Juan Sanchez Cotan. Natura morta

Advertisement

Juan Sanchez Cotan. Natura morta - Museo del Prado  

 

Juan Sanchez Cotán è considerato il padre della "natura morta" spagnola. Questo intenso quadro è del 1602. Per il secolo successivo, lo stile di Cotán, personaggio molto particolare che alla fine delle sua carriere si fece monaco - dotato di una forte sorgente luminosa che illumina gli oggetti nel loro insieme contro uno sfondo quasi nero pece  - avrebbe  pesantemente influenzato i  pittori spagnoli, che a sua volta avrebbero influenzato altri pittori europei.

Advertisement

Juan Sanchez Cotan. Natura mortaQuesta natura morta, mostra l'interno di un armadio. Sulla mensola ci sono un gruppo di uccelli costituiti da due verzellini, due cardellini e due passeri su una canna, nonché tre carote, due ravanelli, e un grande cardo bianco che chiude la composizione. Appeso al davanzale superiore ci sono tre limoni, sette mele, un cardellino, un passero e due pernici rosse. La composizione si distingue per la sua sobrietà, intimità e intensità. Queste caratteristiche sono enfatizzate dalla luce laterale che produce grandi ombre, creando la caratteristica illusione perfetta e completamente realistica tipica delle nature morte dipinte da Cotán, che divennero i prototipi spagnoli delle nature morte. Questo lavoro fu dipinto per Juan de Salazar, miniatore a El Escorial. Apparteneva al Infante Sebastián Gabriel (1811-1875), e a tutti gli infanti di Spagna dopo di lui, fino al 1991, quando l'opera fu acquisita dal Museo del Prado con i fondi del patrimonio Villaescusa e i profitti dalla fortunata mostra su Velázquez sempre del 1991.

Nato a Orgaz, vicino a Toledo nel 1561 e morto a Granada nel 1627 Cotán fu allievo di Blais del Prado, da cui apprese l'arte di rappresentare gli oggetti naturali con realismo e austerità. Le sue nature morte, dette anche Bodegones, un tipo di pittura di genere (scene di taverna, cucina, mercato) e, in particolare, appunto la natura morta, poiché ritraevano interni di locande o cucine popolari, insieme ai ritratti ed alle opere di carattere religioso, diedero grande fama alla bottega dell'artista. Eppure, un anno dopo avere eseguito il dipinto di cui oggi si parla, 1603 decise di diventare monaco entrando prima nel convento degli agostiniani e poi diventando monaco certosino nella Certosa di Granada, pur continuando la sua attività artistica. Le sue nature morte mostrano semplici frutti, verdure, uccelli, a volte appesi con sottili fili, su sfondi scuri, tipici della pittura barocca del tempo. Alcuni documenti hanno messo in luce il fatto che prestò dei soldi al suo amico, El Greco.

 

Torna a: 10 più importanti capolavori del Museo del Prado

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su

 

Ostelli Spagna Hotel Spagna

Carte de Madrid   Karte von Madrid   Mapa Madrid   Map of Madrid

Carte d'Espagne Karte von Spanien Mapa de España   Map of Spain

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal