Dintorni di Versailles

Sei qui: Versailles >

Dintorni di Versailles

 

Chartres
Rambouillet
Émancé

Dreux

Vernon

La Roche Guyon
Belleme
Nogent le Rotrou

La Ferté-Bernard

Caen

La città di Versailles è molto bella, non solo per la sua celeberrima reggia reale, ma sono affascinanti e ricchi di spunti di interesse anche i suoi dintorni. Dintorni che si sviluppano in una regione dove la storia ha lasciato profonde testimonianze sia artistiche sia spirituali. I dintorni di Versailles si sviluppano in un paesaggio incantevole e meritano di essere visitati proprio perché sono in grado di offrire meravigliose e incantevoli sorprese.

Chartres

A poco più di una ottantina di chilometri da Versailles si trova Chartres una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa sessanta minuti. L’attrazione principale della città è la Cattedrale di Chartres, elencata dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità dal 1979, e che rivaleggia per la fama con Notre Dame a Parigi. Con i suoi 140 metri di lunghezza e 37 metri di altezza la cattedrale, posta al centro della città, attira moltissimi visitatori ogni anno. È uno dei più begli esempi di architettura di stile gotico in Francia. Quello che rimane della sua struttura originale dell’XI secolo è la cripta. È molto famosa per le sue stupende vetrate e per il giardino labirinto, situato nel cortile della cattedrale. La struttura presenta due diversi stili di torri. Una in stile gotico ed è posta sul lato nord ed è alta 113 metri, l’altra in stile romanico si trova nella parte sud ed è alta 105 metri. Nel corso dei secoli ha avuto vari interventi architettonici. Nel XV secolo, ad esempio venne realizzato l’orologio astronomico. Oltre alla presenza di questa importante testimonianza artistico culturale meritano attenzione anche le altre attrattive offerte da Chartres. Nella Chiesa abbaziale dedicata a San Pierre, edificio risalente al XIII secolo, si conservano dodici rappresentazioni degli apostoli realizzate in smalto, opere create da Léonard Limosin nel XVI secolo. Da visitare anche la Chiesa di San Aignan e quella risalente al XII secolo dedicata a San Martin au Val. Un edificio insolito e classificato nel 1983 come sito storico è la Maison Picassiette, una rappresentazione altamente naif realizzata da Raymond Isidore.

Torna su

Rambouillet

A poco più di una trentina di chilometri da Versailles si trova Rambouillet una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa venti minuti. Nel bel mezzo di una foresta demaniale di querce, betulle, brughiere e laghi, sorge Rambouillet la cui storia è stata per lungo tempo legato a quella dei re di Francia e ha goduto la sua età dell’oro durante il regno di Luigi XVI. Dal 1883 il Castello e i suoi 250 ettari di terreno sono divenuti una residenza presidenziale. Il castello era una fortezza che venne modificata in elegante residenza nel XIV secolo. Varie personalità hanno vissuto in questa stupenda struttura. Francesco I, il conte di Tolosa, il duca di Penthièvre, Luigi XVI e Maria Antonietta, Napoleone I, solo per ricordarne qualcuna. Nel meraviglioso Parco si trovano la Laiterie de la Reine et la Chaumière aux Coquillages. La " Latteria della regina" fu creata da Luigi XVI per allietare Maria Antonietta, è un piccolo edificio in arenaria a forma di un tempio neoclassico di cui la prima stanza è il caseificio stesso, che ha perso i suoi vasi di porcellana di Sèvres e le ciotole utilizzate per la degustazione. La grotta artificiale è decorata con un gruppo scultoreo in marmo raffigurante una ninfa e una capra, opera realizzata nel 1787. Nel Parco inglese si trova invece la casetta costruita dal duca di Penthièvre per la principessa di Lamballe. È un edificio originale anche per la sua decorazione insolita fatta da conchiglie e scaglie di marmo e madre perla.

Torna su

Émancé

A poco più di una quarantina di chilometri da Versailles si trova Émancé una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa trenta minuti. In questa amena e ridente località francese si trova lo Château de Sauvage. In origine era un castello composto da tre edifici la cui data di costruzione non è certa. Il castello venne donato da Luigi XIV a una delle sue figlie naturali, Louise Maisonblanche. Il castello è stato classificato come monumento storico nel 1979. Di grande interesse è il parco che circonda la fortezza. Quaranta ettari di terreno e quattro chilometri di passeggiate organizzate permettono una visita molto accurata. Il parco, aperto dal 1973 è principalmente una riserva ornitologica.

Torna su

Dreux

A poco più di una sessantina di chilometri da Versailles si trova Dreux una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa cinquanta minuti. Dreux è una città vivace e attraente, conosciuta nei tempi antichi come Durocassium, luogo ove i romani eressero il castrum drocas. Di particolare interesse la Chiesa di Saint Pierre del XIII e la Cappella che ospita le tombe dei principi d’Orleans a partire da Luigi Filippo.

Torna su

Vernon

A poco più di una sessantina di chilometri da Versailles si trova Vernon una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa cinquanta minuti. Questa stupenda località ha conservato una meravigliosa e favolosa impronta medioevale. La costruzione della Chiesa di Notre Dame di Vernon iniziò nel XI secolo, ma fu completata solo nel XVII secolo. Lo stile è prevalentemente gotico. L’elegante stretta navata è illuminata da una bella serie di vetrate. La chiesa fu dedicata nel 1072 per la Santa Madre di Dio, questo è il motivo per cui è chiamata Notre Dame, Nostra Signora. La facciata ovest della chiesa vanta un unico rosone in fiammeggiante stile gotico. Di grande pregio l’organo a canne del 1610. I suoi primi proprietari la costruirono nel XV secolo sulla strada principale accanto alla chiesa, e successivamente divenne una locanda. È una delle più antiche e belle case a graticcio presenti nella città. Il Municipio fu alla fine del XIX secolo nell’imponente stile neoclassico del tempo sulla piazza appena costruita. Si narra che l’allora sindaco eresse la torre in maniera che fosse più alta di quello della chiesa per la rivalità tra il potere religioso e quello civile. Di particolare interesse anche la vetrata posta sul retro della costruzione. Il Castello Tourelles, Torrete, fu costruito nel 1196 ed è una roccaforte costituita da quattro torri e un mastio. Lo Chateau de Bizy rappresenta un vero gioiello, circondato da un ampio parco ed è stato soprannominato la piccola Versailles.

Torna su

La Roche Guyon

A poco più di una sessantina di chilometri da Versailles si trova La Roche Guyon una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa cinquanta minuti. Considerato come uno dei più bei villaggi di Francia, rientra all'interno del Parco Naturale del Vexin. La Roche Guyon è una località suggestiva che si è sviluppata attorno alla Chiesa di Saint-Samson del XV secolo, al cui interno si trova la statua di marmo di Francois de Silly che possedeva il castello nel XVII. Lo Chateau de la Roche-Guyon, la cui struttura originale è risalente al XII secolo, domina il borgo dall'alto il borgo sottostante. Durante i secoli venne ampliato e rinnovato, e quanto oggi si ammira risale al XVIII secolo. Durante la seconda guerra mondiale, il Feldmaresciallo Rommel stabilì la sua base all’interno del castello in previsione del famoso sbarco in Normandia.

Torna su

Belleme

A poco più di un centinaio di chilometri da Versailles si trova Belleme una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa centoventi minuti. È una città attraente che offre numerosi spunti di interesse come ad esempio la Chiesa di Saint Sauveur, risalente al XV secolo. Di valore l’antica cripta nella Cappella Saint Santin e i resti del Castello del XV secolo. Attraverso una porta ad arco si entra nel suo centro storico dominata da Place de la République.

Torna su

Nogent le Rotrou

A poco più di un centinaio di chilometri da Versailles si trova Nogent le Rotrou una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa centoventi minuti. Si trova nel Parc naturel régional du Perche, ed è dominata dall’imponente castello medioevale. Lo Chateau Saint Jean venne innalzato intorno al 1020 sul sito di un precedente castello. Nel corso dei secoli successivi è stato ulteriormente rafforzato e anche reso più confortevole come abitazione. La struttura principale comprende un mastio quadrato, che rappresenta la parte più antica del castello, un anello di mura fortificate e torri aggiunte nel corso dei secoli XII e XII, e un ingresso con due torri circolari di grandi dimensioni. Nella parte non protetta dalle pendenze del territorio fu eretto un fossato che oggi è vuoto. All’interno del possente castello è anche possibile vedere un Museo dedicato alla storia della città e della regione. Lungo Rue du Paty si possono ammirare numerosi edifici storici realizzati in stile rinascimentale e risalenti ai secoli XVI e XVII, come ad esempio la Maison du Bailli in Rue Saint-Laurent. La Cappella di Saint Jacques del XVI secoli sono i resti di una precedente chiesa più grande. Di interesse il suo ingresso realizzato in stile romanico. Da visitare anche la Chiesa di Saint-Laurent e la Chiesa di Saint Hilaire entrambe risalenti al XVI secolo e il Municipio, che si trova in Place Saint-Pol, struttura che è del XIX secolo.

Torna su

La Ferté-Bernard

A poco più di un centinaio di chilometri da Versailles si trova Nogent le Rotrou una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa centoventi minuti. È una destinazione turistica molto nota e dove è possibile esplorare, durante la stagione estiva, i canali di tutta la città in una piccola barca elettrica. È una delle città più interessanti della regione con diversi monumenti ed edifici di interesse storico da vedere. La Porte Saint-Julien è una delle porte storiche che consentiva, attraverso le mura difensive, l’ingresso in quello che è oggi il centro medievale. Rue Carnot, Rue de l’Huisne e Rue Bourgneuf offrono alcuni tra i migliori esempi di architettura insieme ai piccoli cortili, come la Cour du Sauvage e la Cour de la Chaussumerie. La Chiesa di Notre Dame des Marais si trova nel cuore di La Ferté-Bernard. La chiesa attuale fu costruita nei secoli XV e XVI nello stile chiamato gotico fiammeggiante. L’interno è in gran parte in stile rinascimentale e conserva un organo XVI secolo. Una caratteristica molto insolita è il balcone della chiesa che è fatto da pietre scolpite in lettere, che insieme compongono le parole di un inno. La piccola cappella di Saint Lyphard, risalente al XII secolo, è bella per la sua semplicità. Al suo interno si svolgono numerose mostre.

Torna su

Caen

A poco più di un duecento di chilometri da Versailles si trova Caen una località che utilizzando una autovettura è raggiungibile in circa centoventi minuti. È una bellissima località della Normandia, che fin dai tempi remoti è stata centro d’arte e di cultura tanto da essere soprannominata l’Atene Normanna. Il Castello di Caen venne costruito nel XI secolo da Guglielmo il Conquistatore e successivamente rafforzato. Oggi ospita il Museo della Normandia, dove è raccolta una interessante documentazione relativa agli usi e ai costumi della regione. La Chiesa di San Etienne è una fra le più belle chiese romaniche delle regione, e venne eretta nell’XI secolo. Di particolare interesse anche la Chiesa di San Pierre e la Chiesa della Trinità. Da visitare l’importante Mémorial de Caen dedicato allo sbarco. Nelle vicinanze di Caen è da visitare Bayeux dove è conservato nella Tapisserie il famoso Arazzo, considerato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, nel quale è illustrata la storia di Guglielmo il Conquistatore. Non molto lontano da Caen si trova anche le Mont St Michel.

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 


 

Torna su


Ostelli Parigi   Ostelli Francia  Hotel a Parigi
Carte de Paris     Karte von Paris Mapa Paris    Map of Paris

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal