Fondazione Mirò a Barcellona

Advertisement

Sei qui: Cosa vedere a Barcellona >

 

Fondazione Mirò a Barcellona

 

Creata nel 1981 da Joan Miró in persona, la Fundació Miró nasceva a Barcellona come centro di aggregazione e studio dell'arte contemporanea. Vi sono custoditi moltissimi pezzi dell’artista, circa 11000: per esser più precisi, più di 5000 disegni, centinaia e centinaia di opere grafiche, più di 200 dipinti, 150 sculture e 9 arazzi, a testimoniare la versatilità e poliedricità di Miró, uno dei più affascinanti artisti del Novecento, a mio parere.

Advertisement

Fondazione MiròLa maggior parte di queste opere furono donate alla Fundació direttamente da Mirò, mentre altre provengono dalla collezione di Joan Prats e da quella di Pilastro Juncosa, la vedova di Mirò, o sono donazioni posteriori, come quelle di Pierre Matisse, o di David Fernández Mirò, nipote dell'artista, o dell’architetto Josep-Lluís Sert, costruttore della struttura nel 1975.

L’edificio sembra rispecchiare il gusto artistico di Mirò: è un blocco di cemento armato strutturato attorno a 2 giardini con sculture dell’artista miste a varie tipologie di alberi mediterranei. Sorge sulla collina del Montjuïc. Il centro dell'edificio è un patio quadrato intorno al quale si snodano le diverse strutture che formano il complesso architettonico della Fondazione. All'interno, una parte è riservata a mostre temporanee, un’altra alla collezione.

Fiamma nello spazio e donna nuda - 1932Tra le opere rientrano alcuni progetti elaborati da Mirò per l'Esposizione Universale di Parigi (1927) e per il quartiere parigino di La Defense. Le sale sono state pensate col fine di facilitare la contemplazione delle opere attraverso la luce naturale. La Fondazione ha un vivace dipartimento didattico, come molti musei e strutture museali in Europa, ormai; poi ha il Caffè, il ristorante, la libreria… un ambiente vitale di cui Mirò sarebbe stato orgoglioso, di certo. Barcellona era la sua città natale, ma donandole parte delle sue opere per farci una fondazione Mirò ne legittimava anche lo status di sua città di elezione.

L'edificio, tra i più grandi del suo genere nel mondo, venne progettato da Josep Lluís Sert, architetto e co-fondatore del gruppo GATCPAC (Grup d'Arquitectes i Tècnics Catalans per al Progrés de l'Arquitectura Contemporània), che trascorse gli anni della dittatura di Franco come decano all'istituto di design della Harvard University. Come detto museo è stato fondato nel 1975, mentre Miró era ancora vivo, e nasce dall'idea non solo di dare spazio alla gran parte delle opere dell'artista, ma anche di creare una rete di mostre di artisti emergenti ed innovativi del XX secolo. Lluis Sert era un amico dell'artista, già conosciuto per il famoso padiglione spagnolo all'Esposizione universale di Parigi, che diede ospitalità al famoso "Guernica" di Picasso. Egli costruì la Fundació in stile mediterraneo, ponendo l'accento sulla luce naturale del sole nelle sale espositive.

Oggi, questo bell'edificio dalle pareti bianche e dai caratteristici archi, ospita una collezione di più di 225 dipinti, 150 sculture e più circa 5.000 disegni, tutti opera di del grande artista spagnolo Joan Miró. Tra le opere, ci sono sculture conosciute come "Homme et femme devant un tas d'excréments" (1935), che l'artista spiegava essere stato il risultato del suo cercare di rappresentare la tragedia e la tortura della guerra civile spagnola. Nel complesso sono presenti tante immagini, disegni, ceramiche e grafica. L'essenza dell'artista la si accoglie dalle forme simboleggianti le stelle, la luna, gli uccelli e le donne, e che troviamo al secondo piano. Mentre nelle gallerie superiori, si apprezzano i grandi dipinti scuri dell'ultimo periodo di Miró, le quali precedono una stanza di opere dai temi politici.

La fondazione va oltre la regolare esposizione di mostre permanenti e temporanee, con programmazione regolare e continua. Il suo è infatti anche un ruolo di laboratorio d'arte all'avanguardia, di spazio per la programmazione di mostre sperimentali di arte contemporanea, e per più di tre decenni viene considerato come un centro d'arte all'interno di un'istituzione tra le più rinomate, oltre ad essere luogo per un costante interscambio locale e internazionale.

Il museo, che onora il lavoro e la vita di Joan Miró, si trova sulla collina di Montjuïc e dalla terrazza del museo si ammira una splendida vista sul mare e sulle case di Barcellona.

 

Fondazione Miró

Parc de Montjuïc, s/n

Sants-Montjuïc

Tel: +34 93 443 94 70

Trasporti: Espanya, Paral.lel

Orario: ottobre-giugno (mar-sab 10.00-19.00, mer 10.00-20.00 / luglio-settembre (mar-sab 10.00-20.00, giovedì 10.00-21.00; dom 10.00-14.30). Chiuso il lunedì, eccetto festività

Ingresso: a pagamento

 

Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli Barcellona   Ostelli Spagna     Hotel Barcellona  Hotel Spagna

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

Carte de Barcelone   Karte von  Barcelona   Mapa Barcelona   Map of Barcelona

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal