Strada Romantica

Strada Romantica - Romantische Straße

 

Sono quasi 400 km quelli che si estendono lungo la Strada Romantica, uno dei percorsi più suggestivi della Germania, un itinerario che unisce bellezze storiche a paesaggi da fiaba e che passa dalla Baviera a sud e fino alla dolce valle del Meno, in Franconia, più a nord. La Die Romantische Strasse, in tedesco, è un tutt'uno di corti principesche, antiche città imperiali, castelli da favola, zone vinicole baciate dalle calde luci del sole, panorami mozzafiato (come quelli delle Alpi Bavaresi).

 Luoghi che si avvalgono di una così ricca architettura da essere inclusi nel patrimonio  UNESCO.

Voglia di scoprire qualcosa di più?

Strada Romantica - CittàQuello che oggi viene definito come il più popolare tra i percorsi turistici tedeschi, in epoca medievale una delle più trafficate vie commerciali d'Europa che collegava il centro della Germania con il sud, non nasce sicuramente per caso: un'idea di marketing degli anni '50 dello scorso secolo, che ha saputo raccogliere la storia e la tradizione più vera della Germania, a quei tempi (nel dopoguerra) bisognosa di ricostruire una propria identità turistica. I primissimi visitatori internazionali furono gli amici e le famiglie dei soldati americani situati nelle basi della Baviera e del Baden-Württemberg. Il percorso divenne sempre più popolare perché, nonostante le radici moderne dell'idea 'turistica', prevedeva una felice combinazione tra città storiche, paesaggi  suggestivi e la cultura più rappresentativa: Würzburg d Asburgo, più le tre città medievali murate di Rothenburg ob der Tauber, Dinkelsbühl e Nördlingen, così come le località da favola dei castelli della Baviera.

Quali stagioni ideali per visitare la Strada romantica tedesca? Tutte. A Natale come in estate, in primavera come in autunno. Dove poter fare la migliore esperienza delle atmosfere natalizie più vere se non lungo la Strada Romantica? Per visitare bene i luoghi più importanti e più belli della Strada Romantica ci vorrebbe minimo una settimana, qualche giorno in più per assaporare la vera essenza di questi luoghi, considerando anche il pernottamento (scegliete qui l'albergo o il BnB /Ostello migliore per voi).

Il nostro viaggio inizia proprio dal sud della Germania, dalla Baviera, con quel desiderio romantico di arrivare fino al castello delle favole, il più bello di tutte le favole, quello che ci ha fatto sognare sin da bambini: Monaco di Baviera è il nostro punto di partenza, da qui arriviamo fino a Füssen, cuore del territorio romantico: un'attraente città bavarese bagnata da un fiume, ai piedi delle montagne e con un interessante centro storico. É una delle ultime città della Germania meridionale prima del confine con l'Austria e quindi ottimo punto di ritrovo lungo la strada alpina tedesca. A 30 km più ad est si arriva a Schwangau, i cui dintorni sono caratterizzati da uno splendido paesaggio di montagna, tra laghetti e panorami mozzafiato.

Siamo nella zona che vanta una delle "attrazioni" più popolari di tutta la Germania: i turisti qui vengono soprattutto per ammirare i famosi Castelli di Ludwig, nella Baviera più romantica, all'interno del maestoso panorama delle Alpi bavaresi, e in particolare: il Castello di Neuschwanstein e il Castello di Hohenschwangau (qui in link). Come arrivarci: da Füssen si può prendere per esempio il bus (il numero 73 o il numero 78) oppure la navetta per le foto o i selfie migliori a 600 metri dal castello (per poi proseguire a piedi). Per il migliore percorso leggete qui come arrivare al castello (a fine pagina).

Proseguendo pochi chilometri più a est, si costeggia il piccolo lago Bannwaldsee e il più grande lago Forggensee, passando per località come Halblech, Pfaffenwinkel (un piccolo villaggio conosciuto per le belle chiese e gli antichi monasteri) e quindi Steingaden: qui si ammira uno degli edifici religiosi più belli della Germania, il Santuario di Wies, anche conosciuto come Santuario del Pellegrinaggio (1745–54), in stile rococò e incluso nella lista UNESCO. Si arriva quindi fino a Schongau, una piccola cittadina lungo il fiume Lech, nota per l'aspetto medievale e la cinta di mura. Ci si fermi per la notte, in uno dei tipici alberghi del centro storico. Qui, intorno alla Marienplatz si ammirano edifici in stile tardo-gotico, come la Ballenhaus (del 1515), il municipio e la chiesa Mariae Himmelfahrt, in rococò bavarese; mentre nell'antico centro (Altenstadt), a 2 km, si conserva la chiesa romanica di St. Michael.

Più a nord e a meno di un ora di auto da Monaco di Baviera, si trova la città di Landsberg am Lech, che ha una storia incentrata sulla sua posizione strategica lungo il fiume Lech. É una destinazione attraente ed offre una bella vista panoramica dal fiume sulla parte più antica della città. Come tanti luoghi di questa parte di Baviera, divenne snodo importante della via Claudia Augusta, la via commerciale romana che dall'Italia arrivava fino ad Augusta. Landsberg è anche il luogo di nascita di Dominikus Zimmermann, famoso architetto rococò tedesco, che già troviamo nelle chiese precedentemente menzionate. Nella sua città natale ha decorato la facciata del municipio Altes Rathaus, la chiesa di San Giovanni e la Chiesa della Santa Croce (Heilig-Kreuz-Kirche), splendida per i dettagli dei suoi affreschi. La città è anche nota per essere stata la sede di prigionia di Adolf Hitler, qui incarcerato nel 1924 e periodo nel quale scrisse il Mein Kampf insieme a Rudolf Hess, e sede del campo di concentramento nazista di Kaufering/Landsberg (parte del progetto Ringeltaube per la costruzione dei giganteschi bunker semi-interrati).

Prima di raggiungere la prossima tappa, consigliamo alcune ore di relax presso le vicine Terme Bad Wörishofen, a soli 25 km da Landsberg. Da qui, a circa 40 km più a nord si arriva ad Augusta, a cui abbiamo dedicato ampio spazio (vedi in link), una delle città più importanti della regione, con oltre 293 mila abitanti. Durante il periodo Romano si sviluppò grazie alla sua posizione strategica lungo i passaggi fluviali tra il Lech e il Danubio, permettendo così estesi scambi commerciali tra l'Italia settentrionale e i nuovi territori dell'odierna Germania meridionale. Da allora rimase una delle principali città libere imperiali e sede di una importante conferenza di pace durante le turbolenze della Riforma. Conserva oggi splendidi edifici rinascimentali e monumentali fontane. Si ammirano in particolare l'antico municipio, con la sua Goldener Saal, decorata con marmi, affreschi e stucchi dorati, la Perlachtoren, la torre civica del XI secolo (oggi campanile della chiesa adiacente). Se in cima alla torre vedete la bandiera gialla significa che la vista panoramica è buona, approfittatene. Più che altro sono da apprezzare le cosiddette Fuggerrei, antiche case parte del primo progetto di alloggi sociali al mondo (fondato nel 1516 dal ricco banchiere Jakob Fugger).

Proseguendo verso nord, a circa 46 km da Augusta, si arriva a Donauwörth, una città storica con una posizione strategica tra i fiumi Danubio e Wörnitz. La leggenda narra che fu fondata da due pescatori nel punto d'incontro dei due fiumi (da cui il nome, Donau-Danubio e Wörth- Wörnitz) ed è una delle città principali della "Romantische Straße". Il centro di Donauwörth può essere raggiunto attraverso una delle antiche porte della città, la Rieder Tor. Sviluppatasi nel corso del XII e XII secolo sotto la protezione del castello di Mangoldstein, divenne nel XIII secolo una delle residenze del Duca Ludwig II di Baviera. Costui però presto si trasferì presto dalla città, dopo che ordinò la decapitazione della moglie Duchessa Maria di Brabant, per un infondato sospetto di infeldetà. Fortemente coinvolta nelle guerre religiose della Riforma e della Controriforma, la città conserva ancora oggi apprezzabili testimonianze di carattere storico e  architettonico: oltre al centro cittadino ricco di edifici d'epoca, si ammira in particolare il Monastero della Santa Croce, del XI secolo, costruito in cima alla collina per ospitare un pezzo della croce di Cristo,  acquisita durante le Crociate. Tra i numerosi musei, consigliamo la visita (per appassionati e non) al Museo delle Bambole (Käthe-Kruse-Puppenmuseum), dove si possono ammirare le bambole di Käthe Kruse, molto popolari in Germania all'inizio del XX secolo.

Il viaggio prosegue per 12 km verso il centro della Germania, passando per le cittadine di Harburg, nota in particolare per il possente castello di Harburg, costruito da uno dei primi imperatori della casata di Hohenstaufen tra il XI e XII secolo e per questo è considerato uno dei più antichi castelli del Paese. Poco oltre, troviamo Nördlingen, una delle città più attraenti della Strada romantica: è una città medievali ed appare perfetta nel suo ordinato piano urbano, immerso nei folti boschi del Giura di Svevia e del Giura di Franconia. Offre un'ulteriore attrazione di interesse geologico,  il cratere di Reis (Rieskrater) formatosi 14 milioni di anni fa dall'impatto di un meteorite. Salite sul campanile della chiesa di San Giorgio, per ammirare il magnifico panorama sulla città dalla forma concentrica, per via delle mura, e sul cratere al centro del quale sorge. Nelle vicinanze troviamo anche il Parco Naturale dell’Altmühltal.

Il viaggio prosegue per altri 32 km verso Dinkelsbühl, una delle città archetipico che danno alla Strada Romantica tedesca il suo carattere. Anch'essa è una delle poche città medievali con mura di cinta rimaste in Germania e conserva una serie di edifici in legno di raffinata struttura medievale, spesso definite come le più belle case a graticcio della Germania: la Deutsches Haus e il Der Hezelhof. Si posizionava un tempo all'incrocio di due itinerari commerciali molto importanti: la rotta nord-sud Germania-Italia e quella che dalle città del Reno arrivava fino all'Europa orientale. Fu fondata intorno IX secolo e divenne ben presto un importante città di mercato, che conserva ancora oggi un carattere medievale. La città è circondata da una cinta di mura con diciotto torri e una grande chiesa che si impone sulle vicine strutture.

Rothenburg ob der Tauber, a circa 45 km, è forse la più conosciuto tra tutte le "monumentali" città medievali della Strada Romantica, un luogo così bello da essere stato espressamente 'risparmiato' dai bombardamenti alleati durante la seconda guerra mondiale. Vi abbiamo dedicato un ampia sezione, inclusa quella del Natale a Rothenburg. Fu fondata intorno al X secolo da un  castello in una posizione facilmente difendibile sopra il fiume Tauber (da cui il nome) e oggi, al suo interno, si ammirano la piazza del mercato con il suo municipio rinascimentale, le fortificazioni medievali e il suo Museo di Natale.

 

L'itinerario prosegue verso Creglingen, una cittadina piccola e attraente a circa 20 minuti di macchina e situata nella valle Tauber, caratterizzata da una spettacolare campagna coltivata a vigneti e boschi sulle colline attorno al centro storico.  Poco oltre, a 12 km ad ovest, si potrebbe scegliere di visitare anche Weikersheim, una piccola località circondata da vigneti, con un bel palazzo rinascimentale, tanto di giardini ispirati a Versailles, una piazza di mercato, una chiesa gotica, una bella fontana in stile rococò e un'atmosfera d'altri tempi.

Le ultime località della strada romantica (o le prime, se iniziate l'itinerario a nord della Baviera), propongono puri momenti di relax. Si può scegliere tra le due città termali di Bad Mergentheim e oppure Bad Windsheim (rispettivamente ad ovest e ad est di Creglingen). La prima – il più grande centro termale dello stato del Baden-Württemberg – era già conosciuta nel XI secolo, quando promosse l'arrivo di tre dei più importanti ordini cavallereschi tedeschi: i cavalieri di San Giovanni, i cavalieri dell'Ordine Teutonico e infine quelli dell'Ordine Domenicano. La seconda, situata poco ad ovest rispetto a Nurimberga, fu una delle città imperiali più importanti della regione ed è oggi nota oltre che per le sue terme (Franken Therme) anche per il Freilandmuseum, un museo all'aperto con fattorie e case coloniche tradizionali. Se vi trovate da queste parti in estate, sappiate che il primo fine settimana di agosto si festeggia il Festival di Bad Windsheim (Weinturm Open Air), in cima ad  una collina della città.

Restano le località di Lauda e Tauberbischofsheim prima di arrivare alla destinazione finale. La prima, Lauda-Königshofen per l'esattezza, prende il nome da due città vicine situate all'estremità occidentale della valle del Tauber ed ha probabilmente origini celtiche. Nel medioevo appartenne ai Conti di Luden e quindi a vari vescovi-principi, restando un punto di riferimento importante per la commercializzazione vitivinicola. La località di Tauberbischofsheim ha una lunga storia ma il suo nome è relativamente recente (prima della metà del XIX secolo era infatti conosciuta con il nome di "Bischofsheim"). Nel IX secolo la località venne citata per la prima volta in relazione alla vita di San Lioba, che apparteneva ad un gruppo di missionari inglesi guidati da San Bonifacio, arrivati in questa parte della Germania alla metà del VIII secolo.

L'itinerario termina (o inizia) a circa 50 km nella città di Würzburg, grazioso centro della Franconia al nord della Baviera (situata tra le città di Francoforte, Fulda e Bamberga), immerso in una splendida posizione collinare. Presenta una tale ricchezza storica da avere uno dei suoi  monumenti inserito nel patrimonio dell'UNESCO: il Residenz, il più bel palazzo barocco della Germania. Si ammirano anche la Cattedrale di St. Kilian (Sankt Kiliansdom), la più grande chiesa romanica in Germania e dedicata a San Chiliano. Non lontano dalla cattedrale si trova l'Alte Mainbrücke (l'antico ponte della città), da dove poter ammirare una splendida vista verso le case dai colori pastello e i vigneti che circondano la città. Dall'altra parte del fiume, a dominare la città, l'antica fortezza di Marienberg.

Il cammino finisce qui, o incomincia da qui. Lungo uno degli itinerari più belli d'Europa, una strada da favola. I posti elencati sono solo alcuni, i principali, che troviamo lungo essa, ma  in realtà ci sono molte altre località, spostate qualche chilometro più in là, che valgono la visita.

Come muoversi lungo la Strada romantica

In auto: passeggiate sulle colline pittoresche e sui villaggi in rotta lungo il percorso di guida panoramico. Non utilizzare un GPS, ottenete una buona mappa e seguite la segnaletica marrone.

In autobus: c'è un autobus in servizio ogni giorno da metà aprile a ottobre di ottobre. L'autobus va a nord a sud o viceversa, sud - nord, da Monaco a Füssen o da Füssen a Monaco. È possibile iniziare o terminare il viaggio in una qualsiasi delle fermate lungo la strada.

In bicicletta: ci sono un certo numero di percorsi ciclabili collegati lungo la strada romantica, sono lontani dalle strade principali più affollate ed esiste un percorso di lunga percorrenza riconosciuto (il D9) che copre la tratta nella sua interezza. I sentieri sono generalmente lontani da strade trafficate, e sono soprattutto su strade di campagna o percorsi ciclabili. La distanza totale è di 440 km ed è relativamente piatta in molte delle sue tappe. Di solito si suggerisce di dividere il viaggio in 10 tappe.

A piedi: la percorrenza è lunga, come si può immaginare. Copre poco più di 450 km in 24 giorni e si divide di soluto in 13 tappe. Le parti più faticose sono a Rothenburg ob der Tauber, mentre ci si avvicina al paese collinare del Pfaffenwinkel.

Aeroporti della Strada romantica

I due maggiori aeroporti della Germania meridionale più adatti sono gli scali di Monaco e Francoforte.

L'aeroporto di Francoforte ha il vantaggio di essere più vicino alla tradizionale "partenza" della Strada (da nord a sud), e cioè da Würzburg.

L'aeroporto di Monaco, d'altro canto, è comodo sia per Würzburg che per Füssen.

Ci sono poi altri aeroporti minori, come quelli della città di Stoccarda, Norimberga (Nürnberg), Memmingen e Friedrichshafen, Baden Baden, o anche Innsbruck in Austria.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Torna su

 

Ostelli Monaco  Ostelli Germania
Carte d'Allemagne
     Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Munich Karte von München  Mapa Munich   Map of Munich

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal