Museo Van Gogh ad Amsterdam

Advertisement

Sei qui: Amsterdam: cosa vedere >

 

IL MUSEO VAN GOGH

 

Il Museo Van Gogh ad Amsterdam (Vangoghmuseum) è uno dei principali musei della città, costruito nel 1973. Al suo interno sono esposte alcune delle più grandi opere della pittura mondiale: centinaia tra dipinti e disegni realizzati da Vincent Van Gogh, oltre ad opere di Gauguin, Pissarro, Toulouse-Lautrec e Monet.  Vincent Van Gogh ha avuto una carriera breve ma molto produttiva, in solo nove anni ha generato circa 900 opere (una ogni 4 giorni circa), che ora si trovane nei più grandi musei del mondo.

Advertisement

Mandorli in Fiore - Van Gogh - 1889La sua lotta con la malattia mentale è diventata altrettanto leggendaria, ma mai quanto il suo genio: è la sua arte ad essere sopravvissuta oggi, niente di più. In realtà, molti hanno attribuito lo stile distintivo di Van Gogh e le sue pennellate distorte ed intense alla sua pazzia, ma è diventato evidente nel tempo che egli dipingeva durante uno stato mentale più che stabile; non c'era, e non doveva esserci, alcuna distinzione tra arte e visione creativa.

 

Museo Van Gogh AmsterdamUna visita al museo di Van Gogh è un'esperienza unica. In nessun altro museo del mondo è possibile ammirare così tante pitture dell'artista. In un percorso organizzato, i visitatori possono seguire l'evoluzione dei suoi lavori attraverso le diverse fasi della sua vita e paragonare le sue opere a quelle di altri artisti del suo secolo. Il museo offre anche un'ampia varietà di mostre temporanee su svariate tematiche della storia dell'arte. La collezione permanente è ospitata nell'edificio principale, che è stato progettato da Gerrit Rietveld. L'ala delle esibizioni, progettata dall'architetto giapponese Kisho Kurokawa, e stata completata nel 1999 e offre una vasta gamma di mostre legate al mondo dell'arte del XIX secolo.

Dopo una ristrutturazione importante e imponente, Museo Van Gogh Amsterdaml'edificio di Rietveld rimane la base di partenza per la collezione permanente, mentre la nuova ala dell'architetto giapponese di solito è sede di mostre temporanee, che si concentrano sui contemporanei di Van Gogh e sulla sua influenza su altri artisti. Le opere sono organizzate cronologicamente in cinque periodi, ciascuno dei quali rappresenta una fase diversadella vita e del lavoro dell'artista: Olanda, Parigi, Arles, Saint-Rémy e Auvers-sur-Oise.

 

Museo Van Gogh AmsterdamDel primo periodo fino al 1886, troviamo diversi ritratti e dipinti, tutti anonimi (tranne quello di quello di Josef Blok, il libraio ebreo del Binnenhof) ed alcune scene di vita quotidiana e paesaggi. A caratterizzare questa fase è la quasi completa assenza di luce. Nel secondo periodo, quello di Parigi, l'arte di Van Gogh cambia notevolmente. Si dice infatti che fu proprio nella capitale francese che si sviluppò lo stile della pittura impressionista di Van Gogh, la manipolazione della luce e del colore, i temi originali della città e della campagna. Molti dei suoi 'autoritratti' appartengono a questo periodo.

 

Museo Van Gogh AmsterdamAl periodo di Arles appartengono opere come La camera di Vincent ad Arles (una delle versioni, 1888), e a proposito di questo dipinto, scriveva al suo amico Paul Gauguin " Ho fatto [...] un quadro della mia stanza, con i mobili in legno bianco come sapete. Ebbene mi è piaciuta molto l'idea di dipingere un interno con quasi niente dentro, di una semplicità alla Seurat". Allo stesso periodo appartiene anche una delle repliche alle versioni de 'I girasoli' e a proposito di questo dipinto disse "Sto lavorando con l'entusiasmo di un uomo di Marsiglia che mangia bouillabaisse, non dovrebbe essere una sorpresa per voi, perché io sono occupato a dipingere enormi girasoli". Era agosto, e i girasoli erano in fiore, e Van Gogh volle disperatamente catturarne la bellezza in una serie di 12 immagini. Del periodo di Saint Remy incuriosisce la scelta artistica dell'opera 'Rami di mandorlo in fiore', che nasce come dedica alla nascita del nipote, figlio del fratello Theo. Dell'ultimo periodo troviamo diverse altre opere, tra cui 'Campo di grano con volo di corvi', uno degli ultimi quadri di Vincent Van Gogh (1890), dipinto infatti l'ultima settimana di luglio, quella della sua morte. Negli archivi (non accessibili al pubblico, tranne durante le mostre temporanee) sono conservate oltre 700 lettere autografe del maestro.

 

Direzioni:

Paulus Potterstraat 7

Area: Museum Quarter

Amsterdam

Tel +31 (0)20 570 52 00

Fax +31 (0)20 673 50 53

Trasporti: In tram: 2 o 5 fermata Van Baerlestraat. In auto: parcheggio più vicino Museumplein

 

Aperture e accesso:

Tutti i giorni 10.00-18.00 venerdì 10.00-22.00

Negozio tutti i giorni 10.00-17.45 venerdì 10.00-21.45

Ristorante tutti i giorni 10.00-17.30 venerdì 10.00-21.30

Dove si trova?

 

 

Torna su

Ostelli Amsterdam    Ostelli Olanda   Hotel Amsterdam     Hotel Olanda

Auberges de Jeunesse Amsterdam  

Carte de Hollande    Karte von Niederlande  Mapa Holanda     Map of the Netherlands

Carte de Amsterdam   Karte von Amsterdam    Mapa Amsterdam   Map of Amsterdam

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal