Vita notturna a Copenhagen

Advertisement

Vita notturna a Copenhagen 

 

 

La vita notturna a Copenaghen cambia velocemente e inizia tardi. Nonostante le dimensioni, Copenhagen promette una vasta gamma di attività notturne da sorprendere anche il nottambulo di più convinto. I giovani frequentano i bar e i club della città principalmente nelle notti di un fine settimana allungato, dal giovedì sera alla domenica compresa, ma si badi che la notte vera e propria a Copenhagen non inizia prima della mezzanotte, quindi se avete in programma una serata di divertimento è meglio organizzare anche le ore serali, prima di quelle notturne.

Advertisement

Una buona notte a Copenhagen significa quindi una tarda notte e nei fine settimana estivi o comunque quelli più caldi, centinaia di festaioli chiassosi animano la zona di Strøget fino all'alba. Si badi che la baldoria a Copenhagen non è solo per il pubblico più giovane, infatti jazz club, birrerie tradizionali e winebar sono regolarmente piene di gente di ogni età. Naturalmente, la città ha un lato più intellettuale e culturale, esemplificato da teatri eccellenti, opere, balletti ed uno dei migliori circhi in Europa.

La sera porta momenti altrettanto entusiasmanti, anticipo dell'incalzante notte. Uno dei ritrovi più quotati sono i piccoli bar del centro, Carlsberg, un passatempo popolare, specialmente prima di immergersi nei tanti club notturni. I club inondano i quartieri con suoni vibranti, luce e musica, immettendo nell'aria alta energia; la chiamata è in particolare per nomi come Pan e Café Rust. D'altra parte, i jazz club, concedono stilizzate musiche dal vivo ed una fantastica atmosfera! Il Jazz, infatti, è di casa a Copenaghen, lo si intuisce anche dai numerosi festival in programma durante la stagione estiva, in luoghi come La Fontaine e la Copenhagen Jazz House.

Al centro dei giardini di Tivoli, il grande palcoscenico all'aperto con pagliacci, acrobati e giocolieri e trapezisti, dà prestazioni ogni venerdì sera alle 22.00 (dipende dalla stagione). L'antico Teatro Pantomime all'aperto, con il suo palco cinese e la tenda di pavone, è vicino all'ingresso dei giardini Tivoli, in Vesterbrogade 3. Il moderno Tivolis Koncertsal (sala concerti) è un luogo ideale per ascoltare i migliori artisti e le orchestre, guidati da conduttori ugualmente famosi.

Il vantaggio di Copenhagen consiste nel fatto che la città è abbastanza piccola da permettere una visita a svariati ritrovi nella stessa sera (beh dipende dal tipo di energia che avete). La vita notturna più vivace e movimentata la troviamo in particolare nei dintorni di Vesterbro, Nørrebro e Østerbro e, grosso modo, in tutta l'area del centro. Uno dei club più frequentati è il Vega, che si trova in al numero 40 di Enghaveve, a Vesterbro, e che comprende un nightclub nel fine settimana, un lounge bar, una sala concerti ed un cocktail bar.: è situato in un ex edificio sindacale degli anni '50 e l'interno è stato mantenuto con i vetri lucidi di quegli anni. Le tonalità a tinta danno un'atmosfera unica, dai piani piastrellati a zig-zag ai murales anni '60 del bar.

A Nørrebro si trovano due buoni posti da scegliere: il Rest, al numero 8 di Guldbergs Gate, altro locale multi uso, dove si può sentire buona musica e lo Stengade 30, versione undergound del precedente. Nel centro della città, il Park Café, ha tre piste da ballo e attira una clientela selezionata. Aspettando il flusso della movida danese, i lounge bar, come l'Ideal Bar, di fronte al Vega, e lo Stereo Bar, verso Israels Plads a Nørrebro, vi offriranno una atmosfera intima ed accogliente. Quest'ultimo in particolare è da preferire per chi ama la musica anni '70 (tipica drum & bass e latin jazz).

Abbondano anche le offerte e gli sconti per serate in discoteche e bar. La guida in lingua inglese "In &Out", del settimanale Copenhagen Post, contiene un buon riepilogo delle varie offerte. Queste avranno di sicuro modo di consigliarvi alcune delle aggiunte più recenti, come il Subsonic, in un angolo della Bier Keller, una pista da ballo di grandi dimensioni e situato in un salone della SAS con sedili originali degli aeromobili (musica prevalentemente anni '80). Agli appassionati di hip hop e R&B, non sarà di certo sfuggito il club X-Ray, mentre in alternativa ad una esperienza classica consigliamo il Base Camp, una sorta di capannone posto nella emergente area (ex militare) dell'isola Holmen, che diventa discoteca e soprattutto il più grande ristorante del nord Europa (600 posti a sedere).

Le discoteche si concentrano in nomi come Fever, Slide e Nasa e Baron Boltens Gård e tutte meritano una visita. La Nasa è un club privato e può essere difficile entrare senza essere in lista. Proprio accanto al Tivoli, nella vecchia Jazzhouse Slukefter, c'è Mantra Club dichiarato come uno dei migliori locali di R&B e hip-hop in città. Interni di lusso, divani in pelle bianca e un murales panoramico di Copenaghen, fanno di questo luogo uno dei preferiti dai giovani trendy adulti della città. La scena gay & lesbian di Copenaghen è vagamente basata sulla zona di Sebastian e sul popolare Pan Disco, una famosa discoteca a tre piani.

Infine, per vivere la notte a Copenhagen non è poi necessario andare nei club o partecipare alle rappresentazioni culturali della città. Per coloro che sono alla ricerca di una serata piacevole, risparmiando allo stesso tempo denaro, fatte come i danesi sanno fare: godere la città e le sue luci scintillanti gratuitamente, magari fermandosi in una bella piazza per bere un drink e guardare il mondo passare davanti. Uno dei posti migliori per una passeggiata è la zona di Nyhavn, che fino a circa 25 anni fa era il ritrovo di marinai. Oggi il quartiere è di sicuro molto più esclusivo ed è sede di numerosi ristoranti e bar. In estate, potrete sedervi ad uno dei tavolini dei caffè a guardare la vita che trascorre lungo il canale... Un altro quartiere magico per la notte è Christianshavn, il cui principale punto di riferimento è il Christiansborg Slot (il castello), di granito e circondato da canali su tre lati.

Per una avventura più stravagante ( anche se per qualcuno potrebbe non essere il posto più sicuro per avventurarsi la notte) - si può può provare la vicina area di Christiania, a pochi isolati ad est di Vor Frelsers Kirke. Questa zona un tempo ospitava i soldati danesi, ma al loro spostamento venne letteralmente preso d'assalto dal popolo Yippies. Gli spiriti liberi di Copenaghen si trasferirono qui occupando il piccolo villaggio, anche se - tecnicamente parlando " costoro sono stati abusivi e in violazione della legge. Christiana venne dichiarata "città libera" il 24 settembre 1971 e le autorità di Copenaghen non ebbero mai modo di contrastare il movimento, temendo in tutto questo tempo una rivolta su larga scala. I visitatori più avventurosi scelgano il villaggio di Christiania per i deliziosi piccoli ristoranti, molti dei quali sono sorprendentemente buoni. I prezzi sono i più economici a Copenhagen, indovinate perché? Perché i ristoratori si rifiutano di pagare le tasse.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Copenhagen   Ostelli Danimarca   Hotel Copenhagen    Hotel Danimarca

Map of Denmark    Carte Danemark   Karte von Dänemark   Mapa Dinamarca 

Map of Copenhagen   Carte Copenhagen   Karte von Copenhagen   Mapa Copenhagen

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal