Konninginnedag, il giorno del re

Advertisement

Konninginnedag, il giorno del re in Olanda

 

Un mare di gente color arancione, barche che sfilano lente lungo i canali più caratteristici della città, giovani e meno giovani, famiglie intere e bambini, la primavera..., gli alberi che si vestono a festa con il verde delle foglie e dei fiori più belli della primavera. É la giornata di festa più bella dell'Olanda, un appuntamento imperdibile, così speciale da essere attesa per un anno intero dalla popolazione e dai turisti che arrivano per l'occasione da ogni parte del mondo.

Advertisement

Konninginnedag, il giorno del re in OlandaViene voglia di esserci in Olanda il 27 aprile per il Koningsdag, il Giorno del Re (al momento re Guglielmo Alessandro). Fino a poco tempo fa era il 30 aprile, il Giorno della Regina, in olandese Konninginnedag, celebrato in occasione del compleanno della regina Beatrice, che lasciò il trono al figlio proprio il 30 aprile del 2013 (dove aver annunciato la sua abdicazione qualche mese prima).

Il Giorno del re viene festeggia quindi proprio il compleanno del sovrano ed è un giorno davvero bello e speciale. Nelle strade, lungo i canali, nei parchi e ovunque ci sia spazio, è un unisono di allegria e spensieratezza. Siamo in effetti nel mezzo di uno degli street party più grandi del mondo. Immaginate città intere, grandi e piccole, villaggi e località di pochi abitanti, tutti a festeggiare in compagnia (e con non pochi 'fiumi' di birra), in un " orgoglio arancione" (il cosiddetto Oranjegekte, che meglio può essere tradotto come 'follia arancione') con tanto di musica live, dj party e anche tantissimi mercatini: questi sono chiamati Vrijmarkt ("mercati liberi"), perché in questo giorno dell'anno non necessitano di permesso e non vengono caricati di tasse IVA (si pensa che in questa giornata ci sia un giro d'affari di oltre €290 milioni di euro... non male come propulsore all'economia), mercati in cui gli olandesi vendono i propri articoli usati e le occasioni di fare acquisti sono davvero imperdibili. L'atmosfera è elettrizzante come non mai.

Konninginnedag, il giorno del re in OlandaTra le aree più popolari per i Vrijmarkt, per esempio ad Amsterdam, troviamo sicuro il quartiere Jordaan, così come la zona di Apollolaan, nel sud della città, e in zona Vondelpark, sempre nel sud di Amsterdam. Fino al 1996 i Vrijmarkt iniziavano la sera prima, proseguendo per 24 ore, ma questa tradizione oggi rimane solo nella città di Utrecht, che è poi anche città natale dell'attuale re, a soli 30 minuti di treno da Amsterdam. I bambini celebrano con una varietà di giochi, tra cui il koekhappen (la torta di spezie che appendono ad una cordicella in bocca) e i spijker poepen (stringhe che tengono attorno alla vita con un chiodo e che si appoggia ad una estremità con bottiglia di vetro).

Un po' di storia: il Koninginnedag ebbe inizio nel 1889, per festeggiare il regno dell'allora sovrano (regina Wilhemina), il 31 agosto. In effetti, di fronte ad una monarchia impopolare, nel 1880 i liberali del governo olandese cercarono un mezzo per promuovere l'unità nazionale, e la pensarono bene. Il re Guglielmo III non è era poi tanto amato dalla popolazione, al contrario della figlia di quattro anni, la principessa Wilhelmina. Esisteva di già una festa in onore del re, ma fu proposto un cambiamento: che il compleanno della principessa venisse osservato come occasione per la celebrazione patriottica e la riconciliazione nazionale. Con il passare del tempo la data venne cambiata e poi riprogrammata per il 30 aprile con il sovrano successivo (regina Juliana nel 1948), e quindi con Beatrice, rimasta al 30 aprile in omaggio alla madre (infatti Beatrice nasceva il 31 gennaio) fino al 2013, con l'avvento dell'attuale re, che porta i festeggiamenti al 27 aprile e che è anche il primo re dei Paesi Bassi in 123 anni). Le celebrazioni avvengono in un giorno feriale, sempre il 27 aprile, e se dovesse cadere su una domenica, vengono spostate ad un giorno precedente.

La caratteristica del Oranjegekte è il colore arancione, che domina l'intera nazione con bandiere, striscioni, trucchi, parrucche, abbigliamento, street food e bevande. Tutto quello che può essere tinto di arancione viene tinto di arancione, anche l'acqua delle fontane! Il colore deriva dal nome dell'attuale famiglia reale olandese, la Casa di Orange-Nassau. L'Oranjegekte fu inizialmente limitato a pochi giorni nell'anno e riservato alle celebrazioni della monarchia, finché non si allargò per includere eventi sportivi e feste organizzate a livello locale da associazioni di quartiere e poi sostenute finanziariamente dal governo.

Divertimento e regole vanno a pari passo in Olanda. Gli eventi speciali negli spazi pubblici, in particolare ad Amsterdam, come il concerto all'aperto nella Museumplein di Amsterdam può arrivare ad avere oltre 800.000 persone, e per assistere il rientro verso casa casa in treno dopo le festività, gli eventi all'aperto devono poter terminare entro le ore 20:00.

Il Koningsdag è un'opportunità per il monarca anche di onorare i cittadini per il loro servizio alla Nazione. Nel 2011, la regina Beatrix diede onore a 3.357 persone.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

Torna su

 

Ostelli Amsterdam    Ostelli Olanda   Hotel Amsterdam     Hotel Olanda

Auberges de Jeunesse Amsterdam 

Carte de Hollande    Karte von Niederlande  Mapa Holanda     Map of the Netherlands

Carte de Amsterdam   Karte von Amsterdam    Mapa Amsterdam   Map of Amsterdam

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal