Les Invalides

Adv.

Sei qui: Guida di Parigi > Cosa vedere a Parigi >

Les Invalides

 

Se volete conoscere la storia militare della Francia allora non potete mancare una visita all'Hôtel des Invalides di Parigi, un grande edificio meglio conosciuto semplicemente come Les Invalides. Uno straordinario complesso architettonico fatto di musei, monumenti, chiese, ospedale e casa di riposo per veterani di guerra. La sua costruzione risale al XVII secolo (tra il 1671 e il 1676), per volere di Luigi XIVe venne edificato allo scopo di assistere le vittime di guerra.

 Gli edifici parte del complesso sono il Musée de l'Armée, museo militare dell'Esercito francese, il Musée des Plans-Rilievi, il Musée d'Histoire Contemporaine e la cosiddetta 'necropoli militare' e cioè il luogo di sepoltura di alcuni degli eroi di guerra della Francia, tra cui Napoleone Bonaparte. L'edificio venne completato nel 1676 con una capacità di ospitare fino a 4.000 veterani di guerra.

Originariamente, nell'attuale area era prevista la costruzione di caserme, ma successivamente Luigi XIV scelse il progetto dell'architetto Liberal Bruant, che consisteva in un grande e imponente edificio con corte reale e chiesa. L'attuale complesso dispone di 15 cortili, il più grande è la Cour d'Honneur (corte d'onore) e viene spesso usato per le parate militari di Stato. La facciata interna e i giardini, si volgono verso il grande fiume d Parigi, la Senna.

Les Invalides - ParigiUn ampio piazzale, l'Esplanade des Invalides, disegnato da Robert de Cottee lungo mezzo chilometro, separa l'Hôtel des Invalides dal ponte Alexandre III (tardo XIX secolo). Oltre il ponte, si raggiungono in poco tempo il Grand Palace e il Petit Palais. La Avenue du Maréchal Gallieni scorre da nord e sud attraverso l'Esplanade, dividendola in due metà uguali. Tre altre strade la attraversano da est a ovest, prima di raggiungere Quai d'Orsay, in riva al fiume. L'Esplanade è delimitata anche dal Ministero degli Esteri francese e dagli uffici della Air France. I prati della grande piazza sono regolarmente utilizzati per picnic e per prendere il sole; nel fine settimana non è raro vedere qualche partita di calcio locale. Roller e skate-boarder si divertono nelle aree asfaltate, all'estremità nord.

Siamo nei pressi dei verdi Champ de Mars, nel VII arrondissement, e subito riconosciamo la grande cupola placcata con diversi chili di foglie dorate del Dôme des Invalides. Imponente, la si ammira elevarsi dagli edifici ospedalieri appartenenti alla Chiesa di Saint-Louis (1675-1706), progettata da Jules Hardouin-Mansart. L'architetto adoperò un tipo di architettura conosciuta in Francia come stile Gesuita, il cui nome deriva dalla chiesa dei Gesuiti di Roma, costruita nel 1568. Le chiese dell'Académie Française (Accademia di Francia) l'ospedale Val-de-Grâce, la Sorbona, così come altri tre edifici parigini, tutti del XVII secolo, seguono questo stile.

Les Invalides - Tomba di Napoleone La cupola di Hardouin-Mansart è il secondo più alto monumento di Parigi (dopo la Tour Eiffel). Per ospitare la tomba di Napoleone, l'allora architetto Visconti dovete ridisegnare l'altare maggiore della chiesa. Dapprima sepolto a Sant'Elena, il corpo del piccolo grande imperatore corso venne riesumato e portato a Parigi nel 1840, per volere di Luigi Filippo. I resti vennero trasportati all'interno di alcuni contenitori per poi essere riuniti in una tomba di porfido rosso finlandese, con base in granito verde. A circondarla troviamo una dozzina di figure di amazzoni che rappresentano tutte le vittorie di Napoleone. La tomba del figlio, Napoleone II (re di Roma e soprannominato l'Aiglon), si trova ai piedi di quella del padre (secondo quanto riportato, tale posizione venne scelta nel 1940 da Adolf Hitler). Nelle vicinanze sono presenti la tomba del fratello di Napoleone I, Giuseppe Bonaparte, del grande ingegnere militare Vauban (Sébastien Le Prestre) che ha costruito molte delle fortificazioni della Francia, del visconte Turenne (Henri de la Tour d'Auvergne-Bouillon) e di diversi altri, tra cui anche l'autore dell'inno nazionale, la Marsigliese, Claude Joseph Rouget de Lisle. Un altro grande monumento del Dôme des Invalides è la tomba di bronzo del maresciallo Ferdinand Foch, comandante degli eserciti alleati alla fine della prima guerra mondiale.

L'Hôtel des Invalides è ora sede di diversi musei tra cui il Musée de l'Armé, il Musée des Plans-Relief e il Musée de l'Ordre de la Libération. Il primo è un grande museo militare situato su entrambi i lati della Cour d'Honneur. All'interno si ammirano collezioni che raccontano la storia militare dal medioevo alla seconda guerra mondiale e quindi armi, uniformi, mappe e bandiere, provenienti non solo dal mondo occidentale, ma anche da Paesi come Turchia, Cina, Giapponee India. Il Musée des Plans-Relief, espone mappe dettagliate di modelli su scala di fortezze e città fortificate francesi nel XVII secolo. Il Musée de l'Ordre de la Libération è dedicato alla liberazione della Francia nella Seconda Guerra Mondiale e al suo leader, il generale Charles de Gaulle.

Les Invalides

Rue de Grenelle 1297e arrondissement

Metro: La Tour-Maubourg (M8), Varenne (M13)

 

 

 

Dove si trova?

 

 

 

Torna su

Ostelli Parigi   Ostelli Francia


Carte de Paris     Karte von Paris Mapa Paris    Map of Paris

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal