Musei a Roma

Adv.

Musei a Roma

Eccovi un indice dei musei di Roma con loro descrizione, orario e numero di contatto.

 

Musei Vaticani

Galleria Borghese

Galleria Doria Pamphilj

Galleria Nazionale d'Arte Antica

Galleria Nazionale d'Arte Moderna

Explora, il museo dei bambini

Galleria Spada

Musei Capitolini

Museo di Roma (specializzato)

Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo (artistico)

Museo Nazionale Romano nelle Terme di Diocleziano

Casa di Goethe

Galleria Colonna

Galleria Comunale di Arte Moderna e Contemporanea

Mostra Permanente Le Carrozze d'Epoca

Musei Vaticani: Stanze di Raffaello

Museo Astronomico Copernicano

Museo Centrale del Risorgimento

Museo Civico di Zoologia

Museo del legionario romano

Museo della Civiltà Romana

Museo della Matematica

Museo delle Anime dei Defunti

Museo delle Cere

Museo delle Origini

Museo dell'Energia Elettrica

Museo di Criminologia

Museo Filatelico e Numismatico

Museo Nazionale d'Arte Orientale

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali

Museo Nazionale Preistorico ed Etnografico Pigorini

Museo Sacrario delle Bandiere

Museo Storico dei Vigili del Fuoco

Museo Storico dell'Arma dei Carabinieri

Museo-Archivio di Fotografia Storica

Bambini alle Scuderie del Quirinale

 

 

Museo Nazionale Romano nelle Terme di Diocleziano e Aula  Ottagona

 

Roma - v.le Enrico De Nicola, 78

Tel. 064882298 - 0639968790

aperto 9-19.00 - chiuso lunedì 

 

Collocato nella sede delle Terme di Diocleziano, il più grande complesso termale del mondo antico, costruito fra la fine del III e gli inizi del IV sec, il Museo Nazionale Romano ospita una delle raccolte archeologiche più importanti del mondo.

Da visitare sono il  Chiostro michelangiolesco, parte della Sezione Protostorica e la Sezione Epigrafica. Nel Chiostro michelangiolesco sono esposte circa 400 sculture appartenenti a tutte le tipologie della produzione artistica romana (statuaria, materiali architettonici, sarcofagi, are dedicatorie). La sezione Protostorica, riguarda il territorio di Roma nel periodo compreso tra il XII e il VII sec. a.C.; quella epigrafica raccoglie documenti iscritti della lingua latina. Di notevole interesse sono,  oltre alla più antica attestazione della scrittura alfabetica greca in Italia, il frammento ceramico con il graffito REX dell'area della regia nel Foro Romano, la lamina con dedica ai Castori dall'antica Lavinium, la dedica al Lare Enea, la corona votiva da Palestrina e le sculture fittili da Ariccia. Tra i documenti esposti, spiccano le iscrizioni recentemente scoperte presso la Meta Sudans e la tavola bronzea con l'istitutio alimentaria dei Liguri Bebiani L'Aula Ottagona ospita le sculture del Museo Nazionale Romano di provenienza termale tra cui il  Principe ellenistico, del II sec. a.C., statua in bronzo dorato più grande del vero che probabilmente è il ritratto onorario di un generale romano, il Pugilatore seduto, che risale  al I sec. a.C., ricco di dettagli anatomici, così come la notissima Afrodite di Cirene.

 

 

Torna su

Casa di Goethe

 

Roma - via del Corso, 18

Tel. 0632650412 - 0632650449

aperto 10-18 - chiuso lunedì  

 

Galleria Colonna

 

Roma - via della Pilotta, 17

Tel. 066787950 - 066794362

Aperto 9-13 sabato, altri giorni a richiesta - chiuso agosto 

 

Torna su

 

Galleria Comunale di Arte Moderna e Contemporanea

 

Roma - via F. Crispi, 24

Tel. 064879848

Aperto 9-18.30 da martedì a sabato, 9-13 domenica - chiuso lunedì 

 

La galleria, museo d'arte moderna e contemporanea, ospita opere dei più importanti artisti italiani di fine '800 e primi del '900 quali le sculture di Gemito, Rodin, Ximenes, D'Antino e Cataldi e alcuni dipinti simbolisti, tra cui "Le vergini savie e le vergini stolte" di G. A. Sartorio; opere di Balla come "Il ritratto di Nathan" e "Il dubbio" e dei divisionisti E. Lionne, C. Innocenti e A. Noci.  Vi sono, inoltre, le nature morte di De Pisis e Trombadori e opere di Scipione, Funi, Casorati e Mafai; un dipinto di De Chirico, Capogrossi, Carrà, Pirandello, Gentilini, Savinio, un mosaico di Severini e opere di altri importanti artisti. Di notevole importanza tra gli altri, Guttuso con "Autoritratto", Afro con "Natura morta" e "Composizione", Franchina con "Nudino".

 

 

Torna su

Mostra Permanente Le Carrozze d'Epoca

 

Aperto 10-13 e 15-19 da martedì a venerdì, 9.30-13.30 e 15.30-19.30 sabato e domenica - chiuso lunedì   (specializzato)

Ardeatina Via  A. Millevoi, 693 Tel. 0651958792 

 

La mostra  ospita circa  293 esemplari (di cui 144 esposti) provenienti da ogni epoca, da diverse nazioni e da ogni tipo di utilizzo, compresi carri da lavoro, lussuosi landau, carri dei pionieri. Ogni veicolo, minuziosamente restaurato,  è funzionante. Tra i modelli esposti: la carrozzella appartenuta ad Anna Magnani per spostarsi in città durante la guerra, la berlinetta regalata alla Principessa Sissi bambina, il dos-dos usato da John Wayne nel film "Un uomo tranquillo". Ci sono  anche carrozze del '700 e '800, carri dei pompieri, diligenze americane e carri postali.  Da segnalare sette carrozze monumentali affrescate del XIX secolo di proprietà del Comune di Roma. Infine  un'esposizione di circa 100 pezzi tra bardature, fruste, finimenti e selle.

 

 

Torna su

Museo Astronomico Copernicano

proprietà pubblica 

Roma

viale Parco Mellini, 84 Tel. 0635347056

0635533290 - 0635533294 0635533292 

 

 

Torna su

 

Museo Civico di Zoologia

 

Roma - via U. Aldrovandi, 18 Tel. 0667109270

aperto 9-17 - chiuso lunedì 

 

Situato all'interno di Villa Borghese, il Museo Civico di Zoologia ospita collezioni che superano i cinque milioni di esemplari collocati parzialmente in 18 sale ed esposti in vetrine o in scaffali chiusi e cassettiere

Di grande interesse le ricchissime collezioni di molluschi, insetti e uccelli così come quelle della fauna della Campagna Romana. Nel Museo è inoltre conservata una notevole collezione osteologica di rettili, uccelli e mammiferi, tra cui una balenottera di circa 15 metri e un elefante africano.

 

Torna su

 

Museo del Legionario Romano

 

Roma - via Flaminia, 80 Tel. 063613879

Aperto dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19, la domenica dalle 10 alle 13

 

Torna su

 

Museo della Civiltà Romana

 

Roma - p.zza G. Agnelli, 10

Tel. 065926135

065926041

Aperto 9-18.45 da martedì a sabato, 9-13.30 domenica - chiuso lunedì

 

All'interno le collezioni  sono suddivise in 59 sezioni e  documentano  con una vasta serie di riproduzioni, calchi e plastici, la storia della civiltà romana, dalla nascita di Roma al Cristianesimo. Vengono illustrati vari aspetti della civiltà romana: vita pubblica e quella quotidiana. Vi sono riprodotti monumenti, templi, anfiteatri e altre opere pubbliche. Da segnalare  il grande plastico della città di Roma all'epoca di Costantino, ricostruito sulla base dei risultati degli scavi e delle ricerche topografiche. Inoltre   calchi dei rilievi della colonna Traiana, parti di edifici a grandezza naturale, oggetti di uso quotidiano ed iscrizioni.

