Come ottenere un mutuo

Sei qui: Energia pulita > Mettere su casa  >

Come ottenere un mutuo

 

INDICE

 

1.  Come ottenere un mutuo 

2.  Importo massimo mutuo casa

3.  Tipi di mutuo

4.  Spese di mutuo, costo di un mutuo

5.  L’ipoteca sulla casa

6.  Comprare casa, regole e consigli

7.  Le cooperative edilizie

8.  Comprare casa all'asta

9.  Scia, dichiarazione di inizio attività

10 CILA Comunicazione di Inizio Lavori

 

1. Come ottenere un mutuo

 

Dopo aver scelto la casa dei nostri sogni, o per lo meno quella che fa al caso nostro e a quello del nostro portafoglio, ci accingiamo ad avvicinarci alla richiesta del mutuo. Questa parola di per sé già fa incombere sulle spalle il peso del significato che porta, ma tra labirinti e punti bui cercheremo di capire meglio il mutuo più conveniente per le nostre esigenze e caratteristiche. Cercheremo di fare un quadro generale delle tipologie di mutuo, delle diversità di tassi d'interesse, delle differenti banche a cui rivolgersi e vedremo le peculiarità di ciascun contratto di mutuo.

 

 

Come ottenere un mutuoSopra ogni cosa bisogna sapere che per ottenere un mutuo è necessario fare un compromesso o promessa di vendita. Questo strumento giuridico ci darà modo di poter cercare la somma necessaria all’acquisto dell’immobile scelto. In seguito a questo si effettuerà, tramite atto notarile, la compravendita o rogito. Bisogna considerare che ci sono dei parametri a cui in genere la banca fa riferimento per l’accensione di un mutuo.

Il primo passo per ottenere un mutuo è la compilazione di un questionario che possa far capire alla banca tutte le informazioni necessarie perché possa dare un parere iniziale sulla fattibilità dell’operazione. Suddetto questionario riguarda ogni dato finanziario del richiedente come: anni di anzianità di lavoro, tipo di occupazione (soprattutto se dipendente o autonomo), debiti pendenti, reddito mensile ed annuo, valore dell’immobile per il quale si chiede il mutuo e la descrizione dell'unità immobiliare e delle sue pertinenze (superficie totale, coperta e scoperta; fronti stradali; numero piani; anno di costruzione). Gli elementi essenziali perché la banca dia parere positivo per la fattibilità della richiesta sono principalmente: l’essere single o già in coppia in quanto si sommano i redditi percepiti da entrambi i richiedenti, quindi conta il tipo di reddito e l’età del richiedente\richiedenti oltre ad ulteriori garanzie supplementari fornite da terzi che vi potranno essere imposte - tipo una fidejussione.

Questo già influenzerà tutto: dal tipo di finanziamento che andremo a chiedere, alle rate previste. In genere infatti, la rata del mutuo si calcola su di un terzo dello stipendio mensile percepito dal richiedente, quindi se è troppo basso il reddito, quasi di certo non ci si potrà aspettare una rata bassa ma una negazione da parte della Banca della fattibilità per l’accensione del mutuo. L’importante nella richiesta di un mutuo è: fare tanti preventivi, anche più di nove o dieci, per darci modo di comprendere bene tutto quello che ci stanno proponendo nel contratto e per poterlo confrontare con altri.

 

Questo ci servirà anche per prendere dimestichezza su ciò che sarà scritto nel contratto, per porre domande più precise all’impiegato della banca, contrattando nei limiti, le condizioni del finanziamento e non accettando mestamente tutto quello che ci viene proposto.

Per l'apertura di un mutuo di certo non dobbiamo pensare di aver il "coltello dalla parte del manico" nel senso che ovviamente si può parlare con la banca rispetto a ciò che vorremmo per il mutuo che più si adatta alle nostre esigenze, ma non è detto che la banca ci venga incontro. Stabilita l’offerta più vicina alle nostre aspettative, che nei paragrafi successivi andremo a sviluppare in ogni aspetto, si arriva alla sottoscrizione del mutuo.

La documentazione che nello standard ci andranno a chiedere sarà diversa a seconda del richiedente ma in genere le medesime cose richieste sono :

- certificato di nascita;

- certificato di stato civile o di matrimonio comprensivo di tutte le annotazioni del caso, compresa la decisione dell’unione dei beni etc;

- a questo proposito nel caso di separazione legale o divorzio serve l’atto di separazione in tribunale;

- l’atto di compromesso per l’acquisto dell’immobile;

- la planimetria dell’immobile che si sta acquistando, comprensivo di abitabilità e di tutte le parti annesse: come box rimesse, depositi o cantina;

- ulteriore modello da presentare nel caso di successione;

- documenti per eventuali condoni.

Una volta che la banca acquisisce tutta la documentazione necessaria per valutare un possibile finanziamento, fa un ultimo accertamento prima di formulare una proposta. Si tratta di una stima o valutazione tecnica sull’immobile, effettuata da un esperto chiamato apposta dalla banca, che verifichi quanto già in suo possesso. Questo farà deliberare finalmente, il finanziamento richiesto. È importante informarsi sulla tempistica di istruttoria della pratica in quanto può variare tra i 15 e i 60 giorni, ovviamente più sarà completa la domanda di richiesta e meno ci sarà da aspettare per la risposta della banca. Di rilevante importanza è chiedere le spese per eventuali rinunce del prestito prima della sottoscrizione del contratto e in caso di estinzione anticipata. Brigate tutte le pratiche per l’accensione del mutuo finalmente si farà la stipula del contratto che avverrà tramite atto pubblico davanti ad un notaio alla presenza della banca e dei richiedenti del finanziamento.

1.  Come ottenere un mutuo 

2.  Importo massimo mutuo casa

3.  Tipi di mutuo

4.  Spese di mutuo, costo di un mutuo

5.  L’ipoteca sulla casa

6.  Comprare casa, regole e consigli

7.  Le cooperative edilizie

8.  Comprare casa all'asta

9.  Scia, dichiarazione di inizio attività

10 CILA Comunicazione di Inizio Lavori

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

Torna su