Hofburg a Vienna

Sei qui: Cosa vedere a Vienna >

 

Hofburg a Vienna 

 

L'Hofburg, è la storica residenza invernale degli Asburgo è uno dei palazzi reali più vasti e grandi d'Europa, un tempo residenza di alcuni imperatori del Sacro Romano Impero ed oggi del presidente della Repubblica austriaca. Quasi una piccola città nel cuore di Vienna, una corte fatta di edifici, giardini, musei, torri e piccole fortezze, scuderie e cappelle. Impossibile visitarla in un solo giorno. Al suo interno sono ospitate 2600 camere, 54 scale e circa 18 ale secondarie. Nasce come castello medievale (periodo storico ricordato prevalentemente dalla cappella Burgkapelle), con la sezione più antica denominata Corte degli Svizzeri, ed ha origine nel XIII secolo.

 

 

Hofburg ViennaIl complesso tentacolare dell'Hofburg era il bastione dei sovrani asburgici, che governarono l'Austria e, molte altre regioni d'Europa,  per più di sei secoli, dal 1276 fino alla caduta degli Asburgo nel 1918. Oggi il palazzo imperiale è una calamita turistica e i visitatori lo affollano per vedere gli appartamenti reali, la cappella, la chiesa, la biblioteca, la Winterreitschule e i numerosi musei che sono ospitati nel complesso, progettato in una vasta gamma di stili architettonici, dal gotico al barocco e neoclassico. L'esterno prevalentemente barocco è comunque sorprendentemente armonioso. Grazie alle sue grandi dimensioni è impossibile visitare tutte le attrazioni del Hofburg in un solo giorno. Alcuni dei punti salienti includono il Kaiserappartements (appartamenti reali), la Schatzkammer (Stanza del Tesoro), il Prunksaal nella Biblioteca Nazionale, il Winterreitschule (il maneggio invernale),  che include la Scuola d'Equitazione Spagnola, il Museo Albertina e i musei del Neue Burg che include il Kunsthistorisches Museum (il Museo Storico Artistico) e il Museo Naturhistorisches (il Museo di Storia Naturale)

Storia
La costruzione della Hofburg non è stato avviato con gli Asburgo, ma con il re Ottocaro II di Boemia, che era anche il duca d'Austria. Nel 1275 ebbe inzio la costruzione di una fortezza con una struttura rettangolare con quattro torri. Dopo Rodolfo I, il primo della dinastia degli Asburgo, spodestò Ottocaro II nel 1276, e ampliò la fortezza. Oggi, non ci sono tracce visibili di questa struttura originale.


Alte Hofburg
La costruzione del complesso che conosciamo oggi iniziò dopo il 1533, quando Ferdinando I decise di spostare la sua residenza principale a Vienna, cosa che la fece diventare la capitale del Sacro Romano Impero. La costruzione di quella che oggi è conosciuta come la Alte Hofburg, fu completata nel 1552. La Schweizertor, la porta che conduce alla Alte Hofburg, fu costruita l'anno successivo. Il figlio di Ferdinando, Massimiliano II, aggiunse il Stallburg al complesso.

Amalienburg
Il figlio di Massimiliano, Rodolfo, decise che voleva il suo palazzo e costruì il Amalienburg, staccato dalla struttura esistente. Un cortile, ora conosciuto come Innenhof o In der Burg separava i due palazzi.

Leopoldinischertrakt
La guerra dei Trent'anni causò una pausa nelle attività di costruzione del palazzo, ma nel 1660 l'espansione del Hofburg proseguì con la costruzione della Leopoldinischertrakt (Ala Leopolda) dall'imperatore Leopoldo I. Questa nuova ala collegata Amalienburg con l'Alte Hofburg. La costruzione subì una accelerazione dopo la vittoria storica sulle truppe ottomane nel 1683. L'architetto ufficiale di corte, Joseph Emanuel Fischer von Erlach, progettò la magnifica biblioteca di corte, la scuola di equitazione invernale, e il Reichkanzleitrakt e disegnò anche Michaelertrakt, un'ala barocca che fu completata solo secoli dopo.

Neue Burg e Heldenplatz
Un'altro periodo di intensa frenesia nell'ampliamento dell'Hofburg iniziò alla fine del XIX secolo, un momento in cui la monarchia asburgica iniziò a mostrare segni di declino. Durante il regno dell'imperatore Francesco Giuseppe vennero costruite le più recenti aggiunte al complesso dal 1848 fino al 1916, tra cui il Michaelertrakt - un'ala con un cancello monumentale, il Michaelertor - e la Neue Burg, un'ala enorme, con una facciata ricurva, di fronte Heldenplatz. Neue Burg era solo una parte di un ambizioso progetto di costruire un nuovo Kaiserforum, un forum imperiale che avrebbe collegato l'Hofburg con il complesso di tutti museale della Ringstrasse attraverso una serie di archi di trionfo. Tutto venne bruscamente interrotto dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale che segnò la fine del potere arburgico. Un'ala a specchio di fronte Neue Burg cpn gli archi di collegamento non fu mai realizzata. Nonostante il fatto che furono spese immense fortune per la costruzione del Hofburg, i governanti asburgici raramente risiedettero nel complesso del palazzo, soprattutto dopo che venne costruito il Castello di Schönbrunn nel XVIII secolo. Il palazzo fu utilizzato principalmente per gli obblighi ufficiali e per gli incontri con i dignitari stranieri.

Visita del Palazzo
Il modo più semplice per entrare al Hofburg è da Michaelerplatz. Un passaggio barocco ornato, il Michalertor, collega la piazza con un ampio cortile, l'In der Burg, a volte indicato anche come Innenhof. L'ingresso monumentale è decorato con statue espressive di Ercole. All'interno, l'ampio corridoio porta ad alcune delle più famose attrazioni della Hofburg: il Winterreitschule, sulla sinistra e il Kaiserappartements (appartamenti dell'imperatore) a destra.

Innenhof
Entrando nel cortile, si può vedere l'Alte Burg - la parte più antica del complesso del Hofburg - sulla sinistra si trova Amalienburg - un palazzo rinascimentale con una torre dell'orologio - sul lato destro. La Leopoldinischer Trakt (Ala Leopolda) è diritta e di fronte è il Reichskanzleitrakt, riccamente decorata con sculture monumentali (le fatiche di Ercole) create da Lorenzo Mattielli grande sculture barocco da Vicenza. La porta centrale nella Reichkanzleitrakt conduce al Kaisersappartementen e al Museo di Sissi, una delle attrazioni più famose della Hofburg dedicato a Elisabetta di Baviera. Al centro del cortile si trova un grande monumento dedicato all'imperatore Francesco I d'Austria (Francesco II, Sacro Romano Imperatore).

 

Schweizertor
Il grande monumento du creato tra il 1824 e il 1846 dallo scultore italiano Pompeo Marchesi. Il monumento mostra l'imperatore in un portamento classico in abbigliamento romano in cima a un alto zoccolo, circondato da altri quattro statue.

Schweizerhof
L'imperatore guarda in direzione della Schweizertor, un vecchio cancello che porta a Schweizerhof (Tribunale svizzero), il cortile interno della parte più antica del palazzo imperiale. Il suo nome deriva dalle guardie svizzere che vennero ingaggiate nel XVIII secolo per proteggere i monarchi asburgici. Confinante allo Schweizerhof è la Burgkapelle, una piccola cappella decorata in stile barocco. E 'famosa per la Wiener Sängerknaben, il Coro delle voci bianche di Vienna, che si esibisce qui su base regolare. Un'altra attrazione nel piccolo nel cortile della Josefsplatz, è la Schatzkammer (Camera del Tesoro), un museo che contiene una preziosa collezione di tesori laici ed ecclesiastici che coprono più di mille anni di storia europea.

Josefsplatz
Un arco collega Schweizerhof con il cortile dalla Josefsplatz, una piazza abbellita con una statua di Giuseppe II, creata nel 1807 da Franz Anton Zauner. Dietro la statua trovate il Prunksaal, una sala barocca monumentale, bellissima. E' la stanza più impressionante della Biblioteca Nazionale, che si sviluppa nel Hofburg. Dopo Augustinerstrasse da Josefsplatz si arriva alla Augustinerkirche, che fu originariamente costruita nel XIV secolo come la chiesa del monastero agostiniano, ma fu inglobato dalla crescita dalla complesso del Hofburg. Nel 1634 divenne ufficialmente la chiesa parrocchiale reale. All'interno troverete un magnifico interno gotico. Più a sud, lungo Augustinerstrasse è Albertina , un palazzo costruito nel XVIII secolo in cima al bastione agostiniano.

Neue Burg
La parte più recente della Hofburg è la Neue Burg, un'ala imponente costruita tra il 1881 e il 1913 su un progetto di Gottfried Semper. Vi si può accedere dalla Heldenplatz che si raggiunge attraverso un cancello attraverso l'Ala Leopolda proveniente dalla Hofburg o dalla Ringstrasse. Neue Burg non è solo la patria di un certo numero di musei di cui abbiamo già accennato su, ma contiene anche la sala di lettura principale della Biblioteca Nazionale.

Kaiserappartements
Non c'è carenza di cose da vedere nella Hofburg, e la maggior parte dei visitatori di Vienna trascorrono gran parte della loro visita all'interno di una qualsiasi delle oltre 2.000 sale del complesso. Uno dei luoghi favoriti tra queste è il giro lungo gli Kaiserappartements, gli appartamenti imperiali. Prima di entrare negli appartamenti si può anche visitare la Silberkammer - il Museo della

Argenteria Relae - e il Museo di Sissi, una mostra sulla più popolare di tutte le imperatrici Asburgiche. Ci sono due ingressi ai musei, uno dal grande cortile interno e un altro nel passaggio attraverso il Michaelertrakt.


Silbermuseum
La collezione di argenteria e di oggetti d'oro e porcellana sono in mostra al piano terra nella Silberkammer.  Il Museo di Sissi mostra cimeli, abiti, ritratti e altri elementi appartenuti a Elisabetta, affettuosamente conosciuta come Sissi. Sposata con l'imperatore Francesco Giuseppe, si allontanò e viaggiò in tutta Europa per gran parte della sua vita fino a quando fu uccisa a Ginevra dall'anarchico italiano Luigi Lucheni nel 1898. Uscendo dal Museo Sissi si accede agli appartamenti di Francesco Giuseppe, dove l'imperatore amava passare molto del suo tempo. Questi appartamenti sono arredati modestamente, in linea con la reputazione frugale dell'uomo. Adiacenti sono gli appartamenti dell'imperatrice Elisabetta, tra cui la camera da letto, lo spogliatoio e la palestra, completa di attrezzi ginnici in legno. Continuando si trovano una serie di camere che prendono il nome da vari personaggi che vi hanno soggiornato, come lo zar Alessandro I che qui soggiornò durante il Congresso di Vienna del 1815.

Schatzkammer
Ancora più impressionante del lusso esposto negli Kaiserappartements è la Schatzkammer, un museo con una serie impressionante di corone, scettri e altri potenti (e costosi) simboli del Sacro Romano Impero. Importanti anche la corona imperiale dell'imperatore Rodolfo II, costellata di innumerevoli gemme e dei gioielli della corona del Sacro Romano Impero, con una corona imperiale ottagonale. Ci sono anche una serie di curiosità, come un lungo corno di un unicorno e una reliquia della Santa Croce. La Schatzkammer introduce alla Schweizerhof, la parte più antica della Hofburg.

Albertina
Questo incredibile museo ospita una delle maggiori collezioni di stampe del mondo. E' ospitato in un palazzo che un tempo era di proprietà di duca Alberto di Sassonia-Teschen da cui il museo prende il nome.

Musei Neue Hofburg
Altri musei possono essere trovati nella Neue Hofburg, una grande ala con la facciata rivolta verso il Heldenplatz. Il Museo Efeso e Papyrus mette in mostra i risultati degli scavi del un sito archeologico di Efeso, in Turchia. Il Sammlung alter Musikinstrumente ha una interessante collezione di strumenti musicali storici, come un violino decorato con oro e avorio. Il Museum für Völkerkunde (Museo di Etnologia) espone una collezione di reperti storici provenienti dalle Americhe, da Asia, Oceania, Africa e persino dalla Siberia. Il più grande museo del Neue Burg è il Hofjagd und Rüstkammer, che presenta una vasta collezione di magnifiche armature dal XIV al XVII secolo.

Scuola di Equitazione Spagnola
Il Spanische Reitschule (Scuola di Equitazione Spagnola) è una popolare attrazione del Hofburg immersa nella storia. La famosa scuola di equitazione è ospitata nel appositamente costruito Winterreitschule, un edificio riccamente decorato completo di una serie di magnifici lampadari. I visitatori possono assistere a uno degli spettacoli, ma tenete a mente spesso bisogna prenotare con mesi di anticipo. In alternativa, si può partecipare ad uno dei corsi di formazione o visitare il Museo Lippizaner , il Museo dei Cavalli Lippiziani nelle vicine Stallburg (stalle).

Wiener Sängerknaben e Prunksaal
Altre attrazioni della Hofburg comprendono le prestazioni del Wiener Sängerknaben (coro delle voci bianche) nel Hofkapelle al Schweizerhof. Una meraviglia architettonica del Hofburg è la Prunksaal la meravigliosa sala nella Biblioteca Nazionale, enorme e riccamente decorata, lungo corridoio con una collezione di libri storici disposti su scaffali di legno lungo le pareti.

 

Hofburg ViennaGrazie al suo lungo periodo storico il complesso si sviluppa nel tempo in una magnifica residenza in vari stili architettonici, che vanno dal gotico al liberty. Riassumendo, oggi l'enorme complesso è sede tra l'altro della Österreichische Nationalbibliothek (la Biblioteca Nazionale), del Schatzkammer (il Tesoro Imperiale), del Museum für Völkerkunde (il Museo Etnografico), della famosa Spanische Hofreitschule (la Ccuola di Equitazione spagnola), del Museo Albertina, della Augustinerkirche, degli appartamenti reali di Francesco Giuseppe ed Elisabetta di Baviera (la famosa Sissi).

 

Non si manchi la visita alla splendida area stilizzata in vetro Art Nouveau che ospita migliaia di farfalle esotiche.

 

Hofburg Vienna

Michaelerplatz 1

Area: distretto 1 / Centro storico Innere Stadt

Metro: Herrengasse (U3)

Vienna

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Dove si trova?

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Vienna  Ostelli Austria   Hotel Vienna

Carte de la Autriche    Karte von Österreich   Mapa Austria  Map of Austria

Carte de Vienne      Karte von Wien   Mapa Viena   Map of Vienna