Opere di Gaudì a Barcellona

Advertisement

Opere di Gaudì a Barcellona

 

Antoni Gaudí è stato probabilmente l'architetto più rivoluzionario del modernismo e dell'architettura in generale. Nella sua lunga carriera ha progettato e costruito alcuni degli edifici più "favolosi" nella storia dell'architettura, utilizzando soluzioni innovative, sempre basate un elemento in particolare: la natura. Molte delle sue opere, che sono più di edifici, si possono trovare a Barcellona, una città che è stata sia la sua città, sia la capitale del modernismo.

 

Le principali opere di Gaudì che possiamo visitare sono si trovano nel quartiere di Gracia, culla di questo stile e quartiere ideale per soggiornare durante la vostra visita a Barcellona. Su un totale di 14 opere in città, queste sono quelle che si possono vedere e visitare:

Sacra Famiglia (1883 - 2030)

L'edificio più noto in costruzione in Spagna (e non solo). Questa basilica, che dovrebbe terminare entro il 2030, riflette l'ingegno e la creatività di Gaudí fino alle sue ultime conseguenze. Una basilica il cui interno assomiglia ad una grande foresta, l'altare sembra sospeso nella luce, e le facciate laterali sono così diverse l'una dall'altra che sembrano edifici diversi. Solo un genio avrebbe potuto pensare e progettare un edificio del genere. L'interno impressiona il visitatore non appena si attraversa la porta, anche se manca di molte vetrate colorate...Continua a leggere sulla Sagrada Familia.

Casa Milá o La Pedrera (1906 - 1912)

Questa casa riflette l'idea di Gaudí di come dovrebbe essere una casa all'inizio del XX secolo. Anche se alla signora Milá, ironicamente, non è mai piaciuta, e all'inizio fu chiamata La Pedrera in modo dispregiativo, quando la visiteremo troveremo soluzioni che ancora oggi sono innovative. Se vogliamo vedere un esempio del genio di Gaudí, basti pensare che la casa è stata completamente arredata dallo stesso architetto. Questa è una delle migliori visite che si possona fare. Inoltre, l'ingresso è uno dei più economici (rispetto ad altri luoghi di Gaudì)...Continua a leggere sulla Casa Milá/Pedrera.

Palau Güell (1886 - 1888)

Architettura di Barcellona - Palau GuellIn un vicolo accanto alle Ramblas troviamo questo palazzo che passa inosservato se non prestiamo attenzione o guardiamo verso la terrazza sul tetto, un luogo dove Gaudí ha iniziato a sperimentare con le trencadís (elementi in ceramica tagliati a pezzi), uno dei suoi segni di identità. Fu la residenza del suo patrono Eusebi Güell e trasformò l'antico palazzo in uno spazio elegante e sorprendente, con soluzioni molto creative per aumentare l'abitabilità di un palazzo tutto sommato piccolo. Restaurato nel 2011, questo edificio è il lavoro di Gaudí che più assomiglia a quello che era originariamente, compresi i mobili. Curiosamente, anche la moglie di Eusebi Güell (così come la signora Milá) non amava molto questa residenza...Continua a leggere sul Palau Güell.

Parc Güell (1900 - 1914)

Parc Güell (1900 - 1914)Questa commissione del patrono e amico di Gaudí, Eusebi Güell, fu inizialmente destinata ad essere un'urbanizzazione di lusso in mezzo alla natura, ma il progetto fallì e finì per trasformarsi in un parco dove non c'è una linea retta ed è poco noto dove finisce l'azione dell'uomo e inizia la natura. L' accesso a Parc Güell è a pagamento. Assicuratevi di acquistare i biglietti online in quanto il prezzo è più conveniente...Continua a leggere sul Parc Güell.

Casa di Batlló (1904 - 1906)

Casa di Batlló (1904 - 1906)La casa Batlló è stata commissionata da Gaudí per ristrutturare un edificio esistente cambiandolo in modo totale e radicale nel suo stile. La facciata è molto colorata, così come il soffitto, che rappresenta la battaglia di Sant Jorge (patrono della Catalogna) contro il drago. I cortili interni della casa sono un perfetto esempio del dominio della luce, che si sposta verso il mare. L'unico peccato è che le camere sono vuote, a differenza di Casa Milá. Anche così, le forme e i colori della casa Batlló meritano di pagare il costoso biglietto d'ingresso, anche se solo una volta...Continua a leggere sulla Casa Batlló.

Torre di Bellesguard o Casa Figueras (1900 - 1909)

Torre di Bellesguard o Casa Figueras (1900 - 1909)Aperta al pubblico alla fine del 2013, questa residenza estiva, in cui vivono ancora i proprietari, rappresenta una pausa con l'estetica tipica di Gaudí. In stile neogotico, la casa imita un imponente castello, con la sua pianta smussata, le sue lunghe finestre e merlature, ma al suo interno conserva anche una piacevole sorpresa in forma di luce e colore. Come in tutte le sue costruzioni, la soffitta (non finita) e il soffitto sono elementi dove nulla è stato lasciato al caso e Gaudí lascia il suo segno molto marcato. E' lontano dal centro della città e dagli itinerari turistici, quindi non c' è affollamento di persone provenienti da altri edifici, e nella visita guidata spiegare molto bene i dettagli di questo gioiello da scoprire.

Lampioni di Plaza Real (1878)

Plaça Real con i lampioni di GaudìI due Lampioni di Plaza Real (Plaça Reial) furono il  primo lavoro commissionato a  Gaudí dalla municipalità di Barcellona. Questa bellissima piazza vicino alle Ramblas e al Palau Güell e uno dei luoghi di incontro preferiti in città. Coronate dallo stemma di Mercurio  e da alcuni draghi particolari, le lanterne di Gaudì sono una buona scusa per avvicinarsi a questa piazza e iniziare a conoscere le opere dell'architetto e al contempo farsi un aperitivo in uno dei tanti bar della zona.


Cripta della Colonia Güell (1898 - 1914)

Progettata da Gaudí nel 1898, i lavori iniziarono solo nel 1908, fermandosi nel 1918 perché dopo la morte del conte Güell i suoi figli abbandonarono il progetto, costruendo solo la cripta. Si potrebbe dire che questa chiesa stava per diventare una piccola Sagrada Familia, e si possono vedere molte soluzioni architettoniche basate sulla natura. La cripta è stata restaurata nel 2002 senza rispettare i desideri di Gaudí, il che ha generato grandi polemiche. Appartiene alle opere inscritte come Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'Unesco, e per visitarla dobbiamo andare alla vicina città di Santa Coloma de Cervelló nell'area metropolitana di Barcellona.

Altre opere di Gaudì a Barcellona

A Barcellona ci sono altre opere di Gaudì oltre a quelle di cui abbiamo parlato ma visitarle è molto più difficile. Ad esempio, Casa Vicens (1883 - 1888) è attualmente in vendita e si può vedere solo il suo esterno, come Casa Calvet (1898 - 1899), che è un edificio privato e meglio non entrare nel portale se non vogliamo avere problemi con il portiere. Ad ogni modo...

Casa Vicens

Casa VicensCasa Vicens è il primo importante edificio progettato completato da Antoni Gaudi, costruito tra il 1883 e il 1888. Casa Vicens, patrimonio mondiale dell' UNESCO. Anche se è generalmente considerata uno dei più antichi esempi di Art Nouveau a Barcellona, questa definizione potrebbe essere un po' troppo ampia - Casa Vicens è soprattutto una vetrina del linguaggio visivo unico di Gaudí. Miscelando tra loro diverse scuole di architettura e diversi tipi di materiali, è riuscito non solo a realizzare la sua visione straordinariamente originale, ma anche a cambiare la storia dell'architettura catalana e dare il via alla sua immortale eredità.

L'edificio storico di Barcellona prende il nome da Manuel Vicens i Montaner, proprietario di una fabbrica di mattoni e piastrelle che possedeva il terreno in cui sorge. Nel 1877 quest'ultimo assunse Gaudí per progettare Casa Vicens. Costruita nel 1883, la casa fu poi ristrutturata nel 1925 dall'architetto
Juan Sierra de Martinez, che non solo seguì lo stile di Gaudí, ma ottenne anche la sua personale approvazione. Più recentemente, all'inizio del XXI secolo, Casa Vicens è stata nuovamente restaurata, questa volta sotto la guida di Ignacio Herrero Jover.

 

Casa Calvet

 

Casa CalvetLa Casa Calvet (1899) è una delle prime opere architettoniche di Gaudì. Alla fine del XIX secolo, la parte destra del distretto di Eixample si stava trasformando in un fiorente quartiere abitato in gran parte da ricchi produttori tessili. Uno di loro, Pere Màrtir Calvet, commissionò ad Antoni Gaudí la costruzione di un tradizionale condominio in affitto dove poter installare la sua attività al piano seminterrato e al piano terra, e utilizzare il principale o il piano nobile come residenza di famiglia.

Anche se può sembrare uno dei progetti più conservatori e meno audaci di Gaudí, molti dettagli ornamentali e la disposizione degli spazi, come le luci, portano il sigillo del grande architetto. Infatti, nel 1900 l'edificio fu insignito del premio per il miglior edificio artistico dell'anno dal Comune di Barcellona. Troviamo elementi modernisti marcati, come la facciata curvilinea o i balconi del sottotetto, autentiche creazioni narrative. Si trova a 48 calle de Casp (tra Calle Roger de Llúria e Calle Bruc). Il piano terra è ora un ristorante. Fu commissionata a Gaudí da Juliana Pintó, vedova del produttore di tessuti (in particolare cotone) Pere Màrtir Calvet, e dai suoi figli Eduard e Pere...Continia a leggere sulla Casa Calvet.

 

Infine

Poco lontano da qui troviamo la Chiesa di Colonia Güell (1898 - 1917), edificio precursore della Sagrada Familia e visitabile, il Colegio de las Teresianas (1888 - 1889), di cui si può visitare solo l'esterno, e altre opere minori, come i padiglioni per le stalle di Finca Güell (1884 - 1887) e la porta Miralles (1901).

Con così tanti edifici unici da visitare, la maggior parte di loro Patrimonio dell'Umanità, è normale che migliaia di turisti attraversino la metà del mondo per vederli di persona. Gli ingressi sono piuttosto costosi in generale, ma tra l'audioguida e la quantità di dettagli che ci sono da vedere, la visita a uno qualsiasi di questi edifici richiede diverse ore, oltre ad addestrare il collo per evitare torcicolli nel guardare il tetto rimanendo a bocca aperta per tanta bellezza.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su

 

Ostelli Barcellona   Ostelli Spagna     Hotel Barcellona  Hotel Spagna

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

Carte de Barcelone   Karte von  Barcelona   Mapa Barcelona   Map of Barcelona

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal