website
statistics
 

Museo de l'Orangerie

Sei qui: Guida di Parigi > Cosa vedere a Parigi >

Museo de l'Orangerie e le ninfee di Monet

Ci sono più di 140 musei a Parigi, e mentre ci sono alcuni che sono quasi un "dovere" per qualsiasi visitatore della città, come il Louvre o il Musée d'Orsay, ci sono musei che attirano di più l'interesse personale della persona. Gli amanti della meccanica possono visitare il Musée des Arts et Métiers, gli esploratori del mondo marino il Musée de la Marine nel Palais de Chaillot, e gli appassionati di storia militare hanno il Musée de l'Armée.

Ma se siete interessati all'arte e volete anche vivere un'esperienza museale incomparabile, allora dovete visitare il Musée de l'Orangerie, che ospita "Les Nymphéas", impressionanti murales dipinti da Claude Monet e donati allo Stato per celebrare la fine della prima guerra mondiale.

Museo de l'Orangerie e le ninfee di MonetL'edificio del Museo era in origine la serra degli aranci del Giardino delle Tuileries. Fu progettato dall'architetto Firmin Bourgeois che ne iniziò la costruzione e terminò la realizzazione nel 1852. Questa serra si trova nell'angolo sud-ovest del Giardino e le sue pareti di vetro a sud gli permettono di ricevere tutto il sole. Costruito in stile classico e non in contrasto con la Place de la Concorde, sul lato nord-ovest si trova il Jeu de Paume, una struttura gemella dell'Orangerie che ospitava due campi da tennis ed è oggi adibita a mostre d'arte.

Museo de l'Orangerie e le ninfee di MonetGli 8 grandi murales di Monet, alti due metri e lunghi in totale 100 metri, sono esposti a l´Orangerie. Per adattare la struttura fu convocato l'architetto Camille Lefèvre; la mostra fu inaugurata nel maggio del 1927, ma Monet era morto cinque mesi prima. Nel 1950 il Musée de l'Orangerie ha aggiunto un centinaio di nuove opere d'arte, aggiungendo un secondo livello alle sale ovali di "Le Ninfee", dove sono esposti dipinti di Picasso, Renoir, Matisse, Derain e molti altri.

Van Gogh - Museo de l'OrangerieDurante alcuni lavori di ristrutturazione effettuati alla fine del XX secolo, è stato fatto un sorprendente ritrovamento archeologico: i resti di un muro che circondava Parigi nel XVII secolo, costruito da Luigi XIII e conosciuto come "Les Fossés Jaunes", le fosse gialle, perché fatto di blocchi di calcare giallo.

Visitare le camere ovali è un'esperienza indimenticabile. L'atrio completamente vuoto, dipinto di avorio, con un solo lucernario circolare, ci fa dimenticare i colori e i suoni dell'esterno e ci prepara a ciò che vedremo nelle stanze. 

 

Come arrivarci

Il Musée de l'Orangerie si trova nel Jardin des Tuileries ed è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00; i bambini ricevono uno sconto e il giorno libero è la prima domenica di ogni mese. È molto facile raggiungere la stazione Concorde in metropolitana o in autobus. I biglietti si possono ottenere in combinazione con il Musée d'Orsay e ci sono tour audio-guide in diverse lingue e anche strutture per le persone con disabilità.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Dove si trova?

 

Torna su

Ostelli Parigi   Ostelli Francia
Carte de Paris     Karte von Paris Mapa Paris    Map of Paris

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal