Natale a Barcellona

Sei qui: Natale in Europa >

Natale a Barcellona

Il Natale si avvicina e Barcellona, come molte altre città in tutto il mondo, si trasforma. Molti sono convinti che il consumismo abbia sostituito la tradizione, soprattutto quando si è in viaggio per le vacanze di dicembre, ma questo non è del tutto vero. Sembra infatti che il Natale arrivi sempre prima nelle vetrine dei negozi che nei cuori della gente o comunque prima di aver voltato pagina nel calendario appeso in cucina. A Barcellona tuttavia le opzioni sono varie e la tradizione ancora una volta riesce a sposarsi con le nuove tendenze commerciali in offerta.

 

Mentre le strade vengono adornate con luci e decorazioni di Natale, molte zone della città si apprestano ad accogliere la grande marea di turisti, proveniente non solo dall'estero ma anche da località molto più vicine. Quello di Barcellona è infatti un Natale speciale, il più seguito e conosciuto della regione catalana. Molteplici gli eventi, di tipo religioso o meno, ma comunque legati alla tradizione popolare.

La Plaza de la Catedralè per esempio sede del mercatino di Santa Lucia, qui conosciuto con il nome di Feria de Santa Llúcia, aperto sin dai primi giorni del mese di dicembre e fino al 24 dello stesso mese. Le bancarelle presenti offrono un assortimento incredibile di ornamenti natalizi, prodotti dell'artigianatoe della gastronomia locale. La scelta cade ovviamente tra i tipici alberi di Natale e i presepi, che qui oltre ai classici personaggi includono anche una figura piuttosto stravagante: il 'caganer', un personaggio del folclore catalano, rappresentato da un giovane con un berretto (rosso) e, sentite sentite, le natiche scoperte. La sua origine proviene dal diciottesimo secolo, periodo nel quale venne deciso di aggiungere elementi della tradizione regionale alle classiche scene della natività. La statuina viene rappresentata mentre intenta a defecare, in lingua locale è infatti anche conosciuta con il nome di 'home que caga', e nella tradizione popolare viene considerato come un grande portafortuna e simbolo di autoironia della società (siamo tutti uguali davanti alle necessità biologiche dell'uomo).

 

Il mercato di Santa Llúcia, così come il mercato della Sagrada Família, ospita una varietà enorme di prodotti, non solo natalizi, ma anche abbigliamento, lampade create dalle abili mani di artigiani catalani, bigiotteria e tanto altro ancora. Di sicuro un appuntamento da non perdere durante la visita a Barcellona.

Il giorno del 24 dicembre, la vigilia di Natale, porta con sè una serie di ospiti speciali. In molte case catalane, soprattutto quelle con bambini, la "caga Tió" fa un'apparizione poche ore prima che arrivi Babbo Natale. La "caga Tió" è un personaggio ricavato da un pezzo di tronco di legno che si presenta a casa dei bambini alcune settimane prima dell'arrivo del Natale. Conosciuto anche con il nome di Tió de Nadalo anche Tronca, ha origine anch'esso dal folclore catalano. L'albero è sempre stato considerato come una fonte di ricchezza nella tradizione popolare: serviva da materia prima per creare strumenti adatti alla vita quotidiana, oltre essere utilizzato per fare il fuoco. Pochi giorni prima del Natale, i genitori spiegano ai bimbi che il "Tió" è andato a monte a mangiare e ingrassare per le vacanze che si avvicinano. Con questa scusa, è consuetudine per le famiglie trascorrere una giornata fuori casa (una tradizione molto più comune nei piccoli villaggi catalani che in città). Nel frattempo, gli adulti nascondono il Tió in un luogo strategico, tanto da essere poi scoperto per caso dai più piccoli. Il Tió "tornerà in seguito a casa e la notte del 24, i bambini, per tradizione, lo inciteranno a rilasciare i regali colpendolo con dei piccoli bastoncini.

Sono molteplici le tradizioni spagnole >affiancate a quelle specifiche della capitale della Catalogna: una è per esempio quella di presentare del vischio (muérdago) >e un poinsettiain casa, che devono essere date sempre in regalo. Un'altra delle attrazioni destinate ai bambini, in questo caso per ottenere qualche soldo extra o "Aguinaldo", è quella di visitare le case del vicinato nel classico tour del "villancicos", proponendo dei canti e avere ogni sorta di ricompensa. La stessa notte, per festeggiare la nascita di Gesù, alcune famiglie vanno alla Messa "del gallo", alla mezzanotte. Tradizionalmente si pensa che il gallo sia stato il primo a notificare l'arrivo di Gesù al mondo.

La tradizione catalanadi cui sopra non lascia da parte il ruolo di Babbo Natale (Para Nadal) e di altri personaggi celebri.I regali li troviamo accumulati sotto l'albero di Natale, la mattina del 25 o anche il giorno del 6 gennaio, quando in questo caso vengono portati dai Reyes Magos (re Magi). Il 25 è una giornata da trascorrere in famiglia, così come il 26, giorno di Santo Stefano (san Esteban), che non può essere goduto correttamente senza assaggiare i tipici cannelloni, tradizionalmente preparati in casa. Il tipico menù natalizio della Catalogna, quindi proposto anche a Barcellona, consiste anche della specialità 'Escudella i carn d'olla', uno stufato caratterizzato da una tipica salsiccia speziata chiamata botifarrae vegetali. Altre specialità sono il vino frizzante cava, la frutta secca, il torrone e i biscotti di zucchero, cannella e mandorle chiamati polvorones.

Ai visitatori, molti ristoranti propongono menù natalizi di grande genuinità locale, dove trovare anche cannelloni preparati a mano. Sono infatti sempre più numerose le famiglie, che per questioni di tempo e di necessità di relax, preferiscono trascorrere e mangiare fuori per la cena o il pranzo di Natale.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Barcellona   Ostelli Spagna     Hotel Barcellona  Hotel Spagna

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

Carte de Barcelone   Karte von  Barcelona   Mapa Barcelona   Map of Barcelona