 

Torna su

 

Museo della Matematica

 

Roma - Dip. di Matematica, Università degli Studi "La Sapienza", p.le A. Moro, 5

Tel. 0649913244 - 0658331022

aperto su prenotazione - chiuso sabato e domenica 

 

Ospitato temporaneamente presso il Dipartimento di Matematica dell'Università degli Studi è particolarmente interessante poiché si tratta di un percorso guidato dove è possibile interagire con gli oggetti esposti, toccandoli e maneggiandoli, cercando di comprendere il loro uso anche grazie a delle schede informative che accompagnano ognuno di questi oggetti. In esposizione strumenti di calcolo romani, sculture in gesso  raffiguranti alcune superfici notevoli ad uso didattico e dei poliedri della collezione Graziotti . Da segnalare un'altra sezione espositiva che  documenta la storia, l'uso e il valore culturale dei regoli calcolatori.

 

 

Torna su

Museo delle Anime dei Defunti

 

Roma - Chiesa del Sacro Cuore in Prati, lungotevere Prati, 12

Tel. 0668806517

aperto 7-11 e 17-19 

 

Il museo raccoglie panni e indumenti vari, bibbie, tavole di legno sulle quali i defunti avrebbero lasciato tracce per provare la loro esistenza ultraterrena. Si tratta di una raccolta singolare, veramente unica nel suo genere, che custodisce testimonianze abbastanza sconcertanti di "interventi" di defunti e di vita ultraterrena, annessa ad una bizzarra chiesa neogotica costruita ai primi del Novecento, il Sacro Cuore del Suffragio.

 

Torna su

 

Museo delle Cere

 

Roma - p.zza Santi Apostoli, 67

Tel. 066796482

aperto 9-20 (inverno), 9-20.30 (estate) 

 

Il museo delle cere è stato fondato nel 1958 da Fernando Canini, che dopo aver visitato i musei delle cere di Londra e Parigi decise di donare anche alla città di Roma un'analoga mostra, proprio nel cuore della città, a due passi da P.zza Venezia.

Ispirato a quelli di  Londra e Parigi il museo raccoglie statue in cera a grandezza naturale di personaggi e scene storiche come Napoleone Bonaparte, che si incorona imperatore a Notre Dame a Parigi, il gioco della Roulette a Venezia a cui a cui partecipano Cagliostro, Lucrezia e Cesare Borgia, Madame Pompadour; la statua di Giovanni XXIII,  re Salomone d'Israele, Garibaldi, Churchill,  Vittorio Emanuele II. Inoltre  letterati e musicisti come Leopard, Wilde,  Verdi, Toscanini, Verdi, Wagner, Puccini e Leonardo da Vinci, Goya e Picasso.

Non mancano personaggi sportivi e cantanti contemporanei quaòo Totti, Nesta, i Pooh; ma anche animali preistorici.   Fra i personaggi fiabeschi si possono ammirare le statue di Biancaneve e i sette nani e la bella addormentata nel bosco.

 

 

 

Torna su

Museo delle Origini

 

Roma - Università degli Studi "La Sapienza", Facoltà di Scienze Umanistiche, p.le Aldo Moro, 5

Tel. 0649913924

0649913653

aperto 9-13 da lunedì a venerdì, su richiesta per gruppi - chiuso sabato e domenica 

 

Torna su

 

Museo dell'Energia Elettrica

 

Roma- via Cristoforo Colombo, 283

Tel. 065141686 - 065135685

Tutti i giorni, anche festivi, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20

 

 

Torna su

Museo di Criminologia

 

Roma - via del Gonfalone, 29

Tel. 0668300234

066889942

Aperto 9-13 da martedì a sabato, 9-13 e 14.30-18.30 martedì e giovedì; altri orari a richiesta - chiuso lunedì, domenica e festivi

 

All'interno vi è illustrata l'evoluzione del crimine e l'uso degli strumenti di repressione, la storia dell'istituzione carceraria e alcuni episodi della recente cronaca nera. Tra gli strumenti punitivi esposti: gogne, il collare inchiodato, asce per eseguire le decapitazioni, scudisci e fruste. Nella sala dedicata ai "bagni penali" è esposta una collezione di catene utilizzate, a seconda del peso, per punire i condannati ai lavori forzati. Nella sala delle "ghigliottine" è esposto l'esemplare che venne innalzato a p.zza del Popolo a Roma e utilizzata dal carnefice dello Stato pontificio fino al 1869. Inoltre vi sono esposte le divise delle guardie carcerarie, oggetti realizzati in terracotta dai carcerati nell'800, camice di forza e altri oggetti.

 

 

Torna su

 

Museo Numismatico della Zecca Italiana

 

Roma - Ministero del Tesoro, via XX Settembre, 97

Tel. 0647613317

aperto 9-12.30 - chiuso lunedì e domenica

 

Il museo espone una ricca collezione di medaglie, alcune delle quali molto antiche. Vi sono più di ventimila esemplari. Sono esposte medaglie pontificie dal 1417 ai nostri giorni, tutte le monete del Regno d'Italia, della Repubblica, di San Marino e del Vaticano Inoltre: pezzi da tutto il mondo, tra i quali uno assai curioso: un piccolo gettone della Russia zarista che fungeva da salvacondotto e da documento per chiunque portasse una barba.  Inoltre una serie di monete degli Stati italiani dal medioevo al Regno d'Italia e le monete della Repubblica Italiana.

Interessanti le tecniche della coniazione antica e moderna.

 

 

Torna su

 

Museo Nazionale d'Arte Orientale

 

Roma - Palazzo Brancaccio, via Merulana, 248

Tel. 064887915

064875077

Aperto 8.30-14 lunedì, mercoledì, venerdì e sabato, 8.30-19.30 martedì, giovedì, domenica e festivi - chiuso I e III lunedì del mese

 

Il museo ha sede a palazzo Brancaccio e raccoglie materiale antico e moderno proveniente dagli stati asiatici. Le raccolte  presentano reperti da  Iran, Afghanistan, India, Pakistan, Tibet, Nepal, Cina, Giappone, e riguardano gli aspetti etnografici, storici, archeologici ed artistici dei Paesi. Inoltre oggetti protostorici provenienti dall'Iran e dallo Swat, sculture del Ganghara (Pakistan), sculture lignee provenienti dal Nepal, una raccolta di bronzi cinesi raffiguranti Buddha, pitture cinesi e giapponesi, pitture in stoffa, mobili e gioielleria.

 

 

Torna su

 

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali

 

Roma - p.zza Santa Croce in Gerusalemme, 9/a

Tel. 067014796

Aperto tutti i giorni, dalle 8.30 alle 19.30,

chiuso il lunedì, 1 gennaio, 25 dicembre

 

All'interno 18  sale che espongono circa tremila straordinari esemplari di strumenti musicali di varie epoche e provenienze: del mondo antico, della tradizione occidentale, delle culture extraeuropee. Una ricca collezione: la sezione di archeologia con i suoi strumenti a fiato e  a percussione in bronzo egizi, greci e romani;  quella di strumenti esotici provenienti dalla Cina, dal Giappone e da altri paesi orientali; vi è una sala dedicata alla musica popolare  di tutta l'Europa quali tamburelli, mandolini, mandolini, strumenti sardi, ocarine, strumenti slavi, russi e spagnoli. Inoltre strumenti meccanici, portatili quali organi da processione, clavicembali, sofisticate boite à musique Da sottolineare il pianoforte costruito da Bartolomeo Cristofori, inventore dello strumento nel 1722, l'armonica a cristalli realizzata da Benjamin Franklin nell'800 e l'arpa Barberirini in oro (XIX sec.), donata dalla famiglia al museo.

Non mancano gli oggetti di musica da chiesa come campane, campanelli, tromba marina e gli strumenti di musica da casa: pianoforte a coda, pianofortino da lavoro; arpa; organino positivo da camera. Interessanti gli strumenti dei secoli XV e XVI tra cui: una tromba del 1461, un clavicembalo costruito a Lpisia nel 1537 da Hans Müller, ecc.

 

 

Torna su

Museo Nazionale Preistorico ed Etnografico Pigorini

 

Roma - p.le Marconi, 14

Tel. 06549521 - 0644349949

aperto 9-20  

 

Il Museo Nazionale Preistorico Etnografico,  dedicato al suo fondatore, il paletnologo Luigi Pigorini accoglie le sezioni di preistoria con riferimento all'Italia e al Lazio e attraverso un suggestivo percorso sono riprodotte situazioni di scavo quali un paleosuolo dell'età del ferro, un'officina litica del Paleolitico; la sezione dell'evoluzione umana illustrata attraverso immagini artistiche, oggetti, riproduzioni, calchi e modelli al vero, tra cui la ricostruzione del volto del neandertaliano di grotta Guattari al Circeo È inoltre esposta una ricchissima collezione di ominidi fossili; la sezione"Cacciatori e raccoglitori con reperti del Paleolitico particolarmente interessanti sono i due crani neandertaliani arcaici rinvenuti a Roma nella cava di Saccopastore.

La sezione "i primi agricoltori" riguarda i materiali provenienti dallo scavo subacqueo del villaggio neolitico sommerso in località "La Marmotta" sul lago di Bracciano.  Del periodo neolitico sono i materiali provenienti da Alba (Cuneo) e da Monte Venere (Viterbo), mentre all'Eneolitico risalgono la sepoltura a fossa di S. Cristina (Brescia), il deposito cultuale di Fosso Conicchio (Viterbo) e la tomba della Vedovella di Ponte S. Pietro (Viterbo). Tra i numerosi reperti dell'età del bronzo sono da segnalare la serie di oggetti provenienti dai cosiddetti "ripostigli" e dalle necropoli dei monti della Tolfa. Sono inoltre esposti materiali relativi alle civiltà minoica e micenea e quelli appartenenti alle più importanti civiltà del periodo, provenienti da Spagna, Ungheria e Germania.

Quanto all' Etnografia il museo conserva materiali delle culture indigene extraeuropee ed è attualmente dedicato all'Africa e all'Oceania. Vi si trovano sculture di antenati e di spiriti, maschere, armi, teste trofeo, insegne di rango, cortecce dipinte dagli aborigeni australiani, una grande canoa cerimoniale e molti altri oggetti.

 

 

 

Museo Sacrario delle Bandiere

 

Roma - Monumento a Vittorio Emanuele II, via dei Fori Imperiali

Tel. 0648879002 aperto 9.30-15 - chiuso lunedì  

 

 

Torna su

Museo Storico dei Vigili del Fuoco

 

Roma -Via Marmorata, 15

Zona: Piramide (Roma Centro)

Telefono: 065746808

Dal Lunedì al Sabato dalle 09.00 alle 19.00

 

Il museo storico dei vigili del fuoco illustra, attraverso una serie di  raffigurazioni,  l'evoluzione dell'organizzazione del soccorso nella città di Roma, dall'antichità ai nostri giorni. Si incontrano personaggi, imperatori, papi,  eroi dell'incolumità cittadina e si ammirano ricostruzioni scenografiche relative agli eventi più " funesti" e " tragici" della storia della città, dal famoso " Incendio di Nerone" del 64 d.C, all'incendio che per poco non divorò la Basilica di San Pietro, nell'847, alle vicende legate alla discesa dei Lanzichenecchi, responsabili del " Sacco di Roma", nel 1527, fino alla ricostruzione di un altro tragico avvenimento, il più recente, quello relativo al bombardamento di Roma del 19 luglio 1943. Infine  due ricostruzioni di  interventi di un incendio di appartamento e di un crollo a seguito di un evento sismico.

 

Torna su

 

Museo Storico dell'Arma dei Carabinieri

 

Roma - p.zza del Risorgimento

Tel. 066896696

aperto 8.30-12.30 - chiuso lunedì  

 

Museo-Archivio di Fotografia Storica

 

via di San Michele, 18

aperto a richiesta 9-13 da lunedì a venerdì - chiuso sabato e domenica 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Roma  Ostelli Italia

Carte de Rome     Karte von Rom   Mapa Roma    Map of Rome

Carte Latium     Karte von Latium  Mapa Lazio     Map of Lazio

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal