senza dover salire i gradini delle Calle Mallona.
 

Torna su


 

Basílica de Begoña

 

Basílica de BegoñaLa Basilica di Begoña è forse l'edificio religioso più simbolico della città, dedicata al santo patrono di Biscaglia, la Vergine Begoña. L'edificio venne costruito nel XVI secolo da Sancio Martinez de Arego (che fu anche responsabile per la Iglesia de San Anton). La torre dell'orologio ospita 24 campane, provenienti tutte dalla Svizzera (dalla località di Sumiswald). La storia della torre dell'orologio risale al 1922, e attualmente incanta i cittadini con sette diversi carillon). Il 15 agosto e l'11 ottobre la chiesa è sede delle due maggiori feste della città.


Originariamente la chiesa era un tempio romanico, ricostruito tra il XVI e il XVII secolo in stile gotico e manierista. E' popolarmente conosciuto come  "Amatxu" (diminutivo di madre, ama) ed è stato costruito sul luogo dove si dice che la  apparve Vergine. All'interno si trova una scultura del XIII secolo della Vergine di Begoña.

 

Virgen de Begoña, 38

Area: Begoña

Bilbao

Torna su

 

Ayuntamiento (Palazzo del Comune)

 

AyuntamientoIl Comune di Bilbao si trova sulle rive dell'estuario, in un edificio inaugurato nel 1892 dopo nove anni di costruzione, che occupa il punto in cui si trovava l'antico Convento di San Agustín. La sua costruzione realizzata dall'architetto Joaquín Rucoba è un elegante edificio in cui collaborarono i decoratori dell'epoca, molti dei quali francesi. Le visite all'interno possono essere effettuate dal lunedì al venerdì alle ore 9:00 e 10:00, su prenotazione al numero di telefono 94.420.43.54. Vale la pena visitare la sala araba, un'opera veramente bella dell'artista José Soler, che ha dipinto questa stanza sulla base di imitazioni di marmi, legno e avorio.

 

Torna su

El Ensanche e la Gran Vía

El Ensanche e Gran VíaDall'altra parte dell'estuario di Bilbao si trovava un villaggio indipendente chiamato Abando, annesso alla città nel 1870 ed oggi conosciuto come Ensanche. Oggi è il centro degli affari cittadina e la zona commerciale più importante della città. Il quartiere Ensanche ha un ampio viale che lo attraversa chiamato Gran Vía Don Diego López Haro, in onore del fondatore della città di Bilbao, ma tutti lo conoscono come Gran Vía. Se amate fare shopping, questo è il vostro posto perché troverete tutti i tipi di negozi, molti dei quali di lusso.
 

Alla fine della Gran Vía uscendo dall'Alameda de Mazarredo e attraverso di essa arriverete ai Giardini di Albia, piccoli ma suggestivi, dove troverete il caffè storico più famoso di Bilbao: il Café Iruña. Questa è una zona molto bella dove fare piacevoli passeggiate.

Accanto ai Giardini di Albia si trova la cinquecentesca Chiesa di San Vicente in stile gotico, al cui interno è sepolto dallo scrittore e poeta Antonio Trueba, di cui vedrete una statua nei giardini.

 

Torna su

 

Museo delle Belle Arti (Museo de Bellas Artes)

Museo delle Belle Arti (Museo de Bellas Artes)Anche se ora eclissato dal Guggenheim, è oggi uno dei musei più importanti in Spagna. L'attuale Museo di Belle Arti è il risultato della fusione, nel 1945, del primo Museo di Belle Arti del 1914 e del Museo d'Arte Moderna del 1924. Ha una collezione di oltre diecimila oggetti e opere del XIII secolo fino ai giorni nostri, distribuite in 33 sale. In essa si possono trovare opere di artisti come El Greco, Ribera, Zurbarán, Van Dyck, Murillo, Picasso, Arellano, Tapies e Goya, tra gli altri. C'è un buono per una visita congiunta al Guggenheim e al Museo di Belle Arti, che potete acquistare presso la biglietteria di uno dei due musei.

Museo Plaza, 2, 48009 Bilbo, Bizkaia, Spagna
Orari: aperto tutti i giorni tranne il martedì dalle 10 alle 20
Tel: +34 944 39 60 60
 

Torna su

 

Funicolare di Artxanda

 

Funicolare di ArtxandaPer una vista mozzafiato sulla città salite verso la collina di Artxanda con la funicolare dalla stazione della Plaza Funicular (non lontano dal Museo Guggenheim) o dalla fermata di Uribitarte Eusco. Nel 1915 la funicolare di Artxanda compiva il primo viaggio. Collega il centro di Bilbao con l'area ricreativa sulla cima del vicino Monte Artxanda.

 

Una cremagliera ferroviaria per la cima della montagna Artxanda venne proposta per la prima volta nel 1901, ma non venne costruito a causa della mancanza di finanziamenti. L'attuale funicolare, inaugurata nel 1915 venne danneggiata dai bombardamenti, ma riaperta nel 1938. La funicolare venne chiusa nel 1976 dopo un incidente che ferìdiversi dipendenti della società di gestione, e riaprì solo nell'aprile 1983. La linea è stata chiusa nuovamente nell'agosto dello stesso anno, a causa dei danni causati da una inondazione e riaperta nel novembre dello stesso anno. Il numero di passeggeri sfiora i 500 mila ogni anno.

 

Plaza Funicular

Area: nord

Tel: +34 944 45 49 66

Bilbao

Torna su

 

Monte Artxanda

Monte ArtxandaDal Monte Artxanda, sarete in grado di vedere gli edifici più rappresentativi della città e l'estuario. È anche un luogo ideale per godere dei suoi spazi verdi, praticare sport o assaggiare piatti tradizionali. Nel Monte Artxanda oltre a un parco ci sono diversi ristoranti, un hotel e un complesso sportivo. A Bilbao è tradizione andare ad Artxanda per una passeggiata e un pranzo in uno dei ristoranti della zona.

Torna su

 

Parco di Doña Casilda Iturrizar

 

Parco di Doña Casilda IturrizarIl più bel parco della città, da non mancare (Bilbao nel ospita ben 18!). Conosciuto come il parco di anatre è il polmone verde della città. Venne inaugurato nel 1907, realizzato dall’architetto Ricardo Bastida e dall’ingegnere Juan de Eguiraun sui terreni donati dalla signora Casilda Iturriza, da cui il nome, ed è un'opera molto romantica. E' un parco con tanto fascino, con in giardino all'inglese, perfetto per rilassarsi contemplando il lago, gli alberi, gli uccelli. Il Museo de Bellas Artes di Bilbao è collocato all’interno del parco Doña Casilda Iturrizar. Si estende su una superficie di oltre otto ettari, e ospita 1.500 specie diverse di piante, tra le quali 486 alberi tropicali. Nel parco si trova anche un laghetto con anatre, cigni e pavoni, motivo per il quale il parco viene chiamato dagli abitanti di Bilbao anche "Parco delle Anatre".

 

Area: Indautxu

Bilbao

Torna su

 

Iglesia de San Antón

 

Iglesia de San San AntónLa chiesa dedicata a Sant'Antonio Abate fu costruita nel 1422, quando Bilbao era una città fortificata. Si presenta in un'architettura gotica e barocca ed insieme al ponte di San Antonio (in spagnolo Puente de San Antón, in basco San Antongo zubia). La pianta della chiesa di San Antón (chiamata anche San Antonio Abad) fa parte dello stemma della città di Bilbao insieme all' omonimo ponte che attraversa l'estuario. La chiesa fu costruita sulle rovine dell'antico Alcázar della città, alla fine del XIV secolo, in stile gotico.

L'edificio si distribuisce in tre navate di quattro sezioni che terminano con un'abside dritta che non sporge nel piano terra. Più avanti nel tempo furono costruite alcune cappelle sul lato opposto dell'estuario. I volumi sono chiaramente scaglionati, evidenziando il dominio totale della navata principale su quelle laterali. La facciata principale e il campanile non appartengono allo stile gotico. La facciata è un esercizio architettonico in stile rinascimentale, mentre il campanile è in stile barocco del XVIII secolo.  A causa dei numerosi disastri naturali che ha subito, la chiesa di San Antón ha perso quasi tutto il suo patrimonio di interni. Anche così, conserva ancora alcuni pezzi interessanti come la pala d'altare plateresca.

 

C/ Ribera / Erribera Kalea, 24

Area: Ribeira

Bilbao

 

Torna su


Ponte di Zubizuri o Ponte Calatrava

 

Ponte di Zubizuri o Ponte Calatrava

Il fiume Nervion è attraversato da 17 ponti, uno dei più interessanti è il Zubizuri, basco per 'ponte bianco'. Conosciuto anche come "ponte di Calatrava" dall'architetto Santiago Calatrava che lo ha costruito, è una struttura ad arco, bianca e slanciata, che sembra essere una barca a vela alta dieci metri sopra l'estuario. La sua superficie vetrata ha generato un sacco di polemiche, ed è per questo che oggi ciò su cui si sta calpestando è un tappetino antiscivolo. Si unisce a Uribarte con Campo Volantín e, nonostante le polemiche che lo hanno sempre accompagnato, è uno dei simboli della città.

 

Area: Campo Volantin e Uribarte, lungo il fiume Nervion

Bilbao

Torna su


Palacio de la Diputación

 

Ponte di Zubizuri o Ponte CalatravaSituato sulla Gran Via, il Palacio de la Diputación è Palazzo del Consiglio della Provincia di Bizkaia. E' un edificio riccamente decorato in stile Barocco ed è stato costruito nel 1897 da Luis Aladrén. Il palazzo è il miglior esempio di eclettismo nell'arte contemporanea dei Paesi Baschi. I lavori iniziarono nel 1890 con l'architetto Luis Aladrén. Il progetto soddisfò le aspettative della borghesia di Biscaglia, che volle esprimere nella sua nuova sede lo sviluppo e la forza dell'economia del territorio. La grande sontuosità e varietà dell'edificio sono state perfettamente adattate a questo desiderio.  Così, l'eclettismo domina l'esterno dell'edificio, unendo e rielaborando elementi del linguaggio del classicismo fino a confondere le tracce dei riferimenti. 

 

L'interno del palazzo è un chiaro esempio dello splendore delle arti applicate dell'epoca: marmi, legno, stucchi, specchi, gesso, vasi, ceramiche, vetri colorati... Ne sono un esempio i dipinti del soffitto di José Echenagusia, Anselmo Guinea e Alvaro Alcalá Galiano, i tre pannelli di deramiche di Daniel Zuloaga e la vetrata della scala principale di Anselmo Guinea.

 

Calle Gran Vía de Bilbao 25

Area: Ubando/Moyua

Tel: +34 944 068 000

Bilbao

Torna su

 

 

Centro culturale Alhóndiga

 

Alhóndiga BilbaoDi recente inaugurazione, il Centro Culturale Alhóndiga o Centro Azkuna è la trasformazione di Philippe Starck di una grande cantina del primo Novecento (uno degli edifici più emblematici di Bilbao) in uno spazio pubblico del tempo libero e della cultura. Al suo interno sono presenti un cinema, biblioteche, una palestra, una caffetteria, una piscina con un pavimento trasparente, negozi e diverse aree svago e studio e anche una terrazza sulla cima dell'edificio per godersi il sole in estate.

La programmazione culturale è uno dei punti di forza di questo posta, che solitamente organizza festival e mostre d'arte e design per tutti i tipi di pubblico. Da non perdere una visita all'interno, anche solo per vedere le 43 colonne di Philippe Starck, alcune sorprendenti. Nel 2015 il centro culturale è stato ribattezzato Azkuna Zentroa, in memoria dell'amato sindaco di Bilbao Iñaki Azkuna, che è stato il motore della sua ristrutturazione.

 

Plaza Arriquibar, 4

Area: Indautxu/Moyúa

Tel: + 34 944 014 014

Bilbao

Torna su

 

Puente de La Salve

 

Puente de La SalvePonte sospeso, costruito nel 1970 come accesso a nord del fiume e ridisegnato nel 2007 dall'artista francese Daniel Buren. Il ponte è situato nel quartiere di La Salve ed è diventato popolare con la costruzione del Museo Guggenheim. Anche se è conosciuto come il ponte di La Salve, il suo nome ufficiale è "Principi di Spagna". Realizzato in cemento verde, è stato il primo ponte in Spagna con sistema di sostegno e uno dei pochi con ponte metallico. Fu costruito all'inizio degli anni Settanta per collegare il cuore della città con la periferia. Ora fa del complesso del Museo Guggenheim di Bilbao. Infatti, in occasione del decimo anniversario del Museo, è stata inaugurata una grande porta rossa dell'artista francese Daniel Buren sul ponte chiamato "L'arc rouge" (l'arco rosso).

 

Area: La Salve

Bilbao

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Bilbao   Ostelli Spagna

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

Carte de Bilbao Karte von Bilbao   Mapa Bilbao    Map of Bilbao

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal