website
statistics
 

British Museum

Sei qui: Cosa vedere a Londra >  

British Museum

 

Il British Museum (vedi Mappa) di Londra è uno dei più importanti musei del mondo con 6 milioni di visitatori all'anno, ed è, udite udite, gratuito! Venne inaugurato nel 1753 e per questo è anche uno dei più antichi e prestigiosi musei del pianeta. Grandissimo, offre una panoramica completa della storia dell'arte e della cultura di tutta l'umanità. Un luogo unico, che non si può non visitare almeno una volta nella vita.

 

British MuseumNel 1753, lo Stato acquistò la collezione di Sir Hans Sloane. Inizialmente ospitato nella Montagu House, il luogo divenne presto troppo piccolo per conservare i vari lasciti e le acquisizioni effettuate, tra cui la Biblioteca Cottoniana e la collezione della famiglia Harley. Parte della Montague House era già adibito a biblioteca reale (era nota come King's Library, ed oggi è parte della British Library). Il Dipartimento di Scienze Naturali fu trasferito al Museo di Storia Naturale di South Kensington nel 1881. La sede attuale della collezione arrivò quindi circa un secolo più tardi, un edificio disegnato da Sir Robert Smirke.

 

I lavori per il nuovo museo furono iniziati nel 1824.  L'edificio venne ampliato nel 1857 della cupola circolare della Reading Room e della White Wing, opera dell'architetto John Taylor. Nel primo decennio del Novecento vennero aggiunte le decorazioni delle gallerie dedicate e re Edoardo VII. La pietra finale dell'edificio è stata posta nel 2000, quando Norman Foster concluse il progetto dell'enorme tetto in vetro e acciaio che copre il cortile centrale (ufficialmente chiamata Queen Elisabeth II Great Court, in onore della regina Elisabetta II). Il museo è suddiviso in diversi reparti, molto diversi tra loro ma ugualmente interessanti.

 

Con i suoi 4 milioni di oggetti, l'istituzione può essere visitata in più fasi. È possibile selezionare alcuni temi e dedicarvi due o tre mezze giornate per ciascuno. Ogni anno vengono aggiunti nuovi oggetti alla collezione.

 

British MuseumTra i suoi tesori troviamo la Stele di Rosetta, la grande statua dell'Isola di Pasqua, il Discobolo di Townley, parte di quello che era il Mausoleo di Alicarnasso, e copie originali della Magna Charta e della Bibbia di Gutemberg, oltre che importanti reperti come quelli di Sutton Hoo (cimitero di origine vichinga situato nella contea di Suffolk) e sculture antichissime (tra tutte i cosiddetti 'amanti di Ain Sakhri', di circa 11.000 anni fa).

 

Tutto il mondo antico è rispecchiato al British Museum, anche l'antica civiltà nuragica della Sardegna. In totale vi sono custoditi 7 milioni di oggetti, esposti a rotazione. La storia del British Museum ha inizio con la donazione delle collezioni raccolte da di Sir Hans Sloane, non meno di 71.000 oggetti di importanza storica.

 

Visitare il British Museum di Londra è un'esperienza unica. Sono tantissime le informazione e le immagini che accompagneranno i visitatori per tempo immemorabile. Queste le seguenti aree tematiche:

 

Antichità egizie

 

British MuseumIn queste sale sono presentate sculture egizie, il pezzo più famoso delle quali è la Stele di Rosetta, un frammento in egiziano e greco che ha permesso a Champollion di decifrare i geroglifici. A chi si chiede perché non sia esposto in Francia, sebbene sia stato scoperto nel 1799 dai soldati di Napoleone, la risposta è semplicemente che il suo trasferimento in Inghilterra faceva parte delle clausole del Trattato di Alessandria, firmato dopo la sconfitta francese ad Aboukir. Si prosegue con stanze che presentano la vita ai tempi degli egiziani, riti funebri e mummie famose.

 

British MuseumNon ci sono solo le mummie e i sarcofaghi che caratterizzano la sezione dell'antico Egitto (tra tutte la mummia Ginger, ritrovata in posizione fetale ed appartenente in via approssimativa al 3400 a.C.), ma anche piccoli oggetti antichi, belli e di valore inestimabili: è il caso per British Museumesempio di statuina in bronzo del VI a.C. chiamata 'Running girl' raffigurante un'atleta di Sparta intenta a correre, oppure lo splendido Vaso di Portland, del I secolo d.C., in vetro, e probabilmente di origine romana; o ancora il misterioso Rilievo Burney, del II millennio a.C., raffigurante una misteriosa 'Regina della Notte' e probabilmente dedicata ad Ishtar, dea dell'amore e della guerra nella mitologia mesopotanica, o Lilith, divinità babilonese. Le occasione per aprire la mente alla conoscenza del mondo antico e della storia sono tante al British Museum, e sono da non perdere anche le mostre temporanee (alcune a pagamento, altre ad entrata gratuita).

Antica Grecia e Roma

 

Le collezioni iniziano con la civiltà greca presente sulle isole Cicladi, si scoprono poi le civiltà minoica e micenea e le loro collezioni di gioielli e ceramiche. Le sale successive sono dedicate all'arte greca tra il 1050 e il 520 a.C. e ai vasi greci, modelli prima con figure nere e poi con figure rosse su fondo nero. Da non perdere la ricostruzione della tomba di Nereide con la sua facciata costruita come un piccolo tempio, il "Mausoleo" di Alicarnasso (una delle Sette Meraviglie del Mondo) e i famosi frammenti del fregio del Partenone, (vedere la voce Partenone) riportati da Lord Elgin all'inizio del XIX secolo e che da allora sono stati oggetto di controversie con la Grecia, che vuole rimpatriarli.

 

Poi arriva lo splendore dell'Impero Romano con oggetti che illustrano l'ascesa di Roma, che divenne rapidamente una capitale imperiale che controllava l'intero bacino del Mediterraneo e l'Europa occidentale. La sala sul mondo etrusco presenta oggetti di devozione religiosa e oggetti di uso quotidiano. Le ultime sale esplorano l'influenza della Grecia in Italia, la moda dei ritratti e delle sculture romane, che hanno un ruolo importante nella vita civile e domestica dell'Impero.

Asia

 

Scoprirete oggetti provenienti dall'India, dall'Asia meridionale e orientale (Pakistan, Nepal, Sri Lanka). Le sale dedicate alla Cina antica rivelano finissime collezioni di giada, i cui pezzi più antichi risalgono al Neolitico. Ci sono anche sale che presentano l'arte e la cultura del Giappone e della Corea.

Europa e Gran Bretagna

 

Qui troverete oggetti risalenti alla preistoria, che ripercorrono l'affascinante evoluzione dell'uomo nell'età del bronzo e del ferro. Utensili, armi, oggetti di uso quotidiano, gioielli con, tra questi rari oggetti, veri e propri tesori come il Mantello Mold o la Coppa Rillaton (trovata a Rillaton Barrow in un antico tumulo dell’età del bronzo che si trova vicino all’omonimo castello nel sud-est della Cornovaglia).

 

In questo dipartimento si trova anche l'uomo di Lindow, un uomo sfortunato che, nell'età del ferro, fu ucciso (probabilmente per un sacrificio rituale) e poi gettato in una torbiera. L'acidità della palude lo ha tenuto lì fino al 1984, quando è stato scoperto dai contadini.

 

Si passa poi al Medioevo, il periodo successivo alla partenza delle legioni romane e alle invasioni dei Sassoni e dei Vichinghi. Si può vedere una barca, che fungeva da luogo di sepoltura reale, trovata intatta a Sutton Hoo nel 1939. Oppure ammirate la Lewis Chessmen, una scacchiera in avorio di tricheco del XII secolo e l'icona di Giorgio Nero, raffigurante San Giorgio su un cavallo nero (molto rara), scoperta nel 1959.

 

Medio Oriente

 

Qui troverete oggetti che presentano la cultura e la civiltà dei paesi mediorientali dal Neolitico ai giorni nostri. Assemblati grazie a vari scavi archeologici, i pezzi provengono dalla Mesopotamia, dall'Iran, dalla Turchia, dall'Asia centrale... Tra i pezzi principali, il tesoro di Osso, gli avori fenici e i famosi leoni alati che sorvegliavano le porte del palazzo di Ashurnasirpal II.



Dipartimento di Arti Grafiche

 

Il British Museum possiede anche una ricchissima collezione di disegni (50.000), alcuni dei quali sono nelle mani dei più grandi maestri, soprattutto del Rinascimento. Si possono così ammirare opere di Raffaello, Michelangelo, Tiziano ma anche di Rembrandt e Durer...

Monete e medaglie. Oltre 750.000 monete ripercorrono la storia dell'argento dalle origini ai giorni nostri.

 

 

British Museum

44 Great Russell Street

Bloomsbury

Tel. +44 (0) 20 73238000

Trasporti: Goodge Street (M), Russell Square (M), Holborn (M)

Londra WC1

Accesso: libero (a pagamento sono per mostre temporanee)

Orari: 10.00-17.30 (sabato-giovedì), 10.00-20.30 (venerdì)


Vedi la pagina completa dedicata ai maggiori Musei a Londra

 

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli Londra      Auberges de Jeunesse a Londres    Ostelli Inghilterra

Carte de la Grande Bretagne   Karte von Großbritannien   Mapa Gran Bretaña   Map of Britain

Carte de Londres     Karte von London       Mapa Londres   Map of London

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal