Personaggi famosi di Vienna

Personaggi Illustri di Vienna - Personaggi famosi di Vienna

 

Ludwig van Beethoven

Wolfgang Amadeus Mozart

Franz Schubert

Sissi

Sigmund Freud

Gustav Klimt

Egon Schiele

Ludwig Wittgenstein

Gli Asburgo

 

Vienna ha ospitato ed è patria di alcuni dei personaggi più famosi e illustri del mondo. Oltre a personaggi storici come il cancelliere Klemens von Metternich, parte anche della nostra storia risorgimentale e sovrani come Maria Teresa, Francesco Giuseppe e la sua consorte Elisabetta, conosciuta in tutto il mondo come Sissi, ci sono alcuni dei più grandi compositori della Storia della musica, patrimoni di tutta l'umanità come Beethoven, Mozart, Schubert, Brahms, Bruckner, Haydn, Mahler, Strauss, solo per citare i più famosi.

 

Poi gli intellettuali e scienziati come Freud, Wittgenstein, Popper, Schrödinger, Mendel, gli artisti come Klimt, Schiele, Hundertwasser e altri notevoli personaggi in vari ambiti come come Niki Lauda, ​​Klaus Maria Brandauer, Billy Wilder, Simon Wiesenthal. Viene sempre da chiedersi come un singolo luogo, un po' come la Firenze del Rinascimento, possa riuscire a ospitare nel tempo tanti di quegli uomini che in qualche modo sono riusciti a cambiare se non le vite di tutti gli altri, parte del loro vissuto, anche dall'altro capo del mondo.

 

Ludwig van Beethoven

 

Ludwig van BeethovenLudwig van Beethoven è stato uno dei più grandi compositori che l'umanità abbia mai avuto. Fu un innovatore, che ampliò il campo di applicazione della sonata, della sinfonia, del concerto e del quartetto, combinando voci e strumenti in un modo nuovo. Fu uno dei pionieri della musica strumentale nella cultura europea, e ha giocato un ruolo cruciale nello sviluppo della musica tonale. E' uno dei personaggi più popolari della Storia, insieme forse solo a un altro compositore del suo tempo, Mozart. La sua vita personale è stata segnata da una lotta contro la sordità, e alcune delle sue opere più importanti sono state composte nel corso degli ultimi 10 anni della sua vita, quando era del tutto incapace di udire. Il suo ideale di amore totalizzante, l'energia propulsiva della vita che si può cogliere nelle sfumature di un viso di donna o nei contorni con le luci di un panorama di campagna, traspare dalle sue note... Continua a leggere Ludwig van Beethoven

Torna su

 

 

Wolfgang Amadeus Mozart

Wolfgang Amadeus Mozart nacque a Salisburgo nel 1756; il padre, Leopold era musicista (maestro di cappella presso l'arcivescovo di Salisburgo) e fu lui a dare l'educazione musicale al piccolo Amadeus e a sua sorella Nannerl. Mozart rivelò precocemente eccezionali doti musicali, tanto che a quattro anni già suonava il clavicordo e componeva minuetti.  Leopold fece in modo di sfruttare al massimo le doti precoci dei due suoi figli; li fece suonare alla presenza dell'imperatrice Maria Teresa suscitando lo stupore dei presenti. L'anno seguente, nel 1763, iniziò per i piccoli Mozart una tournée attraverso Monaco, Mannheim, Francoforte, Bruxelles e molte altre città importanti tra cui Parigi (dove stette per un totale di 13 mesi in tre differenti visite), fino ad arrivare a Londra l'anno seguente. Durante questo periodo Mozart imparò a suonare anche il violino e l'organo, mentre al clavicembalo destava ammirazione come esecutore di composizioni in stile elegante. Durante questo viaggio Mozart ebbe la possibilità di inserirsi nei migliori ambienti culturali e musicali, in special modo a Parigi conobbe M. Grimm, d'Alambert, Diderot, J. Schobert e a Londra J. Ch. Bach e C. F. Abel. Queste esperienze arricchirono Mozart che poté apprendere nuove tecniche compositive... Continua a leggere Wolfgang Amadeus Mozart Vedere anche Mozart a Vienna

Torna su

Franz Schubert

 

Franz SchubertFranz Schubert è considerato l'ultimo dei compositori classici e uno dei primi romantici. La musica di Schubert è notevole per la sua melodia e l'armonia. Figlio di un maestro di scuola, ricevette una formazione musicale completa e vinse una borsa di studio in collegio. Anche se non fu mai ricco, il lavoro di compositore gli fece guadagnare il riconoscimento artistico e la popolarità. Riuscì ad armonizzare composizione classica e romantica. La vita di Schubert è l'esempio per eccellenza della nozione romantica del genio trascurato che muore nell'oscurità. Anche a Mozart, che probabilmente ha avuto una vita più dura e maggiori ostacoli da superare, è stato almeno concesso un minimo di riconoscimento in vita. Per Schubert, è dovuta passare un'intera generazione dopo la sua morte, prima che le sue più importanti composizioni potessero vedere la luce del giorno... Continua a leggere Franz Schubert

 

Torna su

Sissi

 

Imperatrice Sissi - Elisabetta di BavieraElisabetta di Baveria, conosciuta universalmente come Sissi nacque la vigilia di Natale del 1837 a Monaco di Baviera. Durante la sua infanzia Sissi passava le estati insieme ai suoi sette fratelli al piccolo castello di Possenhofen, una zona rurale nei pressi del lago di Starnberg. I suoi genitori, il duca Massimiliano Giuseppe in Baviera e Ludovica, non avevano obblighi ufficiali presso la corte reale. Quindi lasciarono i loro figli liberi di giocare, correre e andare a cavallo in modo informale. All'età di 9 anni, Sissi sembrava più una bambina di campagna abbronzata che una principessa. Ludovica, madre di Sissi, era la figlia del re di Baviera Massimiliano I nata dal suo secondo matrimonio con Karolina von Baden. Contrariamente alle sue tre sorelle, lei non sposò un membro di una famiglia reale, ma un esponente di in un ramo della casa di Wittelsbach. Al marito fu concesso il titolo di "Herzog in Bayern" (Duca in Baviera), solo una piccola consolazione per la delusa Ludovica che ambiva a un matrimonio di status superiore. Dopo il matrimonio il 9 settembre 1828, sorsero tra i due problemi coniugali, che avrebbero potuto essere individuati sicuramente anche prima del matrimonio. Massimiliano Giuseppe, detto Max era un Wittelsbacher tipico e quindi libertino, eccentrico e inaffidabile, anche se affascinante... Continua a leggere Sissi.

 

Sigmund Freud

 

Franz SchubertSigismondo (successivamente modificato in Sigmund) Sigmund Freud nacque a Freiberg in Moravia (allora faceva parte dell'impero Austro-Ungarico, ora una parte dell'odierna Repubblica Ceca che si chiama Pribor), il 6 maggio 1856. Freud sviluppò la psicoanalisi, un metodo attraverso il quale un'analista scompatta conflitti inconsci basati sulle associazioni libere, i sogni e le fantasie del paziente. Le sue teorie sulla sessualità infantile, la libido e l'ego, tra gli altri argomenti, sono stati alcuni dei più influenti e dibattuti concetti accademici del XX secolo. E' considerata una delle menti più importanti, e per certi versi controverse, della nostro passato recente. Creò un nuovo approccio alla comprensione della personalità umana. Sigmund Freud quando aveva quattro anni lasciò Freiberg con la sua famiglia e si trasferì prima a Lipsia e poi si stabilì a Vienna, la città dove avrebbe vissuto e lavorato per la maggior parte del resto della sua vita. La famiglia di Freud era ebrea, ma Sigmund non fu mai praticante... Continua a leggere Sigmund Freud

Torna su

 

 

Gustav Klimt

 

Il pittore austriaco Gustav Klimt è stato il più conosciuto rappresentante di Vienna della Art Nouveau, o, come lo stile era conosciuto in Germania,  dello Jugendstil ("Stile giovane"). Egli è ricordato come uno dei più grandi pittori decorativi del XX secolo, e ha anche prodotto uno dei corpi più significativi dell'arte erotica del secolo. Inizialmente ebbe grande successo come pittore accademico tradizionale, il suo incontro con le più moderne tendenze dell'arte europea lo incoraggiò a sviluppare il suo stile eclettico e spesso fantastico. La sua posizione come co-fondatore e primo presidente della Secessione Viennese ha assicurato che questo stile sarebbe diventato molto influente - sebbene l'influenza di Klimt su altri artisti sia stata limitata. Non ha mai corteggiato gli scandali, che tuttavia lo perseguitarono durante la sua carriera, e anche se non si sposò mai, si dice che abbia avuto da varie relazioni quattordici figli... Continua a leggere Gustav Klimt

Torna su

 

Egon Schiele

 

Egon SchieleCon il suo stile dalla forma spiccatamente grafica, che abbracciava la distorsione delle figure, e la sfida implicita e audace alle norme convenzionali di bellezza, Egon Schiele è stato uno dei protagonisti della fase austriaca dell'Espressionismo. Le sue esplorazioni artistiche attraverso i ritratti e gli autoritratti con un connubio tra psicologia e  sessualità sono tra i più notevoli esempi pittorici che ci ha lasciato la scena austriaca e mitteleuropea nel XX secolo. L'artista, che fu sorprendentemente prolifico nel corso della sua breve carriera, divenne famoso non solo per la sua opera psicologica e carica di erotismo, ma per la sua biografia intrigante: il suo stile di vita licenzioso e anticonformista fu segnato da numerosi scandali e da una morte tragicamente precoce, a soli 28 anni, tre giorni dopo la morte di sua moglie che aspettava il loro primo figlio. Alla sua morte Schiele  era sul punto di ottenere un grande successo commerciale che lo aveva eluso per gran parte della sua carriera...Continua a leggere Egon Schiele

 

 

 

 

Ludwig Wittgenstein

 

WITTGENSTEINPersonaggio brillante, affascinante, ma anche arrogante e rude, Ludwig Wittgenstein fu una persona coraggiosa che elaborò una scuola di pensiero complessa.  Nato a Vienna nel periodo di Freud era figlio di un ricco magnate dell'acciaio. Si laureò ingegnere e  inventò addirittura un propulsore. Successivamente si dedicò alla filosofia. Celebri le sue lezioni all'università dove parlava seduto su una sedia sdraio. Lavorava in un ufficio completamente spoglio con una cassaforte dove custodiva i suoi lavori.

Visse per due anni in Norvegia, in una minuscola casa come un eremita, dove approfondì lo studio della logica. Rifiutò la nomina come ufficiale e combatté invece come soldato semplice nella Prima guerra mondiale, ottenendo anche medaglie al valore.  Pensate che finì di scrivere la sua principale opera filosofica mentre era prigioniero di guerra... Continua a leggere Ludwig Wittgenstein

 

Torna su

Gli Asburgo

"Bella gerant alii, tu felix Austria nube", "Gli altri facciano pure guerre tu, ridente Austria unisciti in matrimonio!" Questo era il motto che caratterizzò una delle dinastie più longeve d'Europa, gli Asburgo che si succedettero al trono dal 1273 al 1918. Imperatori e re che si distinsero non solo per l'abilità di condurre gli affari di stato, ma anche per la loro spiccata sensibilità artistica, in quanto committenti di grandiosi edifici e mecenati delle belle arti.

La dinastia degli Asburgo è legata alla storia dell'Austria fin dal 1282. Gli Asburgo ampliarono i propri domini, costituendo un vasto Impero, grazie alla loro politica matrimoniale, riuscendo a dominare l'Europa fino al 1918. Dinastia di probabili origini alsaziane, il cui nome deriva dal castello svizzero di Habichtsburg, iniziata da Werner II (morto nel 1096), la casata era già famosa e autorevole nel XIII secolo. Regnò su Austria, Ungheria, Boemia e Spagna; ebbe possedimenti italiani (linea di Toscana e di Asburgo d'Este) e la corona imperiale. Werner, il primo conte di Habsburg e capostipite della casata, ricevette il titolo nel 1082...Continua a leggere Gli Asburgo

 

Torna su

 

Ostelli Vienna    Ostelli Austria

Carte de la Autriche    Karte von Österreich   Mapa Austria  Map of Austria

Carte de Vienne      Karte von Wien   Mapa Viena   Map of Vienna