Moulin Rouge

Sei qui: Guida di Parigi > Cosa vedere a Parigi >

Moulin Rouge 

 

Il Moulin Rouge, il Mulino Rosso, è dal 6 ottobre 1889 un tempio del varietà che rinnova ancora oggi il suo mito. È uno dei simboli più appariscenti di Montmartre e Parigi e con lui il Can Can, il suo ballo per eccellenza. Dalla sua creazione, questo strano mulino ha fatto sognare milioni di persone, da Londra a Berlino....via Tokyo! Lo stabilimento è stato poi dotato di una gigantesca pista da ballo, innumerevoli specchi, una galleria e un giardino. Al Moulin Rouge, si balla e si canta. All'inizio del XX secolo vennero create operette e riviste con l'attrice e cantante Jeanne Bourgeois, per tutti Mistinguett. La troupe del Cotton Club di New York, Ray Ventura e i suoi colleghi, Édith Piaf, il giovane Yves Montand, tutti sono passati di qui.

Moulin RougeColette una volta fece scandalo offrendo un bacio sul palco a Madame de Morny; oggi il pubblico forse è un po' troppo abituato a scene un tempo definite come scioccanti. La ricetta rimane comunque sempre la stessa: gambe all'aria, busto poco coperto e coreografiesfarzose, insieme alle mitiche gonne cancan. Sembrano tuttavia un po' troppo lontani i tempi di Toulouse-Lautrec, sapientemente raffigurati nei suoi stessi dipinti dalle pose di ballerine come Jane Avril e La Goulue (Louise Weber). La serata non è poi tanto economica, se siete pronti ad una cena a 150 euro (menù completo); si può risparmiare qualcosa scegliendo di assistere soltanto allo show.

Il Moulin Rouge è sicuramente il cabaret più famoso del mondo. Da quando Henri de Toulouse Lautrec, all'inizio del XX secolo, ne dipinse i momenti salienti la celebre sala di Boulevard de Clichyè diventata uno dei monumenti leggendari di Parigi. Edith Piaf, Yves Montand, Josephine Baker, ma anche Ginger Rogers, Lisa Minnelli e Frank Sinatra sono alcune delle famose star del mondo dello spettacolo ad essersi esibite al Moulin Rouge.

Se siete abituati alle atmosfere della riva sinistra, la Rive Gauche della della Senna, uscendo dalla stazione della metropolitana di Anvers, nel quartiere di Montmartre, si noterà un netto cambiamento urbano. La folla diventa più veloce ed a tratti grintosa, insegne al neon illuminano i palazzi, e qua e là si notano i sexy shop vendere tutto ciò che non avreste mai pensato di vedere. Siamo nel quartiere a luci rosse di Parigi, nel distretto di Pigalle, ed esattamente in Boulevard de Clichy (18º arrondissement).

Moulin Rouge - Can CanIl famoso cabaret parigino fu costruito nel 1889 da Joseph Oller, un imprenditore catalano molto noto anche come scommettitore (un odierno bookmaker) e come proprietario del Paris Olympia (un'altra sala d'intrattenimento teatrale della Parigi storica, ancora oggi in auge). Charles Zidler fu uno dei suoi più stretti collaboratori ed insieme scelsero il nome> di "Le Premier Palais des Femmes" (il primo palazzo di donne) per quello che secondo loro sarebbe presto diventato "un tempio della musica e della danza." Ci videro bene, nel corso degli ultimi 120 anni, il Moulin Rouge è rimasto una popolare attrazione turistica, offrendo intrattenimenti musicali di danza per visitatori provenienti da tutto il mondo. Gran parte del fascino romantico e un po' spregiudicato della Francia di fine secolo è ancora oggi presente nell'arredamento interno.

Il locale è anche noto per essere stato il luogo di nascita del moderno can-can. Nonostante la famosa danza era già conosciuta sin dal 1830, il Moulin Rouge cementò la sua popolarità. Durante i primi decenni di vita del locale tuttavia, la danza veniva giudicata oscena dalla Parigi 'per bene', in quanto eseguita solo per intrattenere la clientela maschile. Non c'è dubbio tuttavia che da allora è evoluta in una forma di intrattenimento tale da portare all'introduzione del cabaret in tutta Europa.

Con il tempo, il Moulin Rouge perse la sua reputazionedi 'bordello d'alta classe' e ben presto divenne molto di moda nella società francese. Questo anche grazie ad uno dei suoi mecenati più importanti, l'artista Henri de Toulouse-Lautrecche dipinse una serie di famose scene del Moulin Rouge e delle sue ballerine di can can. Le danzatrici, conosciute meglio come cortigiane, erano riconoscibili per le lunghe gonne a volants e le sottovesti, ma anche per le gambe all'aria, che lasciavano intravedere il sottogonna, e poi le capriole e i movimenti acrobatici, di solito accompagnati da grida e strilli. Mentre la danza è oggi diventata sempre più raffinata e meno popolare, anche le coreografie hanno assunto la tendenza ad essere un po' più osé ed acrobatiche. Originariamente, il ballo veniva eseguito individualmente, con la cortigiana che si muoveva nel tentativo di sedurre un potenziale cliente. In seguito, tuttavia, con la crescente popolarità dell'intrattenimento musicale in Europa, le cortigiane divennero sempre meno 'necessarie' e il Moulin Rouge assunse ad un legittimo locale notturno, con ballerine professioniste e dotate di abilità artistiche eccezionali.

Oggi, una visita al Moulin Rouge è ancora molto popolare tra i visitatori a Parigi, rappresentati da giovani adulti. Tra i turisti pronti a scattare foto dello storico mulino rosso, si notano anche molti visitatori fare la fila per prenotare uno spettacolo serale. Ma non pensate che il locale sia escluso alle famiglie al seguito, dopotutto siamo qui in un luogo di tutto rispetto, lontano da quello che può essere lo stereotipo comune; tuttavia, è preferibile lasciare i ragazzi ad altro tipo d'intrattenimento, storico o culturale che sia, nonostante l'ingresso è comunque garantito ai maggiori di 6 anni. I prezzi di uno spettacolo variano, a seconda che sia accompagnato dalla cena o da un drink. Aspettatevi comunque un minimo di 80-90 euro a persona.

Lo spettacolo attuale si chiama 'féerie' e si compone di quattro scene principali per un totale di 69 brani. Gli atti vengono eseguiti da un totale di 100 artisti, tra cui le cosiddette ragazze Doriss (simili alle ballerine di Las Vegas), ballerini, acrobati, maghi e clown.

Consigliamo anche i diversi locali della zona, nella parte inferiore della collina di Montmartre, nella Place Blanche (così chiamata, bianca, per via dei carri di gesso che un tempo lasciavano cadere la polvere bianca per la strada). Si trovano bar e birrerie molto frequentare, ma attenzione, non lasciatevi tentare dall'ordinare una 'grand bierre', a meno che non vogliate alzare in brindisi un barile di birra! Proprio dall'altra parte della strada si noterà un altro edificio, abbastanza decadente, è il Teatro degli Champs Montmartre, che si dice sia stato il luogo testimone del ben più antico can can a Parigi, ovviamente messo in ombra dal più celebre Moulin Rouge.

 

Moulin Rouge

82 Boulevard de Clichy

Area: arrondissement 18e (Montmartre / Pigalle)

Tel: +33 (01) 53 09 82 82

Metro: Blanche

Parigi

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli Parigi   Ostelli Francia
Carte de Paris
    Karte von Paris Mapa Paris    Map of Paris

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